Tournèe in Sardegna dell'associazione Foret Mediterranneenne

30 Maggio 2022
La visita tra le imponenti querce sul calcare del supramonte

Venticinque tra tecnici e ricercatori francesi rappresentativi del sistema forestale transalpino, in visita in Sardegna dopo 22 anni (l'ultima visita avvenne nel 2000) per conoscere e approfondire le principali tematiche della foresta mediterranea comuni alle foreste della nostra Isola, hanno visitato quelle del Goceano (foresta demaniale di Fiorentini) del Sarrabus (foresta demaniale di Sette Fratelli) e quelle dell'Ogliastra (presidi forestali di VillagrandeTalana e Urzulei) nell'ambito di una collaborazione che si sarebbe dovuta sviluppare due anni fa ma che, rinviata per la pandemia, è stata finalmente riprogrammata con il venir meno delle restrizioni e dello stato d'emergenza.  

Foret Mediterranneenne, associazione francese 

Istituita nel 1978, ha l'obiettivo di promuovere la diffusione delle conoscenze e lo scambio di informazioni sulle aree naturali e forestali del Mediterraneo, a tal fine organizza seminari, convegni, giornate di studio, anche all'estero, e pubblica due periodici. Riunisce un pubblico variegato: la sua rete (più di 4.000 contatti in Francia, ma anche in altri paesi del Mediterraneo) è composta da attori istituzionali, tecnici, ricercatori e professionisti, associati operanti nei settori della gestione e protezione della foresta mediterranea.

Dettagli sul programma

In Ogliastra gli studiosi francesi, accompagnati dal direttore e da tutti i tecnici del Servizio Territoriale Forestas di Lanusei, partendo dalla splendida lecceta di Santa Barbara gestita da Forestas a Villagrande,  hanno visitato l'area di Fundale su 'e canna a Talana dove - nell'ambito di boschi secolari misti di roverella e leccio - resistono anche alcuni esemplari monumentali di roverella e ontano (una Roverella ha 13,80 metri di circonferenza e 25 metri e di altezza ed un Ontano nero è alto 16 metri, con circonferenza di 6 metri e mezzo) iscritti nel registro nazionale degli alberi monumentali.
Sempre a Talana gli ospiti francesi hanno visitato i rimboschimenti di alta quota del Presidio Forestale Monte Genziana, caratterizzati - oltre che dalla specie rara che dà il nome al luogo - anche da latifoglie definitive molto esigenti dal punto di vista delle necessità idriche (elevate) e termiche (temperature medie annue non elevate) come castagno, aceri, noce e ciliegio. Ad Urzulei invece gli studiosi hanno visitato la lecceta primaria di Fennau che presenta gravi problemi di rinnovazione sempre più accentuati dalla senescenza del popolamento e dal costante pascolamento (che di fatto la impediscono);  dopo aver attraversato le garighe a santolina e asfodelo di Campu Oddeu, si sono concentrati ad approfondire i principali aspetti strutturali della lecceta primaria di Calavrigu nell'area di Campos Bargios.

La giornata in Ogliastra si è conclusa con l'arrivo degli ospiti a Cardedu, sulla costa. Tutte le aree forestali visitate hanno destato enorme interesse nei tecnici e ricercatori francesi che grazie all'Agenzia regionale Forestas hanno potuto approfondire proprio in Ogliastra gli aspetti di conservazione e gestione delle foreste mediterranee maggiormente evolute, edotti anche sulle principali minacce (cambiamenti climatici, incendi e pascolo eccessivo) cui sono esposte.

Condividi:

Notizie ed eventi

20 Giugno 2024

Con Delibera di Giunta Regionale e successivo Decreto della Presidente della Regione, il dottor Salvatore Piras è stato incaricato quale Amminitratore Unico e Legale Rappresentante dell'Agenzia Forestas...

13 Giugno 2024

Incontro sulle tecniche selvicolturali sostenibili nelle fustaie transitorie di leccio (selvicoltura d’albero) - si svolgerà presso i siti dimostrativi di intervento del progetto LIFE Go Pro For Med con un confronto su obiettivi...

05 Giugno 2024

Il primo appuntamento della Campagna divulgativa " NON SI SCHERZA CON GLI ALBERI " è fissato per il 5 giugno 2024, alle ore 17:30 , con il webinar su " Foreste, clima e biodiversità ". Il webinar è in diretta...

05 Giugno 2024

Un'iniziativa di ANARF con Forestas tra i sottoscrittori della lettera aperta con cui si chiede una maggiore attenzione sulle tematiche forestali, nella salvaguardia e valorizzazione di questo bene primario, che occupa vaste...

28 Maggio 2024

Attraverso due Questionari , compilabili online, è possibile contribuire alla conoscenza sulla presenza delle due specie sul territorio sardo...

27 Maggio 2024

L'Avviso è rivolto ai dipendenti Forestas (inquadrati cat. B e Cat. C) CCRL dipendenti RAS. Presidi Forestali: Gutturu Mannu, Monte Nieddu, Guspini Croccorigas/Is Gentilis - Perd’è Pibera...

30 Maggio 2024

Forestas in collaborazione con l'Assessorato regionale Difesa Ambiente organizza due webinar trasmessi in streaming gratuitamente sulla piattaforma webex. Alle ore 15 si parlerà di Rete escursionistica regionale (RES) per lo sviluppo sostenibile...

21 Maggio 2024

Nuovi mezzi per la flotta regionale AIB dell’Agenzia FoReSTAS - i primi operativi già da questa settimana e schierati già da giugno 2024

10 Maggio 2024

Il personale Forestas li ha trasportati nella voliera di pre-ambientamento a Cea Romana, mentre le videocamere ed i sensori GPS installati dall’Agenzia testimoniano quotidianamente i movimenti e le abitudini dei grifoni rilasciati lo scorso 9...

08 Maggio 2024
Esiti del test di utilizzo da parte dei fruitori (come previsto dall'allegato H del regolamento regionale per i "sentieri per tutti")

Il regolamento regionale anche in questo aspetto è assai innovativo : e quindi come era previsto, il Comune di...

21 Maggio 2024

Workshop sulle potenzialità del silvopastoralismo : per aumentare la resilienza del territorio. Esperti dalla Catalogna presenteranno pratiche su riduzione rischio incendi . A seguire, visita...

02 Maggio 2024

Si trova nel bosco Seleni (Lanusei) e sarà inaugurato lunedì 6 maggio il primo sentiero "realmente accessibile" secondo le specifiche norme regionali approvate nel 2024 dalla...