Cuculo

Origine zoogeografica:
Olopaleartica.
Areale di distribuzione:
Presente nell’Isola come nidificante.
Identificazione:
Lunghezza di 32 cm, peso di 110 g, coda lunga color grigio scuro macchiata di bianco, sagoma slanciata, testa piccola, ali appuntite. Il piumaggio è blu-grigiastro superiormente, chiaro barrato di grigio inferiormente. Le zampe sono gialle. La femmina è simile al maschio con sfumature tendenti al rossiccio. I giovani presentano un piumaggio variabile.
Habitat:
Specie diffidente e solitaria al di fuori del periodo riproduttivo. Frequenta zone ecotonali in prossimità dei boschi, campagne con folti cespugli, coltivi con siepi. E’ molto vorace e si nutre principalmente di invertebrati.
Riproduzione:
Caratteristica di questa specie è il parassitismo: la femmina, infatti, poco prima della cova, individua il nido di un’altra specie insettivora per deporre il proprio uovo, tra maggio e giugno, delegando la cova ai legittimi proprietari del nido. Successivamente, quando l’uovo si schiude, il piccolo butta giù dal nido le altre uova.
Status di conservazione:
Specie non minacciata.
Grado di protezione:
Convenzione di Berna all. III.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Cuculus canorus
Nome sardo:
Cucuerrai, cucuevai, cucuggregu.
Classe:
Ordine:
Famiglia:
Fauna:

Potrebbe interessarti anche:

  • dimensioni molto contenute, i maschi hanno un’altezza al garrese di 125 -135 cm, le femmine 115 – 130; il peso varia nell’adulto dai 170 ai 200 kg. Il mantello originario era...
  • Ha le dimensioni di un cane di media taglia ed è più piccola della foma continentale (lunghezza testa - corpo 59-64 cm), la coda è caratteristica, folta e lunga circa metà del...
  • Uccello dalle piccole dimensioni lungo 15 cm., con zampe giallastre e becco nerastro. Molto simile al Corriere grosso dalla quale differisce per la mancanza della barra alare...
  • Il mantello ha colori variabili dal marrone scuro al bruno-ocra, con le punte dei peli di colore giallastro, il ventre è grigio con sfumature giallastre. La lunghezza testa-tronco...
  • Pipistrello di grossa taglia, è il più grande Myotis della Sardegna, facilmente riconoscibile per la sua mole e per le orecchie piuttosto lunghe. Pelliccia di colore grigio-bruno...
  • La forma del corpo è quella di una mosca di circa 10 millimetri, ma l’addome arancione con bande nere strette lo fa somigliare ad un insetto pericoloso come la Vespa. I maschi...
  • Si riconosce per la grossa mole, per le grandi orecchi parzialmente unite alla base e dirette in avanti, per la notevole sporgenza della coda oltre il margine della membrana...
  • Un rapace tra i più belli che si incontrano in Sardegna, dove nidifica tipicamente negli stagni e nelle aree umide da nord a sud, spesso nascondendosi tra i canneti ai bordi degli...
    Ha una lunghezza di 48-55 cm. e un’apertura alare di 115-130 cm. Becco curvo nerastro con cera gialla.. Vista acutissima. Presente un leggero dicromismo tra i due sessi. Il...
  • È una farfalla di medie dimensioni con un’apertura alare che può variare da 50 a 60 millimetri. La femmina ha le ali con una sfumatura verdastra. Nel maschio le ali sul lato...
  • È una farfalla di piccole dimensioni, con un’apertura alare di 28-36 millimetri, ma molto vistosa. Il maschio possiede ali superiormente di color azzurro-violetto con un elegante...
  • Le orecchie sono ampie, corte e unite tra loro sulla fronte da una plica cutanea, caratteristica che rende questa specie facilmente distinguibile da altre simili. La colorazione...
  • Si tratta di un pipistrello di taglia medio grande, la cui lunghezza è di circa 55-65 mm e apertura alare di 31-34 cm. Il Rinofolo di Mehely presenta una sorta di disegno scuro...