Boletus permagnificus

Boletus permagnificus
Cappello:
3-8 cm, inizialmente emisferico, poi guancialiforme-convesso, irregolare con orlo deformato-ondulato.Viscoso con tempo umido, di colore rosso-purpureo, molto variabile, ma sempre molto vistoso. Si macchia di blu-nerastro al tocco.
Gambo:
altezza cm 3-6; diametro cm 2-3; cilindrico o debolmente panciuto, attenuato verso l'apice, con base fusiforme. Colore giallo-aranciato, con reticolo rosso-carminio molto sviluppato ed in rilievo, formato da maglie strette nella parte alta, che si allungano alla base.
Carne:
più o meno soda, gialla al taglio, ma con tendenza a virare al bluastro soprattutto nel gambo, alla base del quale tende ad assumere una colorazione rossastra.
Tubuli:
lunghi 5-10 mm., inizialmente giallo pallido che con l'età scuriscono al giallo-verdastro, blu-verde alla pressione.
Pori:
stretti, rosso-cinabro, rosso-carminio, con tonalità giallo-oro verso l'orlo del cappello e verso l'apice del gambo. Gli esemplari giovani secernono goccioline giallastre.
Habitat:
si sviluppa specialmente sotto le sughere (Q. suber), con sottobosco di cisto.
Spore:
ocra pallido, fusoidi. 13-16 X 5-6,5 micron.
Commestibilità:
non certa.
Osservazioni:
specie di recentissima determinazione (1981). Il riconoscimento come specie nuova, stato effettuato su esemplari ritrovati in Sardegna, a Cannigione presso Arzachena, in una piccola sughereta presso un campeggio, dove tra l'altro minacciato dall'alterazione del ristretto biotopo. È un Boleto bellissimo, di taglia piccola, che cresce spesso cespitoso. Si colora di blu scuro al tocco.
Condividi:
Scheda
Funghi:
Etimologia:
permagnus = grandissimo; magnificus = magnifico.

Potrebbe interessarti anche:

  • 5-18 cm; convesso, poi appianato depresso e talvolta imbutiforme. Cuticola separabile, lucida, asciutta, rugosa, di colore giallo-arancio brillante; invecchiando scurisce a...
  • 8-15 cm, irregolarmente ovale o subgloboso, cerebriforme, costituito da grosse pieghe contorte, di colore bruno-ocraceo o bruno-marrone.
  • 4-12 cm; emisferico poi convesso-appianato. Cuticola molto vischiosa, separabile, di colore biancastro nel giovane, poi bruno-castano ma sempre più chiara sul margine. Orlo...
  • 3-7 cm, globoso-convesso poi piano con una leggera depressione al centro. Cuticola bianca o crema-rosato. Margine incurvato, liscio non striato, leggermente scanalato a maturità.
  • 2-3,5 cm, inizialmente convesso poi spianato, infine ombelicato. Superficie lucida, viscosa a tempo umido, fulvo, bruno-ocraceo o bruno-rossiccio. Margine pseudodenticolato.
  • 5-9 cm; convesso poi appianato, depresso al centro, con margine liscio, talvolta appendicolato. Cuticola di colore bianco opaco, separabile; nudo o con qualche residuo di volva...
  • 5-20 cm; carnoso, convesso poi appianato, guancialiforme, con gibbosità irregolari. Cuticola vellutata, di un bel colore rosso vivo, rosso-porpora. Margine lobato.
  • 4-15 cm; convesso, poi imbutiforme; carnoso; margine arrotolato, con zonature concentriche di colore rosso-arancio, rosso-salmone, su sfondo più chiaro; tende a macchiarsi di...
  • 2-10 cm; convesso-campanulato, poi appianato, con umbone largo e ottuso. Cuticola asciutta, finemente feltrata. Colore variabile rosso-arancio fino all'ocra-fulvo, bruno-...