Noce

Noce

Albero caducifolio, alto fino a 30 metri, con chioma larga ed espansa. Fusto dritto e cilindrico, molto ramificato a una cera altezza. La corteccia negli esemplari giovani è liscia e di colore grigio-verdasto, lucente, poi assume un colore grigio scuro con profonde fessure longitudinali. Foglie caduche, alterne, imparipennate, generalmente con 5-9 foglioline ellittiche, a margine intero, di colore verde chiaro, fortemente aromatiche. Albero monoico con fiori unissessuali riuniti in infiorescenze. Fiori maschili raccolti in amenti penduli, di colore verde; fiori femminili riuniti in piccoli grappoli costituiti generalmente da pochi fiori (circa 2-3), all’apice dei nuovi rami. Il frutto è una drupa ovoidale, con involucro carnoso verde (mallo) che racchiude un endocarpo indurito (guscio), il cui seme o gheriglio è edule.

Extra:

“Stettero tutti e tre in silenzio, il vecchio seduto, Maria ritta ed attenta, Stefano con le palpebre nuovamente chine. S'udiva il ronzìo delle ultime mosche, il sussurro del noce, qualche trillo d'uccello smarrito nell'aria trasparente della tiepida mattinata.” Giustizia di Grazia Deledda

Corologia:
Il noce è una pianta dalla provenienza incerta, probabilmente spontanea delle regioni asiatiche sud-occidentali (alcuni autori ritengono che il noce sia spontaneo anche in Europa e nella Balcania). In Italia è diffuso in tutte le regioni come pianta coltivata o naturalizzata da tempi molto antichi. Tipo corologico: SW-Asiatico (?)
Fenologia:
Fioritura Aprile-maggio. La maturazione dei frutti avviene in autunno.
Habitat:
Il noce viene frequentemente coltivato in diversi ambienti fino agli 800 m di quota. Predilige terreni profondi, freschi, e ben drenati. Tollera male sia il caldo che il freddo eccessivi e climi non troppo umidi. Mal sopporta le gelate tardive che provocano danni agli organi riproduttivi.
Forma biologica:
Fanerofita arborea
Curiosità:
La pianta del noce viene utilizzata principalmente per i frutti e per il suo pregiatissimo legno. Proprietà antisettiche, astringenti, cicatrizzanti, depurative, ipotensive, detergenti, ipoglicemizzanti, toniche, vermifughe. Ricco di vitamine A, PP e gruppo B, oli e tannino. Con il frutto acerbo si prepara un liquore digestivo, il nocino.
Allegati: 
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Juglans regia
Nome sardo:
Nughe, Nùxi, Nùge, Nozi
Flora:
Divisione:
Classe:
Ordine:
Famiglia:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Aromatica, perenne, suffruticosa, alta 30-50 cm, molto ramificata fin dal basso, con base lignificata. I fusti appena formati sono ricoperti da una peluria argentea. Presenza di...
  • Pianta erbacea perenne con foglie lunghe fino a 1 m, che partono direttamente dal terreno e disposte a rosa , composte da un asse centrale (ràchide), ricoperto da scaglie marroni...
  • Detto anche Elce ( Quercus ilex ) è una quercia sempreverde assai longeva (può raggiungere i 1000 anni ). Alto fino a 25 m , con chioma globosa e densa, colore cupo e portamento...
  • Pianta suffruticosa dal portamento pulvinato , alta meno di un metro, fiorisce tra aprile e settembre. Questa Euforbiacea è una pianta meno diffusa di altre sue omonime, presente...
  • Arbusto spinoso alto 30-60 cm piuttosto ramificato. Rami tortuosi portanti su ciascun nodo foglie riunite in gruppi di 3-5 e 3-5 spine con aculei giallastri. Foglie semplici,...
  • Albero dalle dimensioni maestose, alto fino a 25 metri di altezza. Chioma non molto densa, dall’aspetto conico-piramidale dovuta alla ramificazione presente già nella parte basale...
  • È una specie di rosa spontanea, arbusto latifoglie e caducifoglie, spinoso e alto tra uno e tre metri. Molto presente in siepi o cespugli ai margini del bosco . Talvolta viene...
  • Pianta lianosa rampicante, con fusto legnoso, rami giovani erbacei. È considerata una pianta invasiva del bosco, specialmente in associazione con i rovi : dove c'è un po' di luce...
  • Arbusto o piccolo alberello alto 5-8 metri, a rami grossi, corteccia bruna, tuberosa, screpolato-scagliosa; rami giovani verdi con lenticelle longitudinali a midollo molto...
  • Pianta diffusa nei terreni incolti o ai margini del bosco, alta fino a 50 cm con foglie palmate . Caratteristici i suoi fiori azzurri molto gradevoli, alterni su racemi e frutti...
  • Fiore delicato ma insuperabile per profumo, colore e contrasto con il verde del paesaggio boschivo che lo circonda. Fiorisce, tra marzo e aprile, splendida anteprima di Primavera...
  • Nota anche con i nomi di “lingua di cane”, “erba vellutina”, “cinoglosso” e “zerumola”, la Cinoglossa è una pianta spontanea biennale, con fusto peloso di colore verde chiaro ,...