Ginestra dei carbonai

Ginestra dei carbonai (foto di H. Zell -  CC BY-SA 3.0) wikimedia

Arbusto caducifoglio alto da 1-3 metri con rami giovani verdi flessibili, eretti, scanalati.

La struttura è costituita da molteplici fusti che si originano dalla base e si ramificano solo nella parte finale.

Fusti glabri con 5 ali larghe fino ad 1 mm.
Le foglie inferiori sono composte e divise in 3 foglioline obovate od oblunghe, quelle superiori sono semplici a margine intero portate dai rami più vecchi, lanceolate, lunghe 1-2 cm. Le foglie composte sono formate dall’unione di tre piccole lamine, con le laterali più piccole di quella centrale, sessili.

Fiori ermafroditi isolati color giallo intenso, calice di 6-7 mm.

Il frutto è rappresentato da un legume nero, peloso sui margini.

Corologia:
E’ originaria dell’Europa Centrale e Meridionale, si trova anche in Asia Minore e in Africa settentrionale. In Italia è diffusa in quasi tutte le regioni.
Fenologia:
Fioritura in maggio-giugno sui rami dell’anno precedente
Habitat:
Specie diffusa su boschi, brughiere, lungo le scarpate rocciose o sabbiose su terreno acido dal livello del mare fino a 1400 m. Predilige ambienti luminosi e riparati (non tollera il gelo), su terreni profondi, senza ristagno idrico.
Forma biologica:
Fanerofita cespugliosa
Somiglianze e varietà:
Nel tempo si sono utilizzate per questa specie diverse nomenclature: alcuni tra i sinonimi più frequenti sono: Genista scoparia,Sarothamnus bourgaei Boiss., Sarothamnus scoparius (L.) Sarothamnus scoparius (L.) Wimm. ex W. D. J. Koch subsp. maritimus (Rouy) Ulbr. (sinonimo della sottospecie maritimus), Sarothamnus vulgaris Wimm., Spartium scoparium L.
Curiosità:
Specie arbustiva adatta a scopo ornamentale e per il rimboschimento. La ginestra viene utilizzata per preparazioni lassative, diuretiche e toniche e per curare i disturbi epatici, gli ascessi e i gonfiori. La ginestra possiede anche azione costrittoria dei vasi sanguinei periferici. Per uso esterno come risolvente su ascessi ghiandolari.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Sarothamnus scoparius, Cytisus scoparius, Spartium scoparium
Flora:
Divisione:
Classe:
Ordine:
Famiglia:

Potrebbe interessarti anche:

  • Il tasso è conosciuto come albero della morte in quanto tutta la pianta, escluso l’arillo (molto appetito dagli uccelli) è molto tossica e contiene una sostanza mortale, la...
  • Arbusto o piccolo albero di 2-6 metri, con rami giunchiformi, flessuosi, opposti. Rami a corteccia bruno-aranciati, i giovani verdastri, pubescenti, striati. Foglie semplici,...
  • Albero o piccolo alberello caducifoglio alto fino a 12 metri con corteccia grigiastra e ruvida negli esemplari adulti; rami giovani pubescenti, poi glabri, bruno-rossicci. Foglie...
  • Pianta endemica della Sardegna e della Corsica, è un arbusto con portamento elegante, ramoso con peli ghiandolari sparsi sul fusto, sulle foglie e sulle inflorescenze. Foglie...
  • Arbusto, alto 1-2 metri. Rami eretti e flessibili, pubescenti da giovani. Fusto legnoso con corteccia color verde-olivacea. Foglie trifogliate, la fogliolina centrale più grande...
  • Il nocciolo è un alberello o arbusto a foglie caduche, alto 4-5 m, con chioma fitta e densa. La pianta adulta è circondata da molteplici polloni laterali, poco ramificati, lunghi...
  • Arbusto o albero di piccole dimensioni alto fino a 10 metri, con chioma espansa, larga ed irregolare. Fusto spesso tortuoso e contorto, ramificato principalmente dalla base...
  • Liana sempreverde, rampicante spinoso dai fusti cilindrici, legnosi, glabri, con spine rivolte all'indietro e quindi particolarmente offensive. I rami sottili sono di colore verde...
  • Pianta alta 15-60 cm. Fusto eretto, spesso arrossato alla base, tormentoso soprattutto nella parte superiore e foglioso sino all’infiorescenza. Foglie abbraccianti, oblungo-...
  • Le sue dimensioni generalmente non superano i 10 metri di altezza, anche se sono stati osservati esemplari di 24 metri. La chioma è densa, conico-piramidale. Tronco dritto ed...
  • Cresce in praterie piuttosto evolute, negli angoli più aridi dei prati da sfalcio, ai margini di boschi o delle strade, su suoli argillosi piuttosto profondi, preferibilmente al...
  • Albero longevo, a crescita lenta, conosciuto dall'antichità per le proprietà alimentari dei suoi frutti: le carrube sono cibo di basso costo ma alto valore nutrizionale, molto...