Funtanamela

Funtanamela

Inquadramento e storia

La foresta demaniale Funtanamela si estende, per 497 ettari, nella zona centrale della Sardegna, ai confini tra le province di Oristano e Nuoro. La vegetazione è rappresentata da leccete, macchia alta con prevalenza di leccio e presenza di lentisco, fillirea, cisto, ginepro e corbezzolo. Nel 1998 la foresta è stata oggetto di reintroduzione del Cervo sardo. Da non perdere anche i Cavallini della razza del Sarcidano che vivono allo stato libero, gli ottocenteschi forni della calce e le numerose aie carbonili disseminate sul territorio.

L’Unità gestionale di Funtanamela è stata istituita nel 1995 da parte dell’Azìenda Foreste Demaniali di Oristano. La foresta ricade interamente su aree demaniali in concessione di durata pari a novantanove anni, e si estende nella zona centrale della Sardegna, ai confini tra le province di Oristano e Nuoro.
Il substrato geologico è riconducibile ai calcari mesozoici dai cui processi erosivi sono derivati sedimenti argillo-limosi di apprezzabile spessore.
La formazione forestale più diffusa è la lecceta che nei fondovalle, soprattutto a Bau Onu e a Sinisitze, si associa al carpino nero.
Laddove lo strato arboreo si dirada, a tale formazione si sostituisce la macchia alta con prevalenza di leccio e presenza di Lentisco, Fillirea, Cisto e Tymaelaea irsuta. Tra le specie faunistiche presenti sono da rammentare il gatto selvatico, la martora, l’astore, la poiana ed il quercino sardo.
Nel 1998 la foresta è stata oggetto di reintroduzione del cervo sardo, osservabile nel recinto di ripopolamento ma anche allo stato libero. Nell'intera foresta, sempre allo stato libero, può essere ammirato un nucleo di un centinaio di cavalli della razza del Sarcidano.
Nei pressi del fabbricato di servizio si trovano parcheggi e aree attrezzate per la sosta.
Eventuali informazioni per visite guidate ed escursioni all’interno della foresta, seguendo la rete di sentieri di particolare pregio naturalistico e attrezzati, appositamente predisposti, possono essere fornite dal personale di cantiere presente nel fabbricato oppure telefonando agli uffici di Su Lau al numero indicato per il Complesso Forestale Sarcidano. 

Tel. 0782 869343

Attività Forestale

Il ceduo matricinato di leccio, negli ultimi anni, è stato sotto posto ad interventi di trattamento moderato; anche le limitate superfici impiantate a conifere sono state interessate da interventi di rinaturalizzazione, attraverso tagli graduali di deconiferamento a carico della componente fustaia di detti sistemi artificiali.

Come si raggiunge:
Raggiunta Laconi, si percorre la S.S. 128 (direttrice Nurallao-Laconi-Meana Sardo) che attraversa il centro abitato; quindi si prosegue per circa 800 metri dall'uscita del paese, in direzione Meana. Al km. 68 della statale predetta si trova l'incrocio con la S.P.52 bis: percorrerla per circa 1 km in direzione Santa Sofia. L'ingresso della foresta demaniale è ben visibile sulla sinistra, a circa 50 m dal passaggio a livello della stazione ferroviaria dove fa, spesso, sosta il famoso trenino verde.

Contatti

Direzione Lavori
funzionario tecnico
responsabile ufficio sub-dirigenziale
Telefono:
0783 3192008, 0783 3192015
Cellulare: 320 4331143
Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

  • Il cantiere forestale Monte Omu - Perd'e Pibera ha un estensione di circa 386 ettari ed è costituito da due corpi principali, quello di Perd’e Pibera (accessibile dal centro...
  • Coiluna è un cantiere di rimboschimento con conifere e latifoglie stabilito negli anni ’80 dalla ditta SARFOR. Merita di essere menzionato il laghetto collinare di circa 3 ettari...
  • Con i suoi circa 10 mila ettari di foresta e macchia mediterranea, il comprensorio della foresta demaniale di Settefratelli è senza dubbio uno dei luoghi più affascinanti e...
  • Monte Olia, una delle foreste storiche di proprietà dell’Ente Foreste della Sardegna, si estende tra i comuni di Monti e Berchidda ed è composta da boschi di Leccio, Sughere e...
  • Il cantiere forestale “S. Antonio” è situato nel Comune di Macomer , nella cartografia I.G.M. SC. 1:25000 ricade nei fogli 498 sez. – III di Macomer. La superficie totale è di 277...
  • Un territorio dalla morfologia caratterizzata dasll’alternarsi di versanti più o meno ripidi ed incisi che degradano verso sud, mentre, in prossimità del versante occidentale, un...
  • Storia della Foresta demaniale Nel territorio di Talana la superficie di proprietà Demaniale gestita dall'Agenzia Forestas e di 8898 ettari . Questi terreni demaniali furono...
  • La foresta “Sa Dispensa” è di notevole interesse ambientale e paesaggistico. Sita in agro di Palmas Arborea è parte integrante del Complesso Forestale del Monte Arci nonchè...
  • Questa foresta è in gran parte coperta da macchia mediterranea, boschi di ceduo di leccio e giovani rimboschimenti; l'altimetria varia dai 450 ai 1300 metri. E' molto frequentata...
  • All'interno del cantiere si trova un sentiero botanico con le specie più rappresentative dell'area. Per le scuole c'è la possibilità di svolgere visite didattiche di sicuro...
  • L’Unità Gestionale di Base denominata Su Lau, posizionata sul versante centro-occidentale della Sardegna, ricade su una piattaforma carbonatica nel territorio del Comune di Laconi.
  • Il Cantiere forestale di Genna Argiolas-Minderrì si trova lungo la Via dell'Argento , un complesso di piste che collegano otto miniere argentifere, tra cui quella di particolare...