Pittima reale

Areale di distribuzione:
Diffusa come nidificante nella regione paleartica, sverna a Sud nell’area mediterranea, Nord Africa, Africa centrale e India. In Sardegna la Pittima reale è un visitatore invernale piuttosto comune.
Identificazione:
La Limosa limosa è un grosso uccello limicolo della grandezza simile ad un piccione, dalle forme slanciate ed eleganti, lungo 40 cm. e un peso di 230-250 gr. Durante la permanenza invernale si distingue per la colorazione grigio brunastra, non troppo scura, delle parti superiori, mentre le zone inferiori del corpo sono biancastre. Durante il volo è evidente la colorazione bianca della coda ampiamente barrata di nero nella porzione terminale e una stria bianca sulle ali. Le zampe sono verdi-nerastre o grigio-piombo, con dita più pallide, il becco lungo e rosato, con la punta scura, quasi nera, di forma dritta; caratteristica che distingue la specie dalla Pittima minore, che possiede invece il becco rivolto all’insù. Durante il passo primaverile è possibile osservare alcuni esemplari con la livrea nuziale, dominata dal colore rossiccio. Il volo è veloce con rapidi battiti d’ala; le zampe durante il volo sono sporgenti oltre la coda e il collo retratto.
Habitat:
Conduce una vita gregaria generalmente in gruppi di medie dimensioni che spesso raggiungono il centinaio di individui. Frequenta stagni, paludi, praterie, marcite, risaie, prati allagati, dune sabbiose. Caccia principalmente crostacei, molluschi e lumache, ma pure avanzi vegetali, sia a terra che nell’acqua relativamente alta, ove immerge spesso tutta la terra per esplorare il fondo.
Riproduzione:
Il periodo della riproduzione inizia a maggio. Il nido viene posto in una depressione del terreno ben coperto da erbe e vegetazione palustre. La femmina depone in genere 4 uova, covate generalmente dal maschio per circa 24 giorni.
Fattori di minaccia:
Alterazione degli ambienti lacustri, bonifica delle zone umide in generale, trasformazioni fondiarie, inquinamento delle acque.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Limosa limosa
Classe:
Ordine:
Famiglia:
Fauna:

Potrebbe interessarti anche:

  • È una farfalla di piccole dimensioni, con un’apertura alare di circa 32-37 millimetri. L’ala è di colore bianco, con l’apice anteriore macchiato di scuro superiormente e di verde...
  • Gli autori del secolo scorso lo descrivono come comune e sedentario , ed in effetti - prima che le foreste della Sardegna fossero abbattute - il numero delle coppie di Avvoltoio...
    Apertura alare 250-295 cm. Il maschio è di norma leggermente più piccolo della femmina. Ali larghe e rettangolari. In proporzione la coda leggermente cuneata, appare corta. Testa...
  • Specie inconfondibile, lunga 1,30 m, con un’apertura alare di circa 140 cm. ed un peso variabile tra i 2 ed i 4 kg. Un trampoliere rosato con collo e zampe lunghissimi e il becco...
  • È una grande ape solitaria lunga fino a 3 centimetri. Il suo corpo è interamente nero e peloso, con riflessi violacei soprattutto sulle ali. È dotata di un robusto pungiglione.
  • Abile saltatore, ha doti di gran scalatore e veloce corridore (circa 60 Km/h ): il Muflone è sicuramente tra gli animali più rappresentativi dell’Isola, perlomeno per gli ambienti...
    Ha un’aspetto compatto e robusto, con tronco e arti muscolosi, occhi grandi e orecchie brevi, piuttosto simile ad una pecora domestica ma con forme più slanciate,...
  • Il Quercino non è una specie strettamente arboricola e frequenta tutti gli ecosistemi forestali : spesso tra la bassa vegetazione, in macchie e garighe, ma anche negli ambienti...
    Si tratta di un animale di piccole dimensioni, con occhi e orecchie grandi, mascherina nera facciale che parte dai baffi e arriva dietro le orecchie, passando sugli occhi. Le...
  • Ha le dimensioni di un cane di media taglia ed è più piccola della foma continentale (lunghezza testa - corpo 59-64 cm), la coda è caratteristica, folta e lunga circa metà del...
  • Scoperto di recente, era sfuggito ad una serie di studi che da sempre hanno interessato la Sardegna. Il carattere morfologico più evidente che distingue il Plecotus sardus dalle...
  • Le caratteristiche generali dell’asinello albino sono quelle comuni alla popolazione di asinelli sardi, dai quali si discostano poco. L’origine di questi animali non è stata...
  • Il picchio rosso maggiore è diffuso in aree forestali di ogni tipo ed ha una dieta molto varia: è in grado di estrarre semi dalle pigne, larve di insetto dall'interno degli alberi...
    Lungo circa 20 cm, ha il becco nero appuntito e robusto, i muscoli del collo ben sviluppati, le zampe dotate di due dita avanti e due dietro per favorire la presa sui tronchi e la...
  • La specie veniva considerata come razza geografica della Raganella italiana, ma di recente è stata elevata al rango di specie a sè stante. La pelle è liscia e piuttosto viscida,...
  • Frequenta ambienti a prevalente vegetazione erbacea .
    Apertura alare 100-121 cm. Ali ampie con punta arrotondata. Corpo massiccio e panciuto, testa grossa, coda stretta e lunga ad apice arrotondato. La silhouette delle femmine è...