Cedrino

Dal punto di vista fitoclimatico la zona si inquadra nel Lauretum secondo tipo (a siccità estiva) sottozona calda e media.

Il complesso forestale "CEDRINO" è situato nel Comune di OLIENA, nella cartografia I.G.M. SC. 1: 25.000 ricade nel foglio 500 sez. III Oliena. La superficie totale è di Ha 513 circa, così
suddivisi, ha 264 di Proprietà Privata e ha 249 di Proprietà Pubblica.
Il perimetro forestale è ubicato alle pendici del complesso montuoso del Monte Corrasi, in zona di notevole interesse naturalistico e paesaggistico. La morfologia dei terreno è accidentata con pendenze elevate, in cui ergono delle formazioni rocciose.
L’intera arca dei complesso ricade in zona vincolata ai sensi del R.D. n°3267/1923

“Ed ecco i monti d'Oliena sorgere dalle tenebre bianchi e vaporosi
come una massa d'incenso di fronte al rozzo altare di granito dell'Orthobene:tutto il paesaggio ha un aspetto sacro, e il Redentore ferma il volo sulla roccia più alta, con la croce che sbatte le sue braccia nere sul pallore dorato del cielo.”

(da Canne al vento, Grazia Deledda)

Inquadramento geografico:
Provincia: Nuoro Comune: Oliena Superficie: 513 ha circa
Aspetti climatici:
Il clima della zona è tipicamente mediterraneo, caratterizzato da un inverno mite e piovoso ed un'estate calda e siccitosa con moderate escursioni termiche.
Aspetti fitoclimatici:
Per quanto riguarda la classificazione fitoclimatica del PAVARI, la zona si inquadra nel Lauretum secondo tipo (a siccità estiva) sottozona calda e media.
Aspetti geopedologici:
Tutto il territorio è costituito da calcari massicci stratificati, caratterizzato da morfologia irregolare. Secondo la classificazione U.S.D.A. SOIL TAXONOMY 1988, nelle aree a prevalente copertura arbustiva ed arborea sono presenti i Lithic e Typic Xerorthents, Lithic e Typic Xerochrepts, Rock Outcrop; questi sono caratterizzati da profili A-R, A-BT- R e roccia affiorante, da poco profondi a profondi, da poco sabbiosi ad argillosi, da mediamente poco permeabili a neutri, saturi.
Aspetti vegetazionali:
Il soprassuolo è costituito da un bosco misto di Conifere e Latifoglie in discrete condizioni vegetative, da un giovane rimboschimento dì conifere e latifoglie e da un bosco ceduo di Leccio in fase di conversione in fustaia, con corredo arbustivo di macchia evoluta di Corbezzolo e Fillirea.
Condividi:
Scheda
Tipologia:
Servizio di appartenenza:
Complesso forestale di afferenza:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Con i suoi circa 10 mila ettari di foresta e macchia mediterranea, il comprensorio della foresta demaniale di Settefratelli è senza dubbio uno dei luoghi più affascinanti e...
  • Il Monte Ortobene offre al visitatore un'incredibile varietà di scenari paesaggistici grazie all’alternarsi di torrioni, picchi e pinnacoli, costituiti da rocce molto dure e...
  • Il presidio forestale fa parte di un ampio perimetro forestale in occupazione temporanea dall’Agenzia Forestas, per una superficie complessiva di ettari 797 circa. Il perimetro si...
  • Posizionata sul versante centro occidentale della Sardegna, l’ Unità Gestionale di Base Modighina ricade su un territorio collinare a scisti e metamorfiti. Interessa superficie...
  • ll Cantiere di Castelsardo si affaccia sulla valle del Coghinas e sullo splendido Golfo dell'Asinara dalle cui vette è possibile ammirare tutta la costa da Capo Falcone fino a a...
  • La Foresta Demaniale Filigosu divenne demanio regionale nell'anno 1965 attraverso compravendite dal Comune di Oschiri e da privati.
  • Il substrato geolitologico della UGB Sa Pruna è costituito da roccia calcarea, da dolomie del mesozoico e da graniti ercinici. La vegetazione è quella tipica del climax delle...
  • Questo compendio, noto anche come Padru-Sotza, è accessibile a 4 km dal centro abitato di Padru, ricade nel Bacino Idrografico del Padrongiano e afferisce al Complesso Forestale...
  • La superficie del cantiere si presenta di forma irregolare, con vasti pianori che si alternano a piccole valli e canaloni, percorsa da diversi rii a carattere temporaneo e...
  • II clima della zona è quello tipicamente mediterraneo, caratterizzato da inverno mite e piovoso ed estate calda e siccitosa con moderate escursioni termiche.
  • Il Presidio Forestale di Genn’antine interessa 1077 ettari interamente in concessione comunale trentennale (dal comune Villagrande Strisaili). Comprende i 50 ettari del Parco...
  • La foresta di Montes ospita una lecceta d'alto fusto plurisecolare unica nel bacino del Mediterraneo per estensione, fisionomia, caratteristiche ecologiche e paesaggistiche.