Ombelico di Venere

Muschio su muretto a secco, con Ombelico di Venere (foto B.Manunza Sardegna Digital Library)

Noto anche come Erba scodellina, è una pianta fiorita, carnosa, perenne e commestibile della famiglia delle Crassulaceae.

La pianta si trova nel sud e nell'ovest d'Europa, spesso su pareti in ombra o in fessure umide della roccia.

Nel bosco non di rado è possibile trovarla in associazione nel muschio.

Ha fiori campanulati, inclinati o pendenti di colore giallo-verdastro, talvolta sfumati di rosa.

Frutti verdi che maturano in estate, contenenti piccolissimi semi.

Extra:

Viene utilizzato in medicina omeopatica, al suo succo vengono attribuite numerose proprietà terapeutiche, nessuna delle quali ha un rigoroso fondamento scientifico, ma per curiosità le elenchiamo di seguito: anti-infiammatorio per lo stomaco, il fegato o i brufoli della pelle; diuretico ed attivo contro i calcoli renali e contro la gotta e la sciatica, emostatico nelle ferite. Che altro chiedere a quest'erba ?

 

Habitat:
Cresce e riesce a vegetare senza patemi su rocce (anche verticali) e muretti a secco, purchè umidi o più in generale in luoghi freschi e ombrosi, meglio suoli silicei, fino a 1200 m di altitudine sul livello del mare.
Etimologia:
Il nome scientifico Umbilicus deriva dalla forma tondeggiante delle foglie, che hanno una depressione al centro.
Somiglianze e varietà:
Umbilicus pendulinus
Curiosità:
La pianta viene talvolta impiegata per alleviare il dolore su graffi della cute applicando la foglia sulla pelle dopo aver rimosso la cuticola superficiale.
Tags:
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Umbilicus rupestris
Nome sardo:
Biddiu 'e Venere, Càlixi de muru, Calighe de muru, Calicciu de muru, Cappeddemuru, Arecci di fraddi
Flora:
Divisione:
Approfondimenti

Contenuti correlati

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Il nocciolo è un alberello o arbusto a foglie caduche, alto 4-5 m, con chioma fitta e densa. La pianta adulta è circondata da molteplici polloni laterali, poco ramificati, lunghi...
  • Pianta erbacea perenne, foraggera appartenente alla famiglia delle leguminose , che cresce spontanea in quasi tutti i paesi del bacino del Mediterraneo. Specie spontanea nel...
  • È un arbusto sempreverde, molto ramificato, con foglie sclerofilliche, tipico della macchia mediterranea. Spesso, in condizioni climatiche favorevoli, assume portamento arboreo...
  • Piccolo arbusto aromatico ma poco appiccicoso, molto ramificato. Foglie ovali, picciolate, molto rugose e con peli su entrambe le pagine, verde-grigie, leggermente più chiare...
  • Albero sempreverde, alto 15-18 m, può raggiungere dimensioni maggiori in esemplari molto vecchi (nel Supramonte sardo è stata segnalata una pianta di 28 metri di altezza; Cabiddu...
  • Il Lupino giallo è una pianta erbacea annuale con radice a fittone, ramosa; il fusto è eretto, pubescente. Le foglie sono ovali e allungate, alterne, molli, inserite come le dita...
  • Pianta erbacea biennale con fusto eretto, ispido per la presenza di peli rigidi, ramoso nella parte finale; radice fittonante, carnosa e abbastanza grossa; durante il primo anno...
  • Aromatica, perenne, suffruticosa, alta 30-50 cm, molto ramificata fin dal basso, con base lignificata. I fusti appena formati sono ricoperti da una peluria argentea. Presenza di...
  • Comunemente chiamato Pino Austriaco, il Pinus nigra è un albero maestoso e sempreverde che ha generalmente tronco dritto e chioma densa piramidale. Può raggiungere i 20-30 metri...
  • Pianta endemica della Sardegna e della Corsica, è un arbusto con portamento elegante, ramoso con peli ghiandolari sparsi sul fusto, sulle foglie e sulle inflorescenze. Foglie...
  • Noto anche come Erba di S.Giovanni (o cacciadiavoli ) è un piccolo arbusto cespuglioso, piuttosto legnoso alla base, biennale o perenne...
  • Albero o piccolo alberello caducifoglio alto fino a 12 metri con corteccia grigiastra e ruvida negli esemplari adulti; rami giovani pubescenti, poi glabri, bruno-rossicci. Foglie...