Piccione selvatico

Piccioncini (foto di Cristian Mascia)

Il colombo (più conosciuto come piccione selvatico occidentale)  è una specie di Columbide abbastanza diffusa;
dalla sua forma domestica Columba livia domestica, che include i piccioni viaggiatori e numerose specie ornamentali e da carne, discendono i colombi semi-selvatici diffusi in quasi tutto il mondo, soprattutto nelle piazze delle grandi città.

Di aspetto simile al colombaccio (Columba palumbus), se ne distingue per la mancanza delle macchie bianche (attorno al collo), un becco bruno (anziché giallo-rosso), la mancanza di una linea bianca (che attraversa superiormente l'ala del colombaccio), il groppone bianco, le dimensioni leggermente inferiori e due righe nere orizzontali (sulle ali del piccione sono ben evidenti).

 

Origine zoogeografica:
Cosmopolita
Areale di distribuzione:
Presente in Sardegna come sedentario. Nidifica su gran parte del territorio.
Identificazione:
È legato alla specie dei piccioni domestici. Il piumaggio è grigio ferro con riflessi verdi e lilla. Il groppone è biancastro. Le spalle di profilo sono molto larghe. La coda nella parte terminale è nera, con del colore bianco sulle penne più esterne. Il volo è più rapido e più basso del Colombaccio. È lungo circa 32 cm, massimo 35.
Habitat:
Sono uccelli sociali e vivono in gruppi talvolta molto numerose. Frequentano coste rocciose marine e ambienti circostanti, zone rocciose dell'interno. Si nutrono principalmente di sostanze vegetali raccolte direttamente sul terreno o posandosi sugli alberi (o sugli arbusti).
Riproduzione:
Nidifica nei crepacci tra le rocce sul mare o nell'entroterra, solitamente in colonie numerose. Il nido è costituito da uno strato di ramoscelli e di sottili steli, nel quale vengono depositate generalmente due uova biancastre e lucide, covate da entrambi i sessi.
Status di conservazione:
Specie non minacciata
Grado di protezione:
Convenzione di Berna, All. III; DIR. CEE 409/79, All. II/1.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Columba livia
Nome sardo:
Caòmbu, columbu, culumbu.
Classe:
Ordine:
Famiglia:
Fauna:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • La specie si riconosce per il caratteristico colore bianco con le remiganti nere, le zampe lunghe e rosse, il becco lungo e rosso arancio ed infine per la forma slanciata del...
  • Specie diffusa nella maggior parte del territorio italiano. Le sue dimensioni sono di 35-45 (50) mm (lunghezza testa-tronco) con un’apertura alare di 192-254 mm. Possiede le...
  • Il suo caratteristico modo di volare rappresenta un elemento di riconoscimento: è solito infatti intercalare ampie e lente battute a planate o voli in posizione di " spirito santo...
    Lungo circa 65 cm con un’apertura alare di 185-195 cm. La coda chiusa risulta stretta e quadrata. Sessi simili. Esistono diverse forme per quanto riguarda la colorazione: in...
  • E’ un pipistrello di grossa taglia con ali grandi, muso nero e corto, di color bruno scuro superiormente e bruno giallastro nel ventre; le orecchie hanno forma triangolare e trago...
  • L’adulto può raggiungere circa 6 centimetri di apertura alare. Le ali sono bianche. Quelle anteriori hanno le estremità nere e, nelle femmine, hanno due macchie nere per ala.
  • Il Falco pellegrino, presente in Sardegna con la sottospecie brookei , rappresenta uno dei più interessanti e meravigliosi esponenti della famiglia dei Falconidi . Domina dall’...
    Lungo 38-48 cm (la femmina è più grande del maschio), con un’apertura alare 85-105 cm e un peso di 400-1000 g, presenta una corporatura massiccia, ali relativamente corte, larghe...
  • È una falena diurna di piccole dimensioni, con un’apertura alare di circa 20 millimetri. Le ali sono nere, bordate di chiaro, con delle grosse macchie rosso vivo, a loro volta...
  • L' Apis mellifera è diffusa in tutti i continenti ad esclusione delle zone polari. Apprezziamo il suo delizioso miele , ma questo impollinatore produce servizi ecosistemici ben...
    L’ape è un insetto caratterizzato da un corpo articolato in tre parti: capo, torace e addome; ha uno esoscheletro protettivo, possiede 6 zampe attaccate al torace e presenta...
  • La specie si distingue nettamente dalle altre testuggini per la forma allungata del carapace e la sua colorazione bruno scuro, con areole giallastre al vertice di ogni scudo che...
  • Apertura alare 55-70 cm. Specie caratterizzata da coda lunga ed ali ampie e arrotondate. Dimorfismo tra i due sessi. La femmina è circa 1/3 più grande del maschio. Il maschio è...
  • Tra i rapaci più diffusi, il Nibbio bruno è un rapace di dimensioni medio grandi ed è una delle specie più longeve (oltre 20 anni). Facilmente distinguibile dal " cugino " Nibbio...
    Apertura alare 175-195 cm. Corpo snello, ali lunghe e moderatamente larghe. La coda lunga identificazione in volo, tenendo presente che la forma biforcuta è invece caratteristica...
  • Il Gheppio è un piccolo falco dalla sagoma snella e agile, con le ali appuntite . Abile cacciatore, si nutre principalmente di piccoli mammiferi, lucertole, insetti, uccelli. Il...
    La coda stretta barrata di nero sul bordo e la testa rotondeggiante. Dimorfismo sessuale. La parte superiore del maschio è color castano rugginoso maculata mentre la parte...