Pino Radiata

perticaia di Pinus radiata, dettaglio

Conosciuto anche come "Pino di Monterey" o " Pine California" è un albero sempreverde, maestoso ed elegante, alto fino a 25-30 metri, che si contraddistingue dalle altre specie per il suo portamento piramidale, chioma densa, irregolare e fusto dritto e ramificato. La corteccia è spessa e di colore grigio, profondamente fessurata con placche grosse longitudinali. Le foglie sono costituite da aghi racchiusi in fascetti di tre, rigidi e pungenti, lunghi 10-20 cm, di colore verde-brillante. I fiori, raggruppati in piccoli grappoli, sono situati all'apice dei rami di colore giallo-dorato. Le sue pigne sono lunghe 8-15 cm, raggruppate in gruppi di 1-3, ovato-coniche e appuntite, si presentano resinose e di colore bruno lucido e restano chiuse sull'albero per alcuni anni.

Corologia:
Specie originaria del sud-ovest degli Stati-Uniti, in particolare in California, il suo areale è stato ben presto introdotto in altre parti del mondo, come l'Europa, la Nuova Zelanda, il Sud-Ovest dell'Australia, Cile, Brasile e Sud Africa. Le più grandi piantagioni si trovano attualmente in Cile e in Nuova Zelanda, dove queste superano l'80% della superficie coltivata. Tipo corologico: Nordamerica-Coltivazioni.
Fenologia:
Fiorisce da marzo a maggio.
Habitat:
Vegeta preferibilmente in terreni ricchi di silicio molto profondi. Predilige climi temperati caldi, dal momento che non supporta temperature molto basse o di gelo, ha bisogno degli sbalzi di umidità per tollerare al meglio le tipiche siccità estive.
Forma biologica:
Mesofanerofita (Fanerofita con gemme di rinnovo a 8-30 m dal suolo)
Curiosità:
In Italia il Pino Radiata è utilizzato principalmente nei rimboschimenti e per scopi ornamentali nei parchi e nei giardini, anche se ha dato pessimi risultati. In Sardegna, per il suo rapido accrescimento, è stato impiegato in diversi rimboschimenti monospecifici, misti o in consociazione con le latifoglie mediterranee con risultati migliori per il clima più adatto alla specie. E' una specie di grande interesse per il settore industriale per la qualità del suo legno ma soprattutto per la sua rapida crescita, che può creare grande profitto in poco tempo. Per queste particolarità il suo legno è utilizzato in tutto il mondo per diversi scopi, tra cui la polpa e la fabbricazione di pannelli truciolati e la creazione della carta.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Pinus insignis Dougl o Pinus radiata Don
Nome sardo:
Pinu
Flora:
Divisione:
Classe:
Ordine:
Famiglia:

Potrebbe interessarti anche:

  • Albero o arbusto longevo di media altezza, dai rami giovani induriti e spinescenti. Tronco contorto e corteccia grigio chiara più o meno liscia. Chioma espansa. Foglie coriacee a...
  • Piccolo albero (alto fino a 10 metri) o arbusto, poco longevo. Il caratteristico ed intenso profumo delle foglie e dei frutti lo ha reso, nel tempo, anche un simbolo di "gloria"...
  • Arbusto sempreverde densamente foglioso alto 0.50-1.5 metri . Rami striati, i giovani angolosi e con breve pubescenza scura. Foglie trifogliate con foglioline ovali, superiormente...
  • Pianta erbacea perenne alta 30-150 cm, rizomatosa che, come dice il nome, porta fiori femminili e maschili su due piante diverse. Il fusto è eretto a sezione quadrata. Il rizoma...
  • Noto anche come Scornabecco , o Brentine , è comune nelle macchie e al margine dei boschi di leccio. Con foglie persistenti di color verde-grigiastro e fiori larghi , profumati,...
  • Arbusto caducifoglio alto 0,5-4 metri, con chioma assai rada ed irregolare, ramosissimo, molto spinoso. Rami e fusti color bruno-grigiastro più o meno scuri. Foglie
  • Arbusto o albero di 10-15 metri con tronco dritto e slanciato e chioma globosa. Rami giovani con corteccia lucida, bruno-rossastra. Gemme piccole, globose, glabre, con perule...
  • Cresce in praterie piuttosto evolute, negli angoli più aridi dei prati da sfalcio, ai margini di boschi o delle strade, su suoli argillosi piuttosto profondi, preferibilmente al...
  • Il Lupino giallo è una pianta erbacea annuale con radice a fittone, ramosa. Cresce tipicamente a quote da 0 a 600 m.s.l.m. La varietà commestibile di lupino è quello bianco (...
  • Albero alto fino 30 metri di altezza, con chioma espansa che si forma ad una certa distanza dal suolo. Il tronco si presenta regolare, con la corteccia lucida e liscia di color...
  • I Muschi (si usa il plurale perchè sono migliaia le varietà raggruppate sotto questo nome comune ) sono organismi vegetali che, a differenza delle altre piante, non hanno radici...
  • Nella tarda primavera le foglioline carnose di questa pianta, colorano di purpureo le fratture rocciose e le piccole rupi granitiche. Presente nativamente solo in Sardegna,...