Elleborine palustre

"Epipactis palustris (Marsh Helleborine / Moeraswespenorchis) 0461" by Bas Kers (NL) is licensed under CC BY-NC-SA 2.0

Pianta alta 20-70 cm., con fuso eretto, cilindrico, pubescente.

Foglie abbraccianti, acuminate, nervute ed inserite a spirale, a volte sfumate di porpora sulla faccia inferiore.

Infiorescenza lineare, lassa, più o meno unilaterale, con brattee inferiori che superano l’ovario e le altre uguali o più corte.
Fiori inizialmente orizzontali e poi penduli, con ovario tomentoso.
Tepali concavi e posizionati a stella, gli esterni lanceolati, acuti, più scuri degli interni che sono biancastri con leggere sfumature di rosa alla base e più ottusi. Labello con ipochilo concavo, grigiastro con venature rosso-porporine all’interno; l’epichilo bianco ed arrotondato, unito all’ipochilo da una strozzatura marcata, munito di un margine leggermente ondulato.

Corologia:
Specie Eurasiatica alquanto rara sia nelle regioni settentrionali che meridionali d’Europa. In Italia è presente in tutte le regioni ma piuttosto rara al sud e nelle isole.
Fenologia:
Da giugno ad agosto
Habitat:
Zona umide e paludose. Vegeta su terreni alcalini o neutri dal livello del mare fino a 1600 metri di altezza.
Forma biologica:
Geofita rizomatosa
Curiosità:
Specie molto rara in Sardegna.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Epipactis palustris
Flora:
Famiglia:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Pianta alta 15-60 cm. Fusto eretto, spesso arrossato alla base, tormentoso soprattutto nella parte superiore e foglioso sino all’infiorescenza. Foglie abbraccianti, oblungo-...
  • Pianta diffusa nei terreni incolti o ai margini del bosco, alta fino a 50 cm con foglie palmate . Caratteristici i suoi fiori azzurri molto gradevoli, alterni su racemi e frutti...
  • Arbusto o alberello di modeste dimensioni (3-6 m.) con portamento cespuglioso eretto, con chioma piuttosto irregolare e lassa, rami eretti, talvolta penduli. Corteccia grigio-...
  • Albero o arbusto longevo di media altezza, dai rami giovani induriti e spinescenti. Tronco contorto e corteccia grigio chiara più o meno liscia. Chioma espansa. Foglie coriacee a...
  • Albero longevo, a crescita lenta, conosciuto dall'antichità per le proprietà alimentari dei suoi frutti: le carrube sono cibo di basso costo ma alto valore nutrizionale, molto...
  • Il vischio deve il suo nome alla sostanza viscida contenuta nelle bacche che è, in forma concentrata, potenzialmente letale (la viscumina, una proteina citotossica) ed è un...
  • L'Oleandro è un arbusto cespuglioso, molto ramificato, con rami eretti e sottili, che può assumere portamento di piccolo alberello, può superare i 5 metri di altezza. La corteccia...
  • Albero a portamento arboreo con chioma espansa e globosa, alta, non raggiunge i 20 metri di altezza. Presenta un fusto generalmente diritto, con branche sinuose e rami giovani...
  • Aromatica, perenne, suffruticosa, alta 30-50 cm, molto ramificata fin dal basso, con base lignificata. I fusti appena formati sono ricoperti da una peluria argentea. Presenza di...
  • Lo zafferano minore (o Croco ) è una specie endemica di Sardegna e Corsica, assai affine allo Zafferano vero ( Crocus sativus L.) pianta di origine asiatica che trova ampio...
  • Albero o piccolo alberello caducifoglio alto fino a 12 metri con corteccia grigiastra e ruvida negli esemplari adulti; rami giovani pubescenti, poi glabri, bruno-rossicci. Foglie...
  • Il tasso è conosciuto come albero della morte in quanto tutta la pianta, escluso l’arillo (molto appetito dagli uccelli) è molto tossica e contiene una sostanza mortale, la...