Paesaggio e vento sono elementi indissolubili?

06 Aprile 2021
Punta S’ena longa (senalonga) - Foto M.Cara

SPLENDIDI PAESAGGI VENTOSI

Regione storica del Monte Acuto. Qui sughero e granito hanno rappresentato per anni la fonte economica di maggior rilievo: il territorio è ricco di boschi di leccio e principalmente querce da sughero. Ultimamente, si è aggiunta la produzione energetica eolica.  La vegetazione arbustiva più comune è costituita dal cisto (su mudeju), corbezzolo (su lidone), l'erica (s'iscopa), il biancospino (su kalarighe), la fillirea (s'aliderru), la ginestra (spinora, sa tiria, o senza spine, sa mattigusa), il lentisco (sa chessa) e la lavanda (s'arkimissa).  Altissima densità di Foreste Demaniali e cantieri forestali, tra cui: Bolostiu, Sos Littos-Sas Tumbas, Terranova, Sorilis, Coiluna, Sa Conchedda - Loelle. Ma anche i vicini territori di Padru-Sotza (s'Ozzastreddu), Monte Olia, Crastazza-Tepilora, Usinavà - Su Lidone, Pitrisconi...

Da Sos Littos, a sud-est, al confine col comune di Bitti, si scorgono le montagne e le vallate della Barbagia. Dal 2017, i comuni ricadenti nell’area del Parco naturale regionale di Tepilora, Sant'Anna e Rio Posada, hanno ottenuto il riconoscimento Unesco come Riserva di Biosfera, certificando al mondo che il paesaggio di quest'area è unico dal punto di vista ambientale, della biodiversità e della ricchezza storica e culturale.

Su questi (ventosi) cieli sta tornando a volare l'aquila del Bonelli (s'abilastru) grazie ad un progetto di reintroduzione supportato fortemente da Forestas.

La rete dei sentieri

Una rete di sentieri escursionistici, ancora non completamente risistemati ma in corso di accatastamento nella R.E.S., è curata da Forestas con fondi della Programmazione Europea e con il supporto del Club Alpino Italiano, attraverso diramazioni e connessioni alla dorsale escursionistica di media-lunga percorrenza chiamata "Sentiero Italia" che attraversa da nord a sud (da S.Teresa Gallura a Castiadas) il lato orientale della Sardegna. 

 Il vento: un connotato del territorio?

Sull'altipiano di Buddusò, nel territorio di Alà dei Sardi e i suoi monti, la risposta sembra un "si" forte e chiaro come il vento di oggi, ripreso in un breve ma esemplificativo video girato stamattina:  il territorio di Alà è molto esteso (quasi 200 km²) e confina con Berchidda, Monti e Berchiddeddu, Padru e Bitti e Buddusò.  I limiti amministrativi sono segnati da torrenti: in particolare dal rio S'Elene e dal rio S'Aragòne. Ovunque, specie nelle alture, il vento domina in ogni stagione, diventando un tutt'uno con la percezione del paesaggio, ormai connnotato anche dalle pale eoliche. 

Caratterizzano la regione le (ventose) creste dei Monti di Alà, parte terminale di uno sviluppo montuoso parallelo al corso del Tirso, parte dal Montiferru, continua nel Marghine e Goceano e taglia la Sardegna settentrionale da sud-ovest a nord-est per quasi 100 km, culminando con la punta di S'ena longa (1 077 m slm) dalla cui vetta si possono scorgere perfino i rilievi della Corsica, in giornate di cielo terso.
Il territorio si presenta puro e incontaminato; al confine con Buddusò e Bitti si trova il lago artificiale di Sa Coilùna; a nord invece, ad esempio in località S'aldu Pinzòne, sono presenti traccie (ricostruite) delle antiche capanne dei pastori, sos cubones o pinnettas, e un corso d'acqua con con le sue rilassanti cascatelle sembra voler gareggiare con i suoni del vento.
Al confine con Berchidda, Pali-bàsciu e Su fossu malu, altre cascate, spettacolari per la maggiore altezza. Da punta Giommaria Cocco, ancora leggermente oltre quota 1000  metri s.l.m., si può scorgere il porto di Olbia.  

Qui regna il vento: che scolpisce le rocce, plasma le forme degli alberi e degli arbusti: una componente indissolubile del paesaggio.

 

(Testi a cura dell'Ufficio Comunicazione Istituzionale; foto in primo piano e video concessi da: M.Cara)

Condividi:

Notizie ed eventi

21 Giugno 2021

Informare e formare le imprese forestali o altri soggetti operanti nel contesto regionale, circa le attività del progetto For.Italy; o ffrire formazione e raccogliere adesioni per corsi in campo forestale ; effettuare una...

11 Giugno 2021

È disponibile on-line a questo link il video integrale del webinar trasmesso dalla sala consiliare di Lanusei,...

10 Giugno 2021

Prende il via il 10 giugno un ciclo di seminari gratuiti sul tema “ Foreste mediterranee e cambiamenti climatici: tra mitigazione ed adattamento ” - organizzati nell’ambito del progetto LIFE AForClimate e con...

09 Giugno 2021

Con due distinte deliberazioni commissariali, l'Agenzia ha stabilito di collaborare e supportare (a titolo non oneroso) due interessanti iniziative...

05 Giugno 2021

In Sardegna continua secondo il programma la reintroduzione di questo splendido grande rapace, promosso da alcuni anni da ISPRA in collaborazione con Grefa Spagna e l'Agenzia regionale Forestas, grazie a fondi dell'Unione Europea.

Altri...
05 Giugno 2021

La Giornata Mondiale dell’Ambiente , che si celebra ogni anno il 5 giugno , è il più grande evento annuale dell'O.N.U. per sensibilizzare il mondo sulla tutela del nostro pianeta...

04 Giugno 2021

Nel complesso forestale Settefratelli, accessibile dalla strada statale 125 (località Arcu 'e Tidu, presso bivio per Burcei ) dal prossimo lunedì 14 giugno riapriamo al pubblico il museo del Cervo e il...

25 Maggio 2021

Attraverso le prescrizioni della Campagna Antincendio si eleva l’attenzione delle Istituzioni sulla difesa del patrimonio boschivo sardo, bene insostituibile della nostra Isola.

Sono disponibili e si riportano anche in...

25 Maggio 2021

Un altro splendido grifone è stato rimesso in libertà sulla costa di BOSA ( Badde Orca ) lo scorso 19 maggio da una squadra dell'Agenzia Forestas...

24 Maggio 2021

Tra i lavori della montagna che testimoniano una secolare esistenza di duro lavoro c'era quello dei carbonai , e nei nostri boschi restano i segni di questo sfruttamento , un po' ovunque sono presenti resti di...

28 Maggio 2021

Un webinar, trasmesso dalla sala consiliare di Lanusei, dove sarà possibile accedere con la capienza limitata a sole 15 persone per via delle restrizioni CoViD-19, si terrà il prossimo 28 maggio 2021 a partire dalle ore...

20 Maggio 2021

Le api e altri impollinatori , come farfalle, pipistrelli e colibrì, sono sempre più minacciati dalle attività umane. L’ impollinazione è però un processo fondamentale per la sopravvivenza dei nostri ecosistemi...