Bidderosa

Una bellissima pineta di pino d’Aleppo e di pino domestico insieme ad una ricca vegetazione spontanea costituiscono la foresta costiera di Bidderosa, la perfetta cornice in una delle più pregiate aree costiere della Sardegna.  La foresta costiera di Bidderosa è formata da cinque comparti: Biderosa (532 ettari), Tuttavista (317 ettari), Istiotta (165 ettari), e le fasce litorali di Fuile 'e Mare (54 ettari) e di Senna 'e Sachita (16 ettari).

La parte costiera di Bidderosa comprende inoltre cinque splendide calette, meta ambita del turismo balneare estivo, gestite da una cooperativa locale.
 

La visita di questo angolo della Sardegna rappresenta un'occasione unica per ammirare lo straordinario panorama costiero dell'isola che in quest'area offre un suggestivo susseguirsi di rilievi granitici, guarniti da ginepri secolari, che incorniciano l'azzurro del mare e sublimi scorci di un litorale di sabbia bianchissima.

Inquadramento geografico:
Provincia: Nuoro Comune: Orosei Superficie: 1086 ha
Aspetti climatici:
L'area forestale presenta condizioni climatiche tipiche del regime mediterraneo; gli inverni sono moderatamente freddi potendo usufruire dell’azione termoregolatrice del mare con Gennaio mese più freddo (5,7°C) e le estati calde con agosto mese più caldo (30,4°C).
Aspetti geopedologici:
Dal punto di vista geologico l’area della foresta è composta in parte da rocce di origine sedimentarie del giurese con dolomie e calcari massicci stratificati e in parte da rocce granitiche e rocce basaltiche.
Aspetti vegetazionali:
Le fasce litorali di Senna e Sachita e di Fuile e Mare sono in gran parte ricoperte da una splendida pineta di circa 55 anni, costituita da pino d'Aleppo e da pino domestico. Nelle zone interne di Biderosa e di Monte Tuttavista la vegetazione è invece di tipo spontaneo ed è costituita da sughera, leccio e ginepro fenicio. Presenti nella foresta anche numerosi esemplari di palma nana (Chamaerops humilis), facilmente visibili lungo i sentieri che percorrono la foresta. Nell'area forestale sono inoltre presenti un piccolo frutteto ed un oliveto della superficie complessiva di un ettaro.
Come si raggiunge:
Dalla strada statale 125 Orosei-Siniscola, l'accesso è facilmente visibile al km. 236.
Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

  • Un area forestale caratterizzata da una ricca vegetazione ove domina la roverella con maestosi esemplari e dove è possibile ammirare alcune rare specie come l'aquila reale e il...
  • Il cantiere forestale di Olzai, noto con il suo toponimo principale (Gulana) è suddiviso in tre corpi o compendi distinti. Tutto il territorio si presenta con morfologia...
  • La Foresta Demaniale Monte Pisanu è un possedimento demaniale dal 1886. Al suo interno si possono ammirare tassi plurisecolari, rari endemismi, boschi di roverella e formazioni...
  • Importante meta turistica, è attrezzata con accoglienti infrastrutture ricettive e comodi sentieri che la percorrono in tutta la sua estensione; all'interno del complesso è...
  • La foresta demaniale di Alase, con una superficie di circa 1565 ettari, ricade interamente nel comune di Aritzo. Un complesso forestale che ha origine nel Flumendosa a 418 m.s.l.m...
  • Si tratta di una superficie in occupazione temporanea di competenza sino al 2000 dell’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste e dal 2001 dall’Ente Foreste della Sardegna. La...
  • Un'area ricca di suggestioni paesaggistiche e di beni naturali (flora e fauna) inserita in una rete di viabilità forestale che favorisce l'escursionismo: per raggiungere le...
  • La foresta di Terranova, demaniale a partire dal 1965 con l’acquisizione dei terreni di proprietà comunali utilizzati in passato dalla popolazione locale ad usi civici. Ricade...
  • Il Perimetro forestale di Allai si estende per 1042 ha sulle pendici nord-occidentali del Monte Grighine; è stato gestito dall’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste fino al...
  • La Foresta, ricca di numerose specie faunistiche e molteplici specie endemiche che ne compongono la flora, è un'importante meta di turisti e di studiosi ed è visitabile seguendo...
  • Un ambito costiero di grande fascino: da punta Pala di Monti (615 m) e punta Castellaccio (828 m) si ammira da Nord ad Est un panorama di rara bellezza (la vista può spaziare da...