Timo arbustivo

"Thymus capitatus (common thyme), above the pebble beach, Apollonas, Naxos" by jmlwinder is licensed under CC BY-NC-ND 2.0

Arbusto sempreverde fortemente aromatico di circa un metro di altezza; cespuglioso con rami a corteccia biancastra rivestiti di peli stellati.

Portamento a pulvino; corteccia screpolata in senso longitudinale.

Foglie piccole, strette, opposte, lineari- lanceolate, margine lievemente revoluto.

Fiori roseo-violacei riuniti in infiorescenze brevi ovoidali.

I frutti sono acheni piccolissimi.

Corologia:
E' diffuso in Spagna, in Italia e nel Marocco. Localizzata in Sardegna ad alcune aree del Sassarese e del Cagliaritano. Tipo corologico: Stenomediter-Orientale
Fenologia:
Maggio-luglio
Habitat:
Si trova nelle aree più aride del Mediterraneo su dirupi aridi, rocce, macchie e pinete litoranee su terreni calcarei dal livello del mare fino ai 600 metri di altitudine. Spesso costituisce cenosi dominanti a gariga dove ad esso si associano erbacee o piccoli arbusti xerofitici.
Forma biologica:
Camefita frutticosa
Curiosità:
Il Timo arbustivo, apprezzato già in antichità, è noto per le sue proprietà antisettiche, digestive, aromatizzanti, espettoranti e come aromatizzante per cibi. È una pianta mellifera con un forte potere attrattivo sulle api. Si riproduce per seme.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Thymus capitatus
Nome sardo:
Timu, tumu
Flora:
Famiglia:
Approfondimenti

Contenuti correlati

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • A ppartenente alla famiglia Ranunculaceae , originario dell'Europa, del Caucaso e dell'Asia Minore.
  • Albero sempreverde alto sino a 15 metri , con chioma irregolare, foglie bipennate , composte da segmenti di 3-4 mm, di un caratteristico colore grigio-verde (o verde argenteo )...
  • Pianta erbacea , annuale o biennale, appartenente alla famiglia delle Gentianaceae . Nota anche come " cacciafebbre ". Splendide le sue fioriture, tra giugno e agosto...
  • Arbusto sempreverde, spinescente, con fusti eretti, verde-scuri, i principali dritti, rigidi e striati, quelli secondari appiattiti e simili a foglie (cladodi) di forma da...
  • Arbusto alto 1-2 metri, rami inerti, corteccia che si stacca a placche. Foglie piccole (1-1,5 cm.), subrotonde, trilobo, lobato-dentate, con numerose ghiandole subsessili,...
  • Nella tarda primavera le foglioline carnose di questa pianta, colorano di purpureo le fratture rocciose e le piccole rupi granitiche. Presente nativamente solo in Sardegna,...
  • Piccolo albero (alto fino a 10 metri) o arbusto, poco longevo. Il caratteristico ed intenso profumo delle foglie e dei frutti lo ha reso, nel tempo, anche un simbolo di "gloria"...
  • Albero che si può sviluppare sino a 30 metri di altezza, con portamento maestoso , molto ramificato, fusto diritto e chioma ampia. Corteccia bianco-grigia o verdastra, liscia...
  • Pianta erbacea rizomatosa (possiede una parte del fusto interrato, ingrossato, con principale funzione di riserva) alta fino a mezo metro. Foglie basali a lamina cuoriforme-...
  • Arbusto prostrato con corteccia bruno-rossastra, rami contorti e intricati. Rami giovani glabri e angolosi. Foglie aghiformi lunghe 8-14 mm., rigide, mucronate, pungenti con una...
  • Cresce in praterie piuttosto evolute, negli angoli più aridi dei prati da sfalcio, ai margini di boschi o delle strade, su suoli argillosi piuttosto profondi, preferibilmente al...
  • Pianta alta 5-25 cm. Foglie inferiori a rosetta, ovato-lanceolate con apice ottuso, le superiori avvolgenti. Fusto angoloso superiormente; infiorescenza lassa, composta da 2-8...