Elleboro di Corsica

Elleboro di Corsica

Helleborus è un genere appartenente alla famiglia Ranunculaceae, noto col nome comune di elleboro; originario dell'Europa, del Caucaso e dell'Asia Minore.

Extra:

Specie endemica in Sardegna, Corsica e Baleari.   
Cresce tra i calcari dell’Ogliastra

Pianta molto velenosa, l'elleboro è un allucinogeno, noto sin dall'antichità sia per ingestione che per uso esterno; molto difficile da dosare, se ne sconsiglia vivamente la manipolazione ai non esperti.

Habitat:
Cresce in luoghi non eccessivamente soleggiati. Se lasciati indisturbati, con le giuste condizioni, si possono riprodurre spontaneamente. In generale gli ellebori mal sopportano i trapianti. La specie Helleborus foetidus è quella che meglio si adatta alle posizioni più ombreggiate.
Etimologia:
Chiamata argutifolius per le foglie dentate.
Curiosità:
La polvere ricavata dalle radici e dai rizomi raccolti in primavera o in autunno, fatti essiccare rapidamente, ha proprietà cardiotoniche, narcotiche, emetiche e curative degli edemi; è anche un purgante drastico. Per uso esterno è noto come revulsivo in alcune malattie della pelle (Per revulsione si intende un'irritazione dei tessuti provocata terapeuticamente per aumentare l'afflusso sanguigno alla regione o per decongestionare i tessuti profondi). L'estratto fluido delle radici e rizoma dell'Helleborus viridis ha proprietà sedative e irritanti dell'intestino con effetto purgativo drastico.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Helleborus lividus, Helleborus argutifolius
Nome sardo:
Elleboru
Flora:
Famiglia:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Il Lupino giallo è una pianta erbacea annuale con radice a fittone, ramosa; il fusto è eretto, pubescente. Le foglie sono ovali e allungate, alterne, molli, inserite come le dita...
  • Arbusto o albero di 10-15 metri con tronco dritto e slanciato e chioma globosa. Rami giovani con corteccia lucida, bruno-rossastra. Gemme piccole, globose, glabre, con perule...
  • Pianta arbustiva, alta fino a 1.5 metri con rami lassi e talvolta ricurvi, con robuste spine, densamente pubescenti. Diffusa in tutta la Sardegna, è un arbusto caducifoglio, con...
  • Pianta erbacea perenne, foraggera appartenente alla famiglia delle leguminose , che cresce spontanea in quasi tutti i paesi del bacino del Mediterraneo. Specie spontanea nel...
  • Arbusto caducifoglio alto 0,5-4 metri, con chioma assai rada ed irregolare, ramosissimo, molto spinoso. Rami e fusti color bruno-grigiastro più o meno scuri. Foglie
  • Noto anche come Erba di S.Giovanni (o cacciadiavoli ) è un piccolo arbusto cespuglioso, piuttosto legnoso alla base, biennale o perenne...
  • Pianta lianosa rampicante, con fusto legnoso, rami giovani erbacei. È considerata una pianta invasiva del bosco, specialmente in associazione con i rovi : dove c'è un po' di luce...
  • Erbacea alta tra 40 e 150 cm. L’ infiorescenza è in cima al fusto, composta da fiori lunghi (3-5 cm) tutti rivolti sullo stesso lato, color porpora con macchie rosso scure e...
  • Pianta comune in Sardegna e nell'area mediterrana, amata ed utilizzata anche in cucina, in farmaceutica e in cosmesi. Il rosmarino è ritenuto anche una buona pianta mellifera , è...
  • Noto anche come Cisto biancastro , è un arbusto perenne legnoso alto fino a 1 m. Fusti densamente lanosi e dal colore bianco-grigiastro all’apice, legnosi e dotati di corteccia...
  • Pianta alta 20-60 cm, con fusto relativamente esile, eretto, cilindrico, glabro, lucido. Foglie allungate, ripiegate a gronda, avvolgenti il fusto e decrescenti verso l’alto...
  • Arbusto o alberello di 5-6 metri molto spinoso e ramificato. Corteccia liscia color cenere. Foglie caduche, alterne, profondamente lobate, con tre o cinque lobi dentellati, lunghe...