Cefalantera bianca

Cephalanthera_damasonium_foto Wikimedia di Bernd Haynold

Piccola pianta erbacea, alta fino a 50 cm, con fusto robusto e foglioso sino all’infiorescenza.  Ogni pianta possiede non più di 3-5 foglie con caratteristiche nervature parallele
Foglie abbraccianti ben distanziate tra loro, ovato-ellittiche, lunghe 2-3 volte la propria larghezza, quelle inferiori piccole, le superiori più grandi.

Infiorescenza lassa, costituita da 3-15 fiori biancastri o color crema, che spesso rimangono socchiusi, privi di sperone. Le brattee fiorali sono lanceolate e decrescono dal basso verso l’alto; quelle inferiori sono lunghe circa il doppio dell’intero fiore, le superiori lunghe circa quanto l’ovario. Tepali esterni con apice acuto e leggermente più lunghi degli interni che sono ottuso all’apice. Labello più corto dei tepali e nettamente concavo; l’epichilo cuoriforme, è provvisto di 3-4 creste longitudinali di colore giallo-arancione, l’ipochilo anch’esso di colore giallo-arancione.

Extra:

I fiori di Cephalanthera sono privi di nettare e vengono impollinati da Imenotteri che scambiano le creste gialle presenti sul labello per stami ricchi di polline. Il nome del genere Cephalanthera deriva dal greco: "kephalê" che significa "testa", mentre "anthêros" sta per "antera" ad indicare la forma del fiore che è piuttosto arrotondata, come una testa.

Il termine volgare di “Elleborine” (usato da alcuni) dipende solo da somiglianza con alcuni fiori degli Ellebori (Ranuncolacee).

Corologia:
Specie segnalata in tutto il territorio italiano, meno frequente al sud. Tipo corologico: Euri-mediterraneo
Fenologia:
Da metà maggio a fine giugno
Habitat:
Cresce generalmente in luoghi ombrosi, boschi, cespuglietti e macchie, su suolo calcareo, dal livello del mare fino ai 1200 metri s.l.m.
Forma biologica:
Geofite rizomatose
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Cephalanthera damasonium
Flora:
Famiglia:
Approfondimenti

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Noto anche come Cisto biancastro , è un arbusto perenne legnoso alto fino a 1 m. Fusti densamente lanosi e dal colore bianco-grigiastro all’apice, legnosi e dotati di corteccia...
  • Albero a portamento arboreo con chioma espansa e globosa, alta, non raggiunge i 20 metri di altezza. Presenta un fusto generalmente diritto, con branche sinuose e rami giovani...
  • Piccolo albero di 5-7 metri in prevalenza arbusto, il cui nome italiano è Alaterno , oppure Ranno lanterno , Linterno , Purrolo o Ilatro. La chioma è densa e compatta, la...
  • A ppartenente alla famiglia Ranunculaceae , originario dell'Europa, del Caucaso e dell'Asia Minore.
  • Noto anche come Erba di S.Giovanni (o cacciadiavoli ) è un piccolo arbusto cespuglioso, piuttosto legnoso alla base, biennale o perenne...
  • Arbusto prostrato , caducifoglio, spinoso e assai ramoso, con corteccia grigiastra . Rami giovani pubescenti. Foglie alterne, caduche , ellittiche, spesso ovate, seghettate almeno...
  • Arbusto sempreverde, spinescente, con fusti eretti, verde-scuri, i principali dritti, rigidi e striati, quelli secondari appiattiti e simili a foglie (cladodi) di forma da...
  • Albero o arbusto longevo di media altezza, dai rami giovani induriti e spinescenti. Tronco contorto e corteccia grigio chiara più o meno liscia. Chioma espansa. Foglie coriacee a...
  • Albero che si può sviluppare sino a 30 metri di altezza, con portamento maestoso , molto ramificato, fusto diritto e chioma ampia. Corteccia bianco-grigia o verdastra, liscia...
  • Albero caducifoglio alto fino a 20 m. a portamento eretto, ramificato in alto, con chioma globosa e raccolta nella parte superiore. La corteccia è grigio-verdastra inizialmente,...
  • Arbusto caducifoglio alto da 1-3 metri con rami giovani verdi flessibili, eretti, scanalati. La struttura è costituita da molteplici fusti che si originano dalla base e si...
  • Albero caducifolio, alto fino a 30 metri, con chioma larga ed espansa. Fusto dritto e cilindrico, molto ramificato a una cera altezza. La corteccia negli esemplari giovani è...