Lupino azzurro (selvatico)

Lupino azzurro presso il rio Guttureddu (Gutturu Mannu, foto A.Saba)

Pianta diffusa nei terreni incolti o ai margini del bosco, alta fino a 50 cm con foglie palmate.

Caratteristici i suoi fiori azzurri molto gradevoli, alterni su racemi e frutti contenuti in bacelli pelosetti.
I lupini dolci eduli (specie Lupinus albus) coltivati in Europa, sono il frutto di ibridazioni e lunghe selezioni. 

Il lupino azzurro (Lupinus angustifolius) si distingue dalle altre specie (L.abus, L.luteus) per le sue particolari foglie lineari e strette, oltre che per i per i fiori azzurri, rosati o bianchi, e per i semi globosi, grigi, con macchie nere triangolari sopra l’ilo, nelle forme a fiori azzurri e rosa; biancastri con macchie brune triangolari sopra l’ilo nelle forme a fiori bianchi.

Un caratteristica di questa pianta (un po' tutte le specie) è l'essere velenosa/tossica in ogni sua parte, per la presenza di forti alcaloidi tossici a livello muscolare e nervoso: 
la lupinina, e la più pericolosa lupaina, responsabili del gusto "amaro" con note proprietà anticolinergiche (sostanze che bloccano l'azione di alcuni neurotrasmettitori nel sistema nervoso).

Extra:

Pare che gli antichi Romani riconoscessero un’azione insetticida del Lupino che utilizzavano in un decotto per lavaggi antiparassitari negli animali.

Somiglianze e varietà:
Lupino giallo, Lupino bianco
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Lupinus angustifolius
Nome sardo:
Lupinu
Flora:
Ordine:
Famiglia:
Approfondimenti

Contenuti correlati

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Arbusto o albero di 10-15 metri con tronco dritto e slanciato e chioma globosa. Rami giovani con corteccia lucida, bruno-rossastra. Gemme piccole, globose, glabre, con perule...
  • Lo zafferano minore (o Croco ) è una specie endemica di Sardegna e Corsica, assai affine allo Zafferano vero ( Crocus sativus L.) pianta di origine asiatica che trova ampio...
  • Pianta erbacea perenne alta fino a 30 cm,con infiorescenza a spiga rada
  • Noto anche come Cisto biancastro , è un arbusto perenne legnoso alto fino a 1 m. Fusti densamente lanosi e dal colore bianco-grigiastro all’apice, legnosi e dotati di corteccia...
  • Pianta alta 20-70 cm., con fuso eretto, cilindrico, pubescente. Foglie abbraccianti, acuminate, nervute ed inserite a spirale, a volte sfumate di porpora sulla faccia inferiore...
  • È una specie di rosa spontanea, arbusto latifoglie e caducifoglie, spinoso e alto tra uno e tre metri. Molto presente in siepi o cespugli ai margini del bosco . Talvolta viene...
  • Albero che non supera i 10 metri, con un fusto dritto, talora un po’ sinuoso, che sostiene una chioma arrotondata ed espansa. Corteccia omogeneamente e finemente rugosa,...
  • Detta anche margherita dei campi , la margherita diploide è un'erbacea della famiglia Asteraceae , comunissima nei prati della Sardegna, fino a 1200 m slm...
  • Specie dal portamento elegante, gli aghi flessuosi ricadono verso il basso: talmente lunghi da rendere la pianta capace di catturare grandi quantità di umidità dell'aria...
  • Piccolo albero (alto fino a 10 metri) o arbusto, poco longevo. Il caratteristico ed intenso profumo delle foglie e dei frutti lo ha reso, nel tempo, anche un simbolo di "gloria"...
  • Albero o arbusto caducifoglio alto fino a 15 metri con chioma globosa e lassa. Capsule peduncolate, glabre, che nel mese di aprile-maggio si aprono liberando semi piumosi...
  • Erbacea perenne con fusto a sezione quadrangolare glabro, eretto e ramoso. Endemismo sardo-corso , ha proprietà cicatrizzanti...