Pettirosso

Pettirosso tra i rami in inverno (foto Cristian Mascia)

Il pettirosso è un passeriforme molto comune nell'Isola, soprattutto in prossimità di campagne e boschi, e di macchia mediterranea. Spesso si avvicina alle abitazioni in cerca di cibo: specie in inverno, frequenta i nostri giardini in cerca di briciole, bacche, frutta e insetti (anche lombrichi). 

Pesa non più di 20 grammi, apertura alare 20 cm circa; vive al massimo 4 anni: una vita che trascorre spavaldo (è noto il suo comportamento assai aggressivo e territoriale con i suoi consimili e con altre specie di piccoli uccelli), cinguettando, viaggiando (è migratore di corto raggio, viaggia per svernare).  

Il suo nido ha si presenta con la caratteristica forma di una tazza perfettamente rotonda.

Esiste una popolazione "locale" isolana che sverna a valle e popola i boschi d'estate, ma vi è anche una popolazione che migra verso il Nord Europa, spingendosi in estate sino alle grandi foreste di conifiere (taighe) che abbandona col sopraggiungere del freddo, per tornare a svernare nel bacino del Mediterraneo. 

Ed è soprattutto in inverno che si fa notare: quanto si avventura nelle campagne, negli orti, nei frutteti, e nei parchi urbani alla ricerca di cibo lasciando il bosco dove ha allevato i suoi piccoli...e diventando talmente confidente da stare a pochi metri dall’uomo, alla ricerca di qualche briciola o sperando che dall'aratura della terra si possa scorgere vermi e altri insetti di cui il pettirosso è ghiotto. 

Extra

Che sia un uccellino amato dai sardi e diffuso in Sardegna è noto, ed emerge anche dalla grande varietà di nomi in Limba Sarda per indicarlo.  Perfino un diffuso cognome sardo (Ghisu) in lingua sarda evoca il pettirosso.

Habitat:
Suo habitat prediletto sono i boschi di conifere, ma frequenta anche siepi, giardini, macchia e sottobosco. Nidifica nelle fessure degli alberi, ai piedi delle siepi, nell'edera o anche in oggetti abbandonati dall'uomo.
Status di conservazione:
Specie in buono stato di conservazione, occasionalmente disturbata da bracconaggio ed altri episodi di mancato rispetto della Natura.
Curiosità:
Appartiene alla famiglia dei Muscicapidae (comunemente chiamati "uccelli pigliamosche del Vecchio Mondo", con aspetto molto vario, ma tutti ottimi uccelli canori, di dimensioni medio-piccole). In passato era classificato come appartenente alla famiglia dei Turdidae. È l'unica specie nota del genere Erithacus. La sottospecie Erithacus Rubecula Rubecula (o Rebecula sardus) non è più
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Erithacus rubecula
Nome sardo:
ghisu, grisu,kirisi, kilisu, grisottu, princiotta, piciuruss, barbarrubia, grisotti, fra gavinu, fra baìnzu, traddèra, ghisettu, tziddì, tzikkì, printzi, pittirùggiu, pettorrirùiu, princiòttu, groddho, iscàrgiu orrùbiu, grisu, scràxiu arrùbiu
Classe:
Ordine:
Famiglia:
Fauna:
Approfondimenti

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Si tratta di un piccolo sauro appartenente alla stessa famiglia del Gongilo Sardo ( Scincidi ). Questa specie è presente in gran parte del bacino occidentale del Mediterraneo...
    Come tutti gli Scincidi, la specie ha il corpo allungato e serpentiforme; può raggiungere e superare i 40 cm di lunghezza, ma generalmente si riscontrano dimensioni inferiori, la...
  • Il Grillaio è un piccolo falco, somigliante al Gheppio, ma che, a differenza di questo, frequenta le nostre zone solamente durante il periodo di nidificazione. Presenta uno...
  • Un falconide di notevoli dimensioni, il cui areale comprende Europa, Asia e Africa. Nonostante la sacralità dei falchi presso numerose culture antiche, il nome italiano ( sacro )...
    Grande falco massiccio dalle ali e la coda lunghe con coda squadrata o leggermente arrotondata. Apertura alare di 104-129 cm. Le dimensioni sono simili a quelle della Poiana...
  • Sessi simili con il maschio leggermente più grande della femmina. Le sue dimensioni si attestano intorno ai 45 cm di lunghezza con un’apertura alare si circa 80-92 cm. Piumaggio...
  • E’ una delle anatre selvatiche più rare in Italia. Il piumaggio è color mogano scuro, mentre il ventre, lo specchio alare ed il sottocoda sono color argento. Non presenta mai del...
  • Questo rospo smeraldino è detto anche rospo smeraldino appenninico o delle Baleari , ormai distinto dal rospo smeraldino europeo ( Bufotes viridis ). Come il suo omonimo "cugino"...
  • È una farfalla piuttosto piccola, con un’apertura alare di 25-35 millimetri. Il maschio ha le ali di un bel blu scuro/viola, che nella femmina è limitato a un piccolo disegno...
  • Della famiglia dei Columbidi è il rappresentante più piccolo. È lunga 27 cm. con un peso di 145-160 g. Ha il corpo slanciato, la testa piccola e il becco breve. Il piumaggio è...
  • Uccello inconfondibile, dalla livrea particolarmente colorata, lungo 27 cm. La testa e la parte iniziale del dorso sono castane, per poi sfumare nei colori rosso, giallo e...
  • Anfibio urodelo di piccole dimensioni, di solito raggiunge gli 11-12 cm. Si distingue per a testa appiattita, poco più lunga che larga, di forma triangolare e poco distinta dal...
  • È una falena diurna di piccole dimensioni, con un’apertura alare di circa 20 millimetri. Le ali sono nere, bordate di chiaro, con delle grosse macchie rosso vivo, a loro volta...
  • La rana di Lessona è nota anche come rana verde minore ed è un anfibio della famiglia Ranidae, presente in Europa.
    La specie è caratterizzata da una colorazione variabile, ma in genere mostra un fondo verde chiaro con delle macchie di un verde oliva o scuro sul dorso. Il capo ha forma...