A Tuviois: Foreste vetuste e biodiversità

11 Ottobre 2021
L'imponenza degli alberi di Tuviois (foto A.Saba)

Una giornata interessante, sabato 9 ottobre 2021 presso il bosco vetusto di Tuviois, organizzata dalla sezione sarda della Società Botanica Italiana, con il patrocinio di Forestas, del Comune di Sinnai e della Sezione CAI di Cagliari. Dedicata alle caratteristiche strutturali delle foreste vetuste ed alla loro biodiversità. La partecipazione era gratuita, per un massimo di 50 persone.

Scopo della giornata

Le foreste in ambito mediterraneo e, in particolare, in Sardegna sono state per secoli oggetto di disboscamento. Così, i pochi lembi di foresta vetusta, caratterizzati dalla presenza di grandi alberi e segni non o poco evidenti di rimaneggiamento da parte dell’uomo, rappresentano un contesto naturale unico, degno di peculiare gestione e tutela. Il sito di Tuviois è forse l’unico esempio presente nel Sarrabus. Oltre a queste peculiarità forestali, Tuviois presenta ulteriori aspetti faunistici, floristici e paesaggistici di elevato pregio.

La giornata aveva lo scopo primario di presentare le peculiarità di questo territorio e di favorire il dibattito scientifico sulla corretta gestione e valorizzazione del sito.
Il programma della giornata prevedeva una breve escursione, insieme al CAI di Cagliari, la visita ai patriarchi del bosco, con alcune descrizioni scientifiche di vari esperti anche Forestas, e quindi un dialogo in bosco circa la futura gestione forestale del compendio di Tuviois.

Tuviois, meta escursionistica, storica, naturalistica. 

luogo di contemplazione della natura

Questo piccolo paradiso è sicuramente un luogo raro, di straordinaria bellezza, gioiello nascosto e relitto, non lontano dall'area urbanizzata dei comuni di Sinnai e Burcei, miracolosamente scampato alle ingiurie dell’uomo.

Un toponimo che, secondo lo studioso Tore Dedola (“Sentiero Sardegna-Italia-Europa” ed. 2001) potrebbe derivare da TUVIO’IS =tuvionis, stuvionis, cavità, buchi, fessure. Il sito della foresta era luogo frequentato nel passato dall'uomo, per lo sfruttamento dell’argento. Dopo il 1870 la Compagnia delle Miniere di Lanusei aveva già individuato gran parte del complesso filoniano che si sviluppa per 40 km circa da San Vito a Burcei, e sul quale furono aperte numerose miniere d’argento, compresa quella di Tuviois. I filoni vennero lavorati verticalmente, dalla cima dei monti sino al livello del mare, e vennero abbandonati ai primi del ‘900 per esaurimento in profondità. Nella miniera di Tuviois si trova Argentite, Argento nativo filiforme, Barite, Calcite in piccoli cristalli, Cerargirite, Cerussite, Fluorite, Galena argentifera, Pirargirite, Polibasite, Proustite, Quarzo in cristalli bianchi, Stefanite. La miniera insiste su una formazione risalente al Devoniano (-395 milioni d’anni) e comprende alternanze di arenarie più o meno scistose con limoscisti e argilloscisti oltre a quelle psefitiche e calcaree.

Condividi:
Approfondimenti

Contenuti correlati

Galleria immagini

Notizie ed eventi

12 Aprile 2024

Disponibile il programma. L’evento si terrà a Roma il 12 Aprile 2024. Si potrà seguire anche in streaming sul web. Pubblicata la proposta di CARTA DEI PRINCIPI per la gestione dei Demani Forestali...

14 Febbraio 2024

Si informano gli interessati che a causa di un problema tecnico alla centrale telefonica non è possibile contattare telefonicamente gli uffici della sede del Servizio di Sassari .

Il Servizio si sta...

11 Aprile 2024

Passi importanti nel bacino del Basso Flumendosa : Forestas ha posto in pre-accatastamento i tre nuovi percorsi tra Orroli e Nurri.

La RES cresce e raggiunge la parte centro-meridionale del Sarcidano-Barbagia di Seulo, un...

16 Aprile 2024
I GIORNI DEL GRIFONE NEL SUD SARDEGNA SONO ARRIVATI !

Nei giorni scorsi, sono finalmente iniziate le operazioni per il rilascio dei primi quindici grifoni nel sud Sardegna, a partire dalla base operativa presso il cantiere...

10 Aprile 2024

ANARF nel proprio sito ha reso pubblica la (proposta di) Carta dei Principi per la gestione sostenibile delle Foreste Demaniali che verrà discussa nel convegno del 12 Aprile 2024 organizzato a Roma in...

30 Marzo 2024

Altri 21 grifoni sono sbarcati nei giorni scorsi a Porto Torres provenienti dalla Spagna per diventare protagonisti del progetto LIFE Safe for Vultures , che mira ad assicurare la presenza e il benessere a lungo termine della...

28 Marzo 2024

Nella Strategia forestale dell’UE per il 2030 , la gestione forestale come un insieme di pratiche orientate a foreste multifunzionali - sia di conservazione della biodiversità e degli stock di carbonio , sia di...

28 Marzo 2024

Si svolgerà in Sardegna, tra Seneghe , Nuoro , Orgosolo e Bono - presumibilmente nel mese di maggio 2025 - con focus sulla gestione selvicolturale dei boschi a prevalenza di...

21 Marzo 2024

La Giornata Internazionale delle Foreste si celebra ogni 21 marzo e rappresenta un momento fondamentale per...

20 Marzo 2024

Se ne parlerà mercoledì 20 marzo , a Tempio Pausania - in previsione della Giornata Internazionale delle Foreste (che ricorre il 21 marzo di ogni anno)...

18 Marzo 2024

Partiranno a breve gli interventi finanziati da fondi UE con il progetto a cura di Forestas, a protezione degli habitat del campo dunale del litorale di Arborea e dello stagno di S'ena arrubia ...

13 Marzo 2024
Caduta massi lungo la strada sterrata da Campu Omu a Maidopis

Con le piogge registrate tra il 9 e il 10 marzo nel territorio del complesso forestale di Sette Fratelli nel Comune di Sinnai , si è verificata la...