Il progetto "Arboreto Mediterraneo del Limbara"

09 Agosto 2012
Arboreto mediterraneo del Limbara sud, dettaglio della struttura sita a Sa Dispensa

Finalità

Creare una struttura di ausilio alle attività selvicolturali, ma anche un luogo di richiamo turistico.
Data la complessità del progetto (anche in relazione anche al mutato quadro normativo ambientale) dalla sua ideazione ad oggi è stato possibile realizzare solo alcune delle azioni previste.
In particolare, ad oggi questo arboreto mediterraneo è destinato all’approfondimento ed alla diffusione delle conoscenze sulla ricchezza ed importanza della biodiversità della dendroflora del Mediterraneo anche attraverso collezioni tematiche e ricostruzioni delle principali tipologie di vegetazione. Altre attività compatibili con questa struttura sono o saranno:
- Conservare ex situ le specie rare, vulnerabili, minacciate o addirittura a rischio di estinzione presenti nel Mediterraneo;
- Sostenere le attività di sperimentazione studio e ricerca di Università ed Enti scientifici;
- Dare impulso alla fruizione sostenibile del Limbara ed alla sua salvaguardia;
- Produrre specie di importanza forestale da utilizzare in loco per attività di rinaturalizzazione e rimboschimento;
- Divulgare le conoscenze sulla Biodiversità ambientale del Limbara.

Rapporti con altre strutture forestali gestite nell'Isola

L'arboreto si inserisce nel più ampio programma avviato dall'Ente nell’ambito della promozione e valorizzazione delle peculiarità ambientali del territorio del Limbara integrandosi con il Giardino delle Farfalle (oggi incluso nel Progetto Arboreto) e con il ripristino della rete sentieristica.
Gli obiettivi di conservazione e ricerca sono coerenti con quelle realizzate o progettate in altri contesti territoriali (come il Giardino montano di Linasia presso la foresta demaniale di Marganai (Iglesias), il Giardino delle Endemiche progettato per la foresta di Montes (Orgosolo), il vivaio delle endemiche delle Prigionette a Porto Conte).

Aree e strutture del sistema Arboreto

L’arboreto occupa una vasta area del versante sud del Limbara, e dispone di una grande struttura sita in località Sa Dispensa (centro visita, aula didattica, uffici, laboratori, centro di documentazione, sala convegni, nonché spazi per la ricerca).
- Aula didattica: foto, disegni, giochi, reperti e modelli da toccare e studiare. Qui si può ripercorrere la storia evolutiva delle piante, avvicinarsi alla tassonomia, conoscere le caratteristiche di alcune famiglie della flora mediterranea come le Oleaceae, le Leguminosae, le Cistaceae, le Ericaceae.
- Area museale: è in fase di progettazione e svilupperà le tematiche relative agli ambienti mediterranei con particolare attenzione a clima, vegetazione e flora.
- Laboratori: per osservare campioni d’erbario delle principali specie presenti nel Mediterraneo; per seguire lezioni frontali, utilizzare microscopi binoculari e chiavi dicotomiche per la determinazione delle specie.
- Erbario: accoglierà specie della dendroflora sarda e del Mediterraneo nonché una sezione dedicata al monte Limbara.

