Anagiride

Anagiride

Arbusto di 1-4 metri caducifolio; rami giovani pubescenti.

Foglie alterne, picciolate, munite alla base di due stipole saldate in una guaina bidentata; foglioline ellittiche-lanceolate, con nervatura mediana ben evidente, peloso-sericee. sulla pagina inferiore.

Fiori gialli riuniti in infiorescenze a racemi brevi e glomeruliformi.con corolla gialla, ornata di macchie puntiformi nere sul vessillo.

I frutti sono legumi lunghi e penduli più o meno arcuati.

Extra:

Tutte le parti della pianta, soprattutto i semi, contengono alcaloidi molto tossici come anagirina e citisina. Sull'Isola dell'Asinara è presente a Elighe Mannu e Cala Dei Ponzesi.
 

Corologia:
La specie Anagyris foetida L. e' presente in tutto il bacino Mediterraneo, ad Oriente si spinge fino all'Armenia e verso sud sino all'Arabia e al Sahara centrale. Tipo corologico: S-Medit.
Fenologia:
La fioritura inizia nel mese di novembre-dicembre e fruttifica quasi contemporaneamente.
Habitat:
Specie eliofila e termofila, l’ Anagiride vegeta dal livello del mare fino ai 1000 metri di altitudine tra la macchia, pendici pietrose, siepi ai margini dei campi.
Forma biologica:
Microfanerofita
Etimologia:
Il nome del genere deriva dal greco 'aná' (sopra, in alto), e 'gýris, gýros' (incurvato, arcuato), per la curvatura apicale del legume; il nome specifico (foetida) che si ritrova in alcuni nomi volgari (legno-puzzo carrubazzo) si riferisce allo sgradevole odore emanato dalla pianta.
Curiosità:
L'Anagiride si riproduce per seme. Il legno è molto duro e pesante e in passato veniva utilizzato per produrre cesti e canestri. I semi contenuti nel legume sono ricchi di un alcaloide molto tossico (anagirina) che può causare gravi disturbi, mentre le foglie tritate e unite al bianco d’uovo venivano usate come ingessatura provvisoria. Inoltre l'Anagiride considerate le sue proprietà officinali può essere impiegata nell'industria farmaceutica o in erboristeria.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Anagyris foetida
Nome sardo:
Tilibba, Fazorba, Thilimba, Giorva, Siliqua crabina
Flora:
Divisione:
Classe:
Ordine:
Famiglia:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Pianta alta 10-50 cm. con fusto eretto, gracile e foglioso fino all’infiorescenza; rizoma ramoso. Foglie disposte grossolanamente su due file, strette, quelle inferiori piccole ed...
  • Albero caducifoglio alto fino a 30 metri con tronco diritto e spesso nodoso, molto ramificato, con chioma globosa-espansa o colonnare. Corteccia profonda, lacerata, scura. Rami...
  • Pianta slanciata, alta 15-20 cm ., di colore verde, con fusto cilindrico , eretto, gracile. Le foglie sono due, alterne, ben distanziate tra loro, cuoriformi e appuntite; la...
  • Il perastro o Pero mandorlin o (spesso citato anche Pyrus spinosa o Crataegus amygdaliformis o Pyrus amygdaliformis ) è una pianta appartenente alla famiglia delle Rosaceae,...
  • Nella tarda primavera le foglioline carnose di questa pianta, colorano di purpureo le fratture rocciose e le piccole rupi granitiche. Presente nativamente solo in Sardegna,...
  • Sottospecie endemica della Sardegna, comune ma localizzata nella Nurra (tra Capo Caccia e Torre di Bantine). Arbusto spinoso molto ramificato alto 30-60 cm. I rami sono rigidi,...
  • Il ciclamino primaverile è una pianta erbacea perenne, piccola tuberosa dai delicati fiori rosati. Si trova al centro–sud e nelle isole fino a 1200 m s.l.m..
  • Il Giglio stellato, o Pancrazio, o Giglio (stellato) di Sardegna è una pianta perenne endemica della regione mediterranea compresa tra Sardegna, Corsica e Isola di Capraia (...
  • Comunemente chiamato Pino Austriaco, il Pinus nigra è un albero maestoso e sempreverde che ha generalmente tronco dritto e chioma densa piramidale. Può raggiungere i 20-30 metri...
  • Pianta di aspetto esile alta 15-40 cm. Fusto pubescente. Foglie piccole, raramente più lunghe di 3 cm., le superiori lanceolate, quelle inferiori ovato ellittiche. Brattee fiorali...
  • Arbusto o piccolo albero alto fino a dieci metri , molto ramificato. Corteccia grigio-rossastra desquamante in linee longitudinali nei rami più vecchi; rami giovani glabri,...
  • Pianta alta fino a 5 metri con portamento per lo più arboreo. Corteccia rossastra. Foglie squamiformi, verde lucido, lunghe fino a 4 mm caratterizzate dal bordo traslucido...