Scrofularia (trifoliata) di Sardegna

Scrofularia, Esterzili (foto A.Saba)

La Scrofularia è una erbacea perenne con fusto robusto, a sezione quadrangolare glabro, eretto e ramoso.

Si presenta completamente glabra, di odore sgradevole, altezza che può superare i 120 cm, con radice grossa, fibrosa.

Il periodo di fioritura va da maggio a luglio, con fiori brevemente peduncolati disposti in cime ascellari, calice con 5 lobi arrotondati con il margine intero, largamente bianco-scarioso.

Il frutto è una capsula ovoide-conica, glabra, acuminata, con valve coriacee e contiene numerosi piccoli semi neri.

Extra:

Endemismo sardo-corso, presente in Sardegna e nell'Arcipelago Toscano. Ha proprietà cicatrizzanti, e veniva utilizzata per trattare ustioni, infiammazioni e altre malattie della pelle.

Habitat:
Vegeta in suoli umiferi, ambienti umidi ombrosi e freschi, luoghi degradati, bordi delle strade, presso sorgenti, fino a mille metri s.l.m.
Etimologia:
Da scróphula (SCROFOLA): perché si riteneva utile nella cura della scrofolosi (alias adenite tubercolare - un tipo di infezione delle stazioni linfonodali, in particolare del collo, dovuta al genere Mycobacterium - responsabile delle forme di tubercolosi extra-polmonare) che si faceva con alcune specie di questo genere. TRIFOLIATA: dal prefisso tri- tre e da fólium foglia - che ha solo tre foglie oppure con foglie composte di tre foglioline.
Curiosità:
Come tutte le scrofularie contiene saponine, alcaloidi, sali minerali, ed i seguenti acidi: malico, cumarico, butirrico,palmitico. Inoltre è ricca di vitamina C e D. Le scrofularie venivano utilizzate per trattare ustioni, infiammazioni e altre malattie della pelle, o applicata come cataplasma per eczemi pruriginosi, psoriasi, rigonfiamenti, piaghe e piccole ferite. In Supramonte gli anziani applicavano le foglie riscaldate alla fiamma su pustole e piaghe per il suo potere di guarire le infezioni, da cui il nome 'tirada e sanada' (Tiresana). Ha proprietà cicatrizzanti, vulnerarie, coleretiche, depurative e ipoglicemizzanti.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Scrophularia trifoliata L.
Nome sardo:
'tirada e sanada' (Tiresana), Urtiga maseda, Suimele
Flora:
Famiglia:
Approfondimenti

Contenuti correlati

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Pianta slanciata alta 20-40 cm, con fusto glabro ed eretto. Foglie, da lanceolate a subspatolate, acute, lunghe fino a 15 cm.; le basali sono disposte a rosetta, le superiori più...
  • Una diffusa specie endemica della Sardegna e della Corsica, tipica della macchia mediterranea e caratteristica (con il suo colore giallo) del paesaggio primo-primaverile (marzo-...
  • Il vischio deve il suo nome alla sostanza viscida contenuta nelle bacche che è, in forma concentrata, potenzialmente letale (la viscumina, una proteina citotossica) ed è un...
  • Albero alto fino 30 metri , longevo e dalla crescita lenta ma continua, molto adattabile. Per le sue possenti radici è detto " pianta spacca-sassi ". Frutti dall'esile polpa...
  • Liana sempreverde, rampicante spinoso dai fusti cilindrici, legnosi, glabri, con spine rivolte all'indietro e quindi particolarmente offensive. I rami sottili sono di colore verde...
  • Pianta erbacea perenne alta dai 20 ai 60 cm. Il fusto è eretto, slanciato,nudo e glabro con una certa pubescenza in alto. È provvisto di due foglie , sub-opposte, ovate, ottuse...
  • I Muschi (si usa il plurale perchè sono migliaia le varietà raggruppate sotto questo nome comune ) sono organismi vegetali che, a differenza delle altre piante, non hanno radici...
  • Le sue dimensioni generalmente non superano i 10 metri di altezza , anche se sono stati osservati esemplari di 24 metri. La chioma è densa, conico-piramidale. Tronco dritto ed...
  • Col nome comune ( mimosa ) sono spesso indicate le infiorescenze gialle e profumate, simili all'altra specie presente in Sardegna ( Acacia saligna ) detta però " mimosa a foglie...
  • Arbusto alto 1-2 metri, rami inerti, corteccia che si stacca a placche. Foglie piccole (1-1,5 cm.), subrotonde, trilobo, lobato-dentate, con numerose ghiandole subsessili,...
  • Noto anche come Erba scodellina , è una pianta fiorita, carnosa, perenne e commestibile della famiglia delle Crassulaceae. La pianta si trova nel sud e nell'ovest d'Europa, spesso...
  • Pianta cespugliosa di 1-3 metri di altezza. Rami bruno-rossastri tendenti al grigio dopo il terzo anno di vita. Foglie con picciolo di 8-10 mm, alterne, decidue, dentate, di forma...