Gestione faunistica

Ultimo aggiornamento: 
07/10/2021
Cervo sardo ed operatore faunistico Agenzia Forestas di Urzulei

L'allevamento è finalizzato principalmente alla riproduzione della Pernice sarda (Alectoris barbara) e della Lepre sarda (Lepus capensis mediterraneus) a scopo conservativo e per la vendita di riproduttori certificati.  

Attività gestionali delicate

La reintroduzione costituisce un'operazione ancor più delicata, inserita in un contesto gestionale ben più ampio, rispetto alla mera "liberazione" e deve tener conto dei molteplici fattori che possono influenzare (direttamente o indirettamente) il successo dell’operazione.   A queste attività si affianca il monitoraggio delle popolazioni tramite periodici Censimenti (del cervo, del muflone, del grifone, del cinghiale etc...). 

L'attività di recupero degli animali feriti viene svolta in centri specializzati nell'applicazione di terapie medico chirurgiche, ove si portano avanti studi e ricerche sul controllo e il monitoraggio delle principali malattie.

La preziosa attività svolta da Forestas in ambito faunistico

L'attività svolta in ambito faunistico prevede: 

  • l'allevamento, anche appositi centri distribuiti nel territorio isolano ed autorizzati con provvedimenti dell'Assessorato Difesa Ambiente 
  • la reintroduzione di specie preziose per la bio-diversità, e la loro protezione attraverso il personale specializzato dell'Agenzia, nonchè ricorrendo a collaborazioni regionali (Assessorato, Province, Enti Parco) nazionali (ISPRA ed altri) ed internazionali (Grefa, VCF etc...) 
  • il censimento, attraverso moderne tecniche e metodi scientifici per monitorare la diffusione e le eventuali criticità delle specie più a rischio
  • la cura e il ricovero di animali selvatici, utilizzando i CARFS (Centri allevamento e recupero fauna selvatica) quali vere e proprie basi operative, con personale operaio e veterinari 
  • progetti speciali (LIFE, Interreg etc.) finalizzati alla tutela degli habitat ed alla reintroduzione della fauna selvatica in habitat tutelati. 

I Centri di Allevamento e Recupero della Fauna Selvatica (C.A.R.F.S.)  

Operano in collaborazione con le università, l’Istituto Nazionale della Fauna Selvatica e l’Istituto Regionale della Fauna Selvatica.  Sono autorizzati con Determinazione Dir. Gen. Difesa Ambiente n. 622/det/3 del 13.01 2008 (e successivi atti).  L'Agenzia Forestas gestisce i due Centri regionali per l'Allevamento ed il Recupero della Fauna Selvatica (C.A.R.F.S.) che operano per il soccorso ed il recupero/ricovero della fauna selvatica in difficoltà, ferita o con patologie che ne impediscono il ritorno alla vita selvatica

I CARFS sono l'apice della catena sanitaria regionale per il recupero della fauna selvatica, che anche ai sensi della L.R. 23 del 1998 prevede il rilascio in natura da parte del Corpo Forestale, a guarigione avvenuta.  Una rete secondaria di Ambulatori veterinari convenzionati con le Province integra attualmente nel territorio il primo soccorso e la cura degli animali, che però - qualora le cure si protraggano per più di 3 giorni - devono essere affidati ai veterinari dei CARFS. 

Contatti

Telefono:
070 2799284
Cellulare: 320 433 1099
Responsabile Sanitario
Telefono:
079 389565
Cellulare: 320 4331181
Resp. Centro Fauna
Veterinario
Telefono:
0789 593035
Cellulare: 335 1277158

Lista contenuti

La giovane di grifone, chiamata Cristina
07 Ottobre 2021
È il lieto fine per il grifone Cristina : il 2 ottobre è stata rilasciata da Forestas a Badde Orca , che si affaccia a strapiombo sul mare; la liberazione segue un periodo di ricovero gestito da Forestas nel Centro recupero di Bonassai...
juvenilis aquila reale liberato 27.9.2021 carfs BONASSAI
28 Settembre 2021
Il giovane esemplare maschi, liberato il 27 settembre a Fonni, al momento del ricovero era disidratato con occlusione intestinale. Sottoposto alla terapia del caso l'animale ha ripreso la normale alimentazione e dopo 25 giorni dal ricovero e stato rilasciato: vola nuovamente sui cieli del...
L'aquila Bonaria, prima del ritorno in libertà 25.9.2021
26 Settembre 2021
Alle 10:26 del 25 settembre, l'aquila Bonaria ha lasciato la voliera dove aveva trascorso l’ultimo mese e mezzo. Recuperata nel mese di agosto con una frattura al femore , è stata operata il 15 agosto presso il Centro Fauna selvatica Forestas a Bonassai , ed ha trascorso la convalescenza nella...
Cervo a Sa Portiscra, Urzulei (foto Forestas)
25 Settembre 2021
Il cervo sembra un attore, ma è tutto vero (e selvaggio) nel Supramonte di Urzulei ! Questa splendida posa, del tutto casuale, è stata scattata ieri dal personale Forestas (cantiere forestale di Sa Portiscra , Servizio Territoriale di Lanusei) . Non è certo una novità: la presenza del Cervo sardo...
grifoni a bonassai
15 Ottobre 2020
Dopo gli ottimi risultati del precedente progetto, arrivano in Sardegna nuovi finanziamenti LIFE: proseguiranno sino al 2026 le azioni per riportare il Grifone in tutta la Sardegna e consolidare i risultati raggiunti nell'areale bosano...
operazioni sul Rio Salauna alto
20 Novembre 2020
Chiarimenti sugli aspetti scientifici dell'intervento, nell'ultimo mese focalizzato sui torrenti del Limbara: reintrodurre il ceppo autoctono, più resistente a bassi livelli di ossigeno e alle alte temperature dei torrenti Mediterranei, permetterà di capire meglio cosa sta succedendo...
cerambice visto da vicino
18 Febbraio 2021
Una ricerca recentemente pubblicata da Forestas e Centro Conservazione Biodiversità (CCB) mostra conclusioni importanti per la gestione forestale, basata su comprensione e mantenimento dei processi ecologici chiave degli ecosistemi...
biancone ricoverato a Monastir dic 2020
09 Febbraio 2021
Dopo 40 giorni di ricovero, il 5 febbraio 2021 è stato liberato un esemplare di Aquila dei serpenti . Salvato in località Paringianu (Portoscuso) quando era già in grave stato sanitario di ipotermia e denutrizione il 27 dicembre 2020, è stato portato subito al CARFS Forestas di Monastir per il...
elettrodotti AT (foto Wikimedia CC-BY-SA 3.0)
07 Gennaio 2021
È ormai nota la correlazione: i cavi aerei minacciano in tutto il mondo milioni di uccelli, come mostra la recente perdita per elettrocuzione di due aquile del Bonelli: le soluzioni arrivano dalla collaborazione con i gestori delle linee elettriche in alta e media tensione ...
Trota-anestetizzata-presso bacu-non-bie-boe
19 Ottobre 2020
Forestas conduce in Sardegna una nuova campagna scientifica per la tutela della Trota mediterranea ( Salmo cettii ) finanziata dalla UE. Con nuove attrezzature acquistate è partito il campionamento genetico in Ogliastra e nel Linas, per verificare la presenza del ceppo autoctono ...
Categoria: