Orchidea farfalla

Orchidea farfalla (foto di Cristian Mascia)

Pianta alta fino a 15-40 cm, con fusto robusto e rigido.
Foglie basali distese o semierette, lineari-lanceolate; le cauline guainanti il fusto.
Infiorescenza lassa, più o meno densa, con brattee membranacee soffuse di porpora.
Fiori vistosi, con sepali e petali nettamente venati di rosso-porpora con strie scure, conniventi in casco piuttosto lasso; di colore rosa-rosso violaceo;
labello intero, con il bordo crenulato, di colore più chiaro e brillante rispetto ai tepali, la base ed il centro più chiari; sperone conico, lungo come l'ovario, orizzontale o lievemente piegato in basso.    Impollinazione entomofila.

Extra:

Tanti sono i nomi in italiano (oltre al principale, Orchidea farfalla): Cipressino, Cipolla cipressina, Giglione, Sipressina da montagna, Testicolo di cane.

Presente su tutto il territorio Italiano (escluso, forse, il Trentino).   Si tratta di una pianta spontanea, perenne, provvista di tuberi. Delicata: è caldamente consigliato non reciderle, questo impedirebbe la fioritura nei prossimi anni, facendo scomparire la pianta!

La maggior parte delle orchideacee è inoltre soggetta a tutela integrale a seguito del recepimento della convenzione di Washington attraverso la Legge 150 del 7 febbraio 1992.
È bene rispettare e non recidere anche quelle non soggette a tutela.  Sono piante molto esigenti, non sopravvivono in casa o in ambienti diversi da quelli originari e la raccolta può seriamente compromettere la sopravvivenza di piccole stazioni.

Corologia:
Presente su tutto il territorio Italiano (escluso il Trentino) anche in Sardegna è comune.
Fenologia:
Da marzo a giugno.
Habitat:
Prati magri e incolti, garighe, boschi aperti.
Forma biologica:
Geofite bulbose.
Etimologia:
La definizione deriva dal greco anakamptein=ripiegarsi, forse riferito ai tepali incurvati verso l'alto. Il nome specifico deriva dal latino papilio=farfalla, per la forma del labello, simile alle ali di una farfalla.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Orchis papilionacea L., Anacamptis papilionacea L.
Nome sardo:
Sa sennorica, Orchidea aresti, Orchidea burda
Flora:
Famiglia:
Approfondimenti

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Arbusto o albero di piccole dimensioni alto fino a 10 metri, con chioma espansa, larga ed irregolare. Fusto spesso tortuoso e contorto, ramificato principalmente dalla base...
  • Noto anche come Cisto biancastro , è un arbusto perenne legnoso alto fino a 1 m. Fusti densamente lanosi e dal colore bianco-grigiastro all’apice, legnosi e dotati di corteccia...
  • Pianta suffrutticosa, cespugliosa, con radice legnosa, con fusti cilindrici, prostrati o ascendenti e legnosi alla base, alta 40-70 cm.
  • Albero sempreverde, alto 15-18 m, può raggiungere dimensioni maggiori in esemplari molto vecchi (nel Supramonte sardo è stata segnalata una pianta di 28 metri di altezza; Cabiddu...
  • Arbusto prostrato con corteccia bruno-rossastra, rami contorti e intricati. Rami giovani glabri e angolosi. Foglie aghiformi lunghe 8-14 mm., rigide, mucronate, pungenti con una...
  • Albero sempreverde che può raggiungere i 15-30 m di altezza. Le foglie sono pendule, coriacee e aromatiche e presentano una particolarità sono eterofille (le foglie giovani sono...
  • Noto anche come Erba di S.Giovanni (o cacciadiavoli ) è un piccolo arbusto cespuglioso, piuttosto legnoso alla base, biennale o perenne...
  • Arbusto o alberello di 5-6 metri molto spinoso e ramificato. Corteccia liscia color cenere. Foglie caduche, alterne, profondamente lobate, con tre o cinque lobi dentellati, lunghe...
  • Pianta erbacea perenne, foraggera appartenente alla famiglia delle leguminose , che cresce spontanea in quasi tutti i paesi del bacino del Mediterraneo. Specie spontanea nel...
  • Pianta eretta, bella e vistosa, alta fino 150 cm , è un’erbacea perenne. Considerata infestante dei pascoli, non è molto gradita dagli animali...
  • La quercia da sughero è un albero alto fino a 15 m , con chioma globosa, rada e piuttosto irregolare. Negli alberi isolati la chioma è espansa, tondeggiante e più compatta. Il...
  • Albero longevo, a crescita lenta, conosciuto dall'antichità per le proprietà alimentari dei suoi frutti: le carrube sono cibo di basso costo ma alto valore nutrizionale, molto...