Boletus fragrans

Boletus fragrans
Cappello:
5-15 (20) cm; da emisferico a convesso, talvolta guancialiforme; cuticola tomentoso-vellutata di un bel colore bruno-cioccolata. Orlo irregolare involuto nel giovane esemplare. Si macchia di nerastro allo sfregamento.
Gambo:
altezza cm 5-15; diametro cm 2-5; robusto, sodo, ventricoso, fusiforme con base radicante; giallo, rosso-bruno alla base, privo di reticolo. Imbrunisce al tocco.
Carne:
gialla, rosata sotto la cuticola, soda, vira di verde-bluastro alla sezione. Sapore insignificante, odore fruttato.
Pori:
piccoli, rotondi poi più ampi, poligonali; gialli macchiati di bruno-olivastro, blu al tocco.
Habitat:
sotto latifoglie (Quercus) in località aperte, calde e asciutte.
Spore:
ocra-olivastro in massa, lisce, ellittiche-fusiformi. 8-15 X 4-5,5 micron.
Commestibilità:
commestibile, buono.
Reazioni macrochimiche:
carne + FeSO4 = grigio-verde.
Osservazioni:
Boleto di grande taglia, tipico delle stazioni calde e asciutte, più abbondante in stagioni siccitose. Frequente in Sardegna. È una specie variabile nelle colorazioni, ma alcuni caratteri permangono costanti, come ad esempio il colore cioccolata del cappello, la cuticola vellutata che talvolta si screpola e il viraggio bluastro.
Condividi:
Scheda
Funghi:
Etimologia:
fragrans = profumato.
Sinonimi:
Boletus xanthoporus.

Potrebbe interessarti anche:

  • 6-20 cm; emisferico, poi convesso, carnoso, cuticola di colore biancastro, con sfumature rosate più marcate al margine.
  • 4-15 cm; convesso, poi imbutiforme; carnoso; margine arrotolato, con zonature concentriche di colore rosso-arancio, rosso-salmone, su sfondo più chiaro; tende a macchiarsi di...
  • 2-10 cm; convesso-campanulato, poi appianato, con umbone largo e ottuso. Cuticola asciutta, finemente feltrata. Colore variabile rosso-arancio fino all'ocra-fulvo, bruno-...
  • 5-15 cm, da emisferico a convesso, poi appianato. Cuticola molto viscida, totalmente separabile, di colore bruno-castagna, con tonalità violette specialmente sul bordo. Margine...
  • 2-7 cm, emisferico poi piano. Superficie ocra olivacea , feltrata, ricoperta da fibrille brunastre. Margine inizialmente involuto.
  • 2-3,5 cm, inizialmente convesso poi spianato, infine ombelicato. Superficie lucida, viscosa a tempo umido, fulvo, bruno-ocraceo o bruno-rossiccio. Margine pseudodenticolato.
  • 5-18 cm; da emisferico a convesso, infine appianato. Cuticola vellutata poi liscia, di colore variabile dal giallo-ocra, al nocciola-ocra, al bruno chiaro, fino al camoscio.
  • 3-10 cm; convesso, spianato, infine depresso, non umbonato; colore bruno-rossastro, a volte zonato; orlo involuto talvolta scanalato.
  • 2-5 cm; convesso poi appianato, di colore bruno fulvo, con il centro più scuro; cuticola viscosa con tempo umido; margine appendicolato da residui di velo biancastri.
  • 6-18 cm; da emisferico a convesso, infine appianato. Cuticola facilmente asportabile, lucida, colore rosso-arancio vivo, uniforme, spesso ricoperto da qualche lembo biancastro (...
  • 5-12 cm; emisferico, poi convesso-appianato. Cuticola liscia, vischiosa, facilmente separabile. Colore marrone scuro omogeneo, con fiammature radiali nerastre, innate.
  • 5-12 cm; convesso, depresso al centro, con margine irregolare; cuticola separabile per uno due centimetri, di colore aranciato, presto vinoso, infine verdastro