Elleborine comune

Epipactis_helleborine_foto di Bern Haynold (WIKIMEDIA CC BY SA 3.0)

Pianta alta 20-100 cm, della famiglia delle Orchidee, ben diffusa nel territorio italiano, ma non comune  in Sardegna.

Fusto robusto, cilindrico, foglioso, densamente pubescente.

Foglie disposte a spirale, abbraccianti, di colore verde cupo e con nervature ben evidenti; le inferiori tonteggianti, le superiori a volte allungate, oblungo-lanceolate. Infiorescenza più o meno densa, composta da numerosi fiori rivolti verso l’esterno, spaziati, leggermente profumati. Brattee simili alle foglie superiori, di colore verde, acuminate, le inferiori più lunghe dell’intero fiore. Tepali esterni e interni simili ed aperti a stella.

Labello con ipochilo emisferico, di colore bruno-lucido all’interno e verde-rosato all’esterno; l’epichilo cuoriforme, munito alla base di due gibbosità dalla superficie rugosa, ad apice rivolto all’ingiù, strettamente connesso all’ipochilo. Il colore del labello è variabile. Il rostello è presente.

Extra:

Il nome specifico (helleborine) deriva da una certa rassomiglianza con le foglie di alcuni “Ellebori” (Elleboro bianco, Veratrum album).

Corologia:
Specie diffusa dall’Irlanda alla Siberia; presente anche in Africa settentrionale. La specie è nota in tutta Italia, soprattutto sui rilievi. Tipo corologico: Paleotemperato
Fenologia:
Dalla fine di aprile a metà luglio.
Habitat:
Terreni freschi ed ombrosi generalmente su substrato calcareo dei boschi di latifoglie, radure, arbusteti, margini, schiarite di boschi dal livello del mare fino ai 1500 metri di altitudine.
Forma biologica:
Geofita rizomatosa
Curiosità:
Le specie a fecondazione incrociata di Epipactis, attraverso il nettare contenuto nell’ipochilo, attirano gli insetti impollinatori, tra cui vespe, api e Ditteri Syrphidae. Alcune specie sono prevalentemente autogame.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Epipactis helleborine
Flora:
Famiglia:
Approfondimenti

Potrebbe interessarti anche:

  • Detto anche Elce ( Quercus ilex ) è una quercia sempreverde assai longeva (può raggiungere i 1000 anni ). Alto fino a 25 m , con chioma globosa e densa, colore cupo e portamento...
  • Pianta erbacea perenne alta fino a 30 cm,con infiorescenza a spiga rada
  • Arbusto sempreverde fortemente aromatico di circa un metro di altezza; cespuglioso con rami a corteccia biancastra rivestiti di peli stellati. Portamento a pulvino ; corteccia...
  • Erbacea alta tra 40 e 150 cm. L’ infiorescenza è in cima al fusto, composta da fiori lunghi (3-5 cm) tutti rivolti sullo stesso lato, color porpora con macchie rosso scure e...
  • Pianta suffruticosa dal portamento pulvinato , alta meno di un metro, fiorisce tra aprile e settembre. Questa Euforbiacea è una pianta meno diffusa di altre sue omonime, presente...
  • Il nome latino può indurre in errore: phonicea non rimanda ai Fenici ma al greco "φοινικεος" che significa rosso porporino , come il colore delle sue galbule, usate per la...
  • Detta anche margherita dei campi , la margherita diploide è un'erbacea della famiglia Asteraceae , comunissima nei prati della Sardegna, fino a 1200 m slm...
  • Piccolo arbusto alto sino a 2 metri a foglie caduche , molto ramificato, forma cespugliosa sferica o tondeggiante , con fusto e rami dicotomi (si biforcano in due apici). Fusti...
  • Pianta erbacea biennale con fusto eretto, ispido per la presenza di peli rigidi, ramoso nella parte finale; radice fittonante, carnosa e abbastanza grossa; durante il primo anno...
  • Pianta alta fino a 15-40 cm , con fusto robusto e rigido. Foglie basali distese o semierette, lineari-lanceolate; le cauline guainanti il fusto. Infiorescenza lassa, più o meno...
  • Albero alto fino 30 metri , longevo e dalla crescita lenta ma continua, molto adattabile. Per le sue possenti radici è detto " pianta spacca-sassi ". Frutti dall'esile polpa...
  • Pianta di 10-20 metri con chioma folta ombrelliforme con corteccia grigia normalmente fessurata a reticolo; rami giovani lisci color grigio-verdastro. Foglie imparipennate...