Gentilis

Gentilis. Il Parco

All’interno del territorio del cantiere è presente, immerso in un bosco di lecci che in alcuni punti lascia spazio alla sughera, un area attrezzata con tavoli e panchine, particolarmente apprezzata come luogo di svago e ristoro durante i mesi estivi, anche per la presenza di una sorgente. Accanto alla fruizione ludico-ricreativa, il bosco è sempre stato interessato da utilizzazioni forestali per la produzione di legna da ardere.

Inquadramento geografico:
Provincia: Medio Campidano Comune: Gonnosfanadiga Superficie: 885 ettari
Aspetti vegetazionali:
La vegetazione del cantiere di Gentilis è rappresentata in gran parte da giovani fustaie di pino principalmente d’Aleppo, marittimo e radiata, in formazione pura o mista a leccio ed ad altre specie della macchia mediterranea. Questi popolamenti sono stati impiantati intorno agli anni 70 su terreni nudi o caratterizzati da una vegetazione particolarmente rada, al fine di favorire la copertura e migliorare le condizioni di stabilità dei versanti. Parte del territorio è caratterizzato da porzioni più o meno estese di boschi di leccio o misti, di leccio e sughera, governati a ceduo e con stadi evolutivi diversi a seconda delle diverse condizioni di fertilità della stazione. Il resto del territorio è caratterizzato dalla macchia bassa a prevalenza di corbezzolo, mentre nella parti cacuminali e rocciose è presente la tipica conformazione a gariga.
Aspetti faunistici:
La zona ospita numerose specie animali tra cui il cinghiali, la martora, la volpe, la donnola, il gatto selvatico, il coniglio, la lepre, il porcospino e il topo quercino. Tra gli uccelli ricordiamo la ghiandaia, il gheppio, la poiana, lo sparviero, pernici, il falco pellegrino.
Come si raggiunge:
Il principale accesso al compendio è la strada che da Guspini và verso S. Nicolò Arcidano. Percorrendo questa strada, a partire dall’abitato di Guspini, si arriva fino al bivio per S. Antonio di Santadi, si svolta a sinistra e si prosegue per circa una decina di km prima di trovare le indicazioni per il bivio, sulla sinistra, per parco di Gentilis.
Condividi:
Scheda
Tipologia:
Servizio di appartenenza:
Complesso forestale di afferenza:

Potrebbe interessarti anche:

  • L'UGB Sa Conchedda - Loelle è formata da due corpi separati. Nasce dall'unione delle ex UGB di Sa Conchedda e di Loelle.
  • Uno dei cantieri storici, il cantiere del Monte Limbara è situato sul versante nord del massiccio granitico del Monte Limbara, ed è il secondo per importanza regionale. Gli...
  • La foresta di Pixinamanna è il risultato dell’intensa azione antropica subita a partire dalla seconda metà del 1839, in particolare dall’abolizione degli ademprivi. Assegnata...
  • La foresta di Montes ospita una lecceta d'alto fusto plurisecolare unica nel bacino del Mediterraneo per estensione, fisionomia, caratteristiche ecologiche e paesaggistiche.
  • L’Unità Gestionale di Base denominata Su Lau, posizionata sul versante centro-occidentale della Sardegna, ricade su una piattaforma carbonatica nel territorio del Comune di Laconi.
  • Il complesso forestale “Pabarile” è localizzato nel massiccio vulcanico del Montiferru (Sardegna centro-occidentale), in un’area montana di notevole interesse ambientale e...
  • Questo compendio, noto anche come Padru-Sotza, è accessibile a 4 km dal centro abitato di Padru, ricade nel Bacino Idrografico del Padrongiano e afferisce al Complesso Forestale...
  • Forest'Anela fu dichiarata inalienabile dalla legge 4 marzo 1886 n. 3713 e affidata al Demanio dello Stato. Per il suo patrimonio forestale, è senz'altro una tra le più...
  • Paesaggi modellati da ondulazioni granitiche tormentate e sassose, intervallate da vaste aree incolte oppure a macchia o a boscaglia spesso diradata. luoghi che imprimono alle...
  • Il Cantiere forestale di Genna Argiolas-Minderrì si trova lungo la Via dell'Argento , un complesso di piste che collegano otto miniere argentifere, tra cui quella di particolare...
  • L’anfiteatro montuoso del Gutturu Mannu annovera, oltre alla foresta Pantaleo, altre limitrofe proprietà demaniali, nei comuni di Nuxis, Assemini, Pula, Siliqua, Narcao. Boschi...
  • Il Monte Arrubiu-Casargius ed il Monte Genis si sviluppano tutti lungo l'asse Ovest-Est del perimetro forestale. La quota più elevata è Monte Genis con una altitudine di 979 mt s...