itinerari e sentieri nel sistema Arboreto

A partire dal fabbricato è possibile procedere alla visita di diverse aree e sentieri, tra i quali:
- area filogenetica: in fase di allestimento nello spiazzo antistante il centro polifunzionale dell’arboreto, qui verranno esposte una serie di piante secondo un criterio evolutivo. Più in particolare il percorso consentirà di osservare specie appartenenti a differenti generi e famiglie, a partire da quelle più primitive per arrivare a quelle più evolute.
- area Sardegna: vi si accede dal viale che attraversa l’area filogenetica. Qui è possibile osservare la maggior parte delle specie della dendroflora sarda. L’esposizione delle piante in quest’area è organizzata sia su base ecologica, che su base sistematica. Vi sono dunque sottozone in cui le specie sono raccolte sulla base della tipologia di ambiente in cui vivono ed altre dedicate a specifici generi o famiglie.
- area luogo: L’area "luogo" è costituita da un settore a vegetazione naturale (gariga e macchia più o meno evoluta). Consente di esporre ed evidenziare aspetti caratteristici di flora e vegetazione del territorio della foresta demaniale.
- area delle cultivar: una collezione di cultivar di fruttifere sarde, in particolare sono presenti peri, meli, pruni, ciliegi e susini.
- area degli orti: l’allestimento di quest’area è in fase di completamento; qui verranno proposte le piante e le modalità di coltivazione tipiche degli antichi orti galluresi.
- rete sentieristica:una piccola rete escursionistica che consente di accedere a punti panoramici, attraversare formazioni vegetali differenti, cogliere aspetti relativi alla storia del territorio, accedere al giardino delle farfalle.

Condividi:

Notizie ed eventi

28 Maggio 2024

Attraverso due Questionari , compilabili online, è possibile contribuire alla conoscenza sulla presenza delle due specie sul territorio sardo...

27 Maggio 2024

L'Avviso è rivolto ai dipendenti Forestas (inquadrati cat. B e Cat. C) CCRL dipendenti RAS. Presidi Forestali: Gutturu Mannu, Monte Nieddu, Guspini Croccorigas/Is Gentilis - Perd’è Pibera...

30 Maggio 2024

Forestas in collaborazione con l'Assessorato regionale Difesa Ambiente organizza due webinar trasmessi in streaming gratuitamente sulla piattaforma webex. Alle ore 15 si parlerà di Rete escursionistica regionale (RES) per lo sviluppo sostenibile...

21 Maggio 2024

Nuovi mezzi per la flotta regionale AIB dell’Agenzia FoReSTAS - i primi operativi già da questa settimana e schierati già da giugno 2024

10 Maggio 2024

Il personale Forestas li ha trasportati nella voliera di pre-ambientamento a Cea Romana, mentre le videocamere ed i sensori GPS installati dall’Agenzia testimoniano quotidianamente i movimenti e le abitudini dei grifoni rilasciati lo scorso 9...

08 Maggio 2024
Esiti del test di utilizzo da parte dei fruitori (come previsto dall'allegato H del regolamento regionale per i "sentieri per tutti")

Il regolamento regionale anche in questo aspetto è assai innovativo : e quindi come era previsto, il Comune di...

21 Maggio 2024

Workshop sulle potenzialità del silvopastoralismo : per aumentare la resilienza del territorio. Esperti dalla Catalogna presenteranno pratiche su riduzione rischio incendi . A seguire, visita...

02 Maggio 2024

Si trova nel bosco Seleni (Lanusei) e sarà inaugurato lunedì 6 maggio il primo sentiero "realmente accessibile" secondo le specifiche norme regionali approvate nel 2024 dalla...

30 Aprile 2024

Il 12 aprile 2024 si è svolto, a Roma presso la Sala Cavour del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (MASAF) il convegno sui Demani Regionali e Strategia Forestale Nazionale ...

24 Aprile 2024

Come disposto dalla DGR n° 10/71 del 23.04.2024 , la Regione ha pubblicato l’Avviso pubblico per l’acquisizione di manifestazioni di interesse per...

11 Aprile 2024

Passi importanti nel bacino del Basso Flumendosa : Forestas ha posto in pre-accatastamento i tre nuovi percorsi tra Orroli e Nurri.

La RES cresce e raggiunge la parte centro-meridionale del Sarcidano-Barbagia di Seulo, un...

16 Aprile 2024
I GIORNI DEL GRIFONE NEL SUD SARDEGNA SONO ARRIVATI !

Nei giorni scorsi, sono finalmente iniziate le operazioni per il rilascio dei primi quindici grifoni nel sud Sardegna, a partire dalla base operativa presso il cantiere...