Boletus rhodoxanthus

Boletus rhodoxanthus
Cappello:
6-20 cm; emisferico, poi convesso, carnoso, cuticola di colore biancastro, con sfumature rosate più marcate al margine.
Gambo:
Alt. cm 5-15; diam. cm 2-5; massiccio, cilindrico, ingrossato alla base, giallo vivo in alto, rosso verso la base, ricoperto da un reticolo rosso sotto il quale si intravvede il fondo. Si macchia di bluastro alla manipolazione.
Carne:
Compatta, soda. Giallo limone, vira al bluastro solamente nell'area del cappello, nel gambo rimane invariata; odore fruttato, sapore dolce.
Tubuli:
Corti, giallo-verdastri, bluastri al tocco.
Pori:
Piccoli, rotondi, prima gialli poi rosso-arancio, blu alla pressione.
Habitat:
Boschi di latifoglie (Castanea sativa, Quercus ilex).
Spore:
Bruno-oliva in massa, lisce fusiformi. 10-16 x 4-6 micron.
Commestibilità:
Velenoso.
Osservazioni:
Abbastanza comune in Sardegna. È un boleto vistoso dalle colorazioni brillanti. Potrebbe essere confuso con il B. purpureus (ugualmente velenoso) che per presenta sul cappello delle tonalità rossastre omogenee, senza tracce di biancastro e la cui carne vira totalmente e intensamente al bluastro e non solo nel cappello come avviene tipicamente nel B. rhodoxanthus.
Condividi:
Scheda
Nome volgare:
Boleto rosseggiante.
Funghi:
Etimologia:
rhodoxanthus = roseo e giallo.
Sinonimi:
B. purpureus var. rhodoxanthus

Potrebbe interessarti anche:

  • Il porcino nero (Boletus aereus Bull., 1789) è un fungo edule della famiglia delle Boletaceae . È molto ricercato ed apprezzato per il suo aroma eccellente e perché dotato di una...
    8-20 (30) cm; emisferico poi convesso. Colore variabile dal bruno-tabacco scuro al nero o al bruno-rugginoso. Superficie vellutata, asciutta. Orlo lobato.
  • 2-5 cm, conico poi convesso con umbone ottuso. Superficie giallo paglierino o giallo-ocraceo, ricoperta da piccole squame che si infittiscono nel disco.
  • Cm 8-15 (20), emisferico poi espanso, carnoso, bianco con tendenza a macchiarsi di giallo per sfregamento o con l'età; margine appendicolato; cuticola lucida a tempo secco...
  • 3-8 cm, inizialmente emisferico, poi guancialiforme-convesso, irregolare con orlo deformato-ondulato.Viscoso con tempo umido, di colore rosso-purpureo, molto variabile, ma sempre...
  • 4-10 cm; convesso poi appianato, con depressione centrale; superficie ricoperta da una lanosità di colore rosa più o meno carico; cuticola non zonata, orlo fortemente involuto,...
  • 8-15 cm, irregolarmente ovale o subgloboso, cerebriforme, costituito da grosse pieghe contorte, di colore bruno-ocraceo o bruno-marrone.
  • 2-7 cm, emisferico poi piano. Superficie ocra olivacea , feltrata, ricoperta da fibrille brunastre. Margine inizialmente involuto.
  • 5-18 cm; da emisferico a convesso, infine appianato. Cuticola vellutata poi liscia, di colore variabile dal giallo-ocra, al nocciola-ocra, al bruno chiaro, fino al camoscio.