Citiso trifloro

Cytisus villosus Pourret (ph: G. Lai)

Arbusto, alto 1-2 metri. Rami eretti e flessibili, pubescenti da giovani. Fusto legnoso con corteccia color verde-olivacea. Foglie trifogliate, la fogliolina centrale più grande delle altre, brevemente picciolate, pubescenti sia nella pagina superiore che in quella inferiore. Fiori gialli riuniti in gruppi di 2-4 al ascella delle foglie. Il frutto è un legume leggermente arcuato, verde-biancastro, peloso, lungo 3-5 cm., che contiene diversi semi gialli o rossicci.

Corologia:
E' presente nelle regioni dell' Europa meridionale, Italia e Africa Nord-occidentale.
Fenologia:
Fiorisce in marzo- maggio e fruttifica in luglio agosto.
Habitat:
Predilige i terreni silicei, sciolti e profondi, dal livello del mare fino ai 600-700 metri e costituisce un fitto sottobosco nelle aree ombrose e fresche. Rappresenta un elemento tipico della composizione floristica delle sugherete.
Forma biologica:
Nanofanerofita.
Curiosità:
Il legno è differenziato, con alburno bianco e durame bruno, duro e pesante. Per le sue modeste dimensioni, il legno non ha utilizzazioni particolari. Si riproduce per seme e la germinazione è abbondante. Le fronde vengono utilizzate per la costruzione di scope grossolane. I semi sono tossici poiché contengono un alcaloide, la citisina simile alla strichinina.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Cytisus villosus
Nome sardo:
Martigusa, occhi caprina, corramusa
Flora:
Famiglia:

Potrebbe interessarti anche:

  • Pianta alta 20-60 cm, con fusto relativamente esile, eretto, cilindrico, glabro, lucido. Foglie allungate, ripiegate a gronda, avvolgenti il fusto e decrescenti verso l’alto...
  • Pianta alta 10-50 cm. con fusto eretto, gracile e foglioso fino all’infiorescenza; rizoma ramoso. Foglie disposte grossolanamente su due file, strette, quelle inferiori piccole ed...
  • Arbusto o albero di piccole dimensioni alto fino a 10 metri, con chioma espansa, larga ed irregolare. Fusto spesso tortuoso e contorto, ramificato principalmente dalla base...
  • Arbusto o alberello di modeste dimensioni (3-6 m.) con portamento cespuglioso eretto, con chioma piuttosto irregolare e lassa, rami eretti, talvolta penduli. Corteccia grigio-...
  • È una specie di rosa spontanea, arbusto latifoglie e caducifoglie, spinoso e alto tra uno e tre metri. Molto presente in siepi o cespugli ai margini del bosco . Talvolta viene...
  • Pianta arbustiva con chioma cespugliosa ed irregolare , alta 1,50 massimo 2 metri , talvolta eccezionalmente arborea di 4-6 metri. Il fusto è tortuoso e contorto, con rami...
  • Piccolo arbusto alto sino a 2 metri a foglie caduche , molto ramificato, forma cespugliosa sferica o tondeggiante , con fusto e rami dicotomi (si biforcano in due apici). Fusti...
  • Sottospecie endemica della Sardegna, comune ma localizzata nella Nurra (tra Capo Caccia e Torre di Bantine). Arbusto spinoso molto ramificato alto 30-60 cm. I rami sono rigidi,...
  • Albero che non supera i 10 metri, con un fusto dritto, talora un po’ sinuoso, che sostiene una chioma arrotondata ed espansa. Corteccia omogeneamente e finemente rugosa,...
  • Noto anche come Scornabecco , o Brentine , è comune nelle macchie e al margine dei boschi di leccio. Con foglie persistenti di color verde-grigiastro e fiori larghi , profumati,...
  • Pianta di 10-20 metri con chioma folta ombrelliforme con corteccia grigia normalmente fessurata a reticolo; rami giovani lisci color grigio-verdastro. Foglie imparipennate...
  • Arbusto alto da 1-3 metri, molto ramificato fin dalla base con rami opposti, sottili e giunchiformi, di colore verde scuro, generalmente privi di foglie.