Salsapariglia

Smilax (Salsapariglia) presso Tacchi Ogliastra. Foto C.Mascia - Forestas

Pianta arbustiva con portamento lianoso, rampicante; fusto flessibile e delicato, ma cosparso di spine acutissime. Cresce spontanea nei boschi e nelle macchie, essenzialmente nelle leccete e in alcune garighe, ad altitudini che vanno dal livello del mare fino ai mille metri.

Oltre alle spine, ben note ai conoscitori della pianta, sono caratteristici i frutti rossi e lucenti: sono bacche, riunite in grappoli, che giungono a maturazione in autunno. Contengono semi minuscoli e rotondi, risultando Insipide e poco appetibili per l'uomo, mentre invece costituiscono una fonte di nutrimento per numerose specie di uccelli.

Anche le foglie sono spinose e dentate ai margini, hanno la caratteristica forma di cuore; e spinosa è anche la nervatura mediana della pagina inferiore.

Molto profumati i fiori: piccoli, giallicci o verdastri, poco vistosi e raccolti in piccole ombrelle; fioriscono, nelle aree a clima mediterraneo, da agosto ad ottobre.

Extra:

Nota anche col nome comune di stracciabraghe, per via della facilità con cui strappa vestiti o calze di chi vi si imbatte.  

Deve il suo nome scientifico Smilax (Smilace) a una ninfa della mitologia greca che, perdutamente e infelicemente innamorata del giovane Croco (che si suicidò perché gli dei dell'Olimpo si opponevano al loro amore) fu trasformata - secondo la leggenda - in un rampicante.

Condividi:
Scheda
Nome latino:
Smilax aspera
Nome sardo:
Teti, asmila, tintioni, arru krabiu, breddula aresta
Flora:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Pianta diffusa nei terreni incolti o ai margini del bosco, alta fino a 50 cm con foglie palmate . Caratteristici i suoi fiori azzurri molto gradevoli, alterni su racemi e frutti...
  • Arbusto o albero alto fino a 10 metri , a portamento eretto, piramidale, con rami spesso pendenti. Il tronco a maturità misura oltre un metro di circonferenza, ha una corteccia...
  • Pianta erbacea officinale , perenne alta 15-45 cm., glabra o lievemente pubescente, con radice legnosa ed ingrossata, non presenta fusto. Foglie disposte a rosetta, , semplici,...
  • Noto anche come Erba scodellina , è una pianta fiorita, carnosa, perenne e commestibile della famiglia delle Crassulaceae. La pianta si trova nel sud e nell'ovest d'Europa, spesso...
  • Pianta arbustiva, caducifoglia in estate alta fino a due metri, molto ramificata, con rami rigidi ed intricati, terminanti con una acuminata spina, leggermente pubescenti da...
  • Albero caducifolio, alto fino a 30 metri, con chioma larga ed espansa. Fusto dritto e cilindrico, molto ramificato a una cera altezza. La corteccia negli esemplari giovani è...
  • Il perastro o Pero mandorlin o (spesso citato anche Pyrus spinosa o Crataegus amygdaliformis o Pyrus amygdaliformis ) è una pianta appartenente alla famiglia delle Rosaceae,...
  • Albero longevo, a crescita lenta, conosciuto dall'antichità per le proprietà alimentari dei suoi frutti: le carrube sono cibo di basso costo ma alto valore nutrizionale, molto...
  • Nella tarda primavera le foglioline carnose di questa pianta, colorano di purpureo le fratture rocciose e le piccole rupi granitiche. Presente nativamente solo in Sardegna,...
  • Il tasso è conosciuto come albero della morte in quanto tutta la pianta, escluso l’arillo (molto appetito dagli uccelli) è molto tossica e contiene una sostanza mortale, la...
  • Arbusto prostrato con corteccia bruno-rossastra, rami contorti e intricati. Rami giovani glabri e angolosi. Foglie aghiformi lunghe 8-14 mm., rigide, mucronate, pungenti con una...
  • Albero o arbusto di 2-5 metri con corteccia liscia color bruno-rossastra con vistose cicatrici trasversali, normalmente ramificato fin dalla base. Le foglie sono color verde-...