Piantaggine minore

Plantago lanceolata  by sigmagno,  licensed with CC BY-NC-ND 2.0 creativecommons.org

Pianta erbacea officinale, perenne alta 15-45 cm., glabra o lievemente pubescente, con radice legnosa ed ingrossata, non presenta fusto.

Foglie disposte a rosetta, , semplici, tutte radicali, lanceolate o lineari-lanceolate, perduranti in inverno, lunghe 10-15 cm.
Il margine fogliare è generalmente intero o con denti debolissimi e distanziati.

Gli scapi fiorali emergono dalla rosetta di foglie di circa 30-40 cm. e terminano in una spiga, generalmente cilindrica.
Corolla bianco-argentea con stami lungamente sporgenti dalla stessa hanno antere gialle.

Il frutto è una capsula oblunga.

Extra:

Il capolino dell'infiorescenza è molto ricco di mucillagine e ha proprietà lassative; inoltre, come tutte le plantago possiede doti fortemente cicatrizzanti e le foglie fresche, che contengono mucillatannino, minutamente tritate, poste a contatto con una ferita tramite bendaggio favoriscono una rapida guarigione.

Corologia:
Diffusa in Europa, in Asia, in Africa settentrionale e in Etiopia. Tipo corologico: Eurasiat. divenuta cosmopolita.
Fenologia:
Fiorisce da aprile a luglio
Habitat:
Specie diffusa dal livello del mare fino ai 2000 metri di altitudine su campi incolti e coltivati, pascoli e lungo le strade.
Forma biologica:
Emicriptofita rosulata.
Etimologia:
Il nome generico (Plantago) deriva dalla parola latina planta e significa "pianta del piede" per le sue piatte foglie basali simili a "piante di un piede". Lanceolata deriva dal latino lanceolatum e fa riferimento alla forma delle foglie simile alla punta delle lance.
Curiosità:
Resiste bene al calpestio e alla siccità; talvolta assume carattere infestante. Il seme è gradito agli animali domestici. Gli estratti acquosi di Piantaggine hanno proprietà idratanti cutanee e vengono utilizzate come maschere o creme per pelli secche e parzialmente disidratate. Le foglie trovano applicazione come astringente intestinale mentre gli impacchi di decotto di fogli sono utili in caso di congiuntivite. In alcuni paesi e in Corsica la foglia tenera, raccolta prima dell’emissione dello scapo fiorale, viene utilizzata come ingrediente per minestre di verdure e zuppe.
Tags:
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Plantago lanceolata
Nome sardo:
Erva’e chimbe nervios, erva’e sorda
Flora:
Famiglia:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Pianta arbustiva, caducifoglia in estate alta fino a due metri, molto ramificata, con rami rigidi ed intricati, terminanti con una acuminata spina, leggermente pubescenti da...
  • Pianta erbacea perenne, foraggera appartenente alla famiglia delle leguminose , che cresce spontanea in quasi tutti i paesi del bacino del Mediterraneo. Specie spontanea nel...
  • Il Lupino giallo è una pianta erbacea annuale con radice a fittone, ramosa. Cresce tipicamente a quote da 0 a 600 m.s.l.m. La varietà commestibile di lupino è quello bianco (...
  • Piccolo albero di 5-7 metri in prevalenza arbusto a corteccia rossastra e foglie persistenti; rami giovani pubescenti ; chioma densa e compatta. Foglie sempreverdi, coriacee, di...
  • È una specie di rosa spontanea, arbusto latifoglie e caducifoglie, spinoso e alto tra uno e tre metri. Molto presente in siepi o cespugli ai margini del bosco . Talvolta viene...
  • Pianta arbustiva con fusto breve e tozzo, può raggiungere i 2-3 metri di altezza. Corteccia di
  • A ppartenente alla famiglia Ranunculaceae , originario dell'Europa, del Caucaso e dell'Asia Minore.
  • Pianta alta 10-50 cm. con fusto eretto, gracile e foglioso fino all’infiorescenza; rizoma ramoso. Foglie disposte grossolanamente su due file, strette, quelle inferiori piccole ed...
  • Pianta suffrutticosa, cespugliosa, con radice legnosa, con fusti cilindrici, prostrati o ascendenti e legnosi alla base, alta 40-70 cm.
  • Pianta erbacea annuale, alta 10-30 cm, con fusto eretto-ascendente, ramoso, pubescente con foglie basali lanceolate ricoperte da fine peluria, con odore sgradevole.
  • Noto anche come Cisto biancastro , è un arbusto perenne legnoso alto fino a 1 m. Fusti densamente lanosi e dal colore bianco-grigiastro all’apice, legnosi e dotati di corteccia...
  • Pianta erbacea perenne con foglie lunghe fino a 1 m, che partono direttamente dal terreno e disposte a rosa , composte da un asse centrale (ràchide), ricoperto da scaglie marroni...