Saranno almeno sei le aquile di Bonelli rimesse in libertà nel 2019

23 Maggio 2019
aquila del bonelli 2019

Muscatoglio, Artaneddu, Illiorai, Prattéri e Prenna: sono i nomi scelti dagli operatori Forestas che hanno preso in custodia i cinque nuovi “pulli” di Aquila di Bonelli giunti in Sardegna nel 2019 con il progetto europeo Aquila a-Life, coordinato dall'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) per la parte relativa all’Italia. 

L'anno scorso, per le prime 5 aquile portate in Sardegna nel 2018 dal progetto, erano stati invece scelti i nomi:  Abbaluchente, Posada, TepiloraHelmar e Nurasè.

Il punto sui trasferimenti

Arrivati a fine aprile dalla Spagna, ospitati nella nostra voliera nel Parco Naturale Regionale di Tepilora, i pulcini resteranno per alcune settimane all’interno della gabbia di adattamento allestita da Forestas, in attesa di crescere e familiarizzare con l’ambiente naturale circostante.    Ai cinque esemplari spagnoli si è aggiunto pochi giorni fa anche un sesto pulcino italiano: si tratta di Battore (anche questo "battezzato" dagli operai Forestas con un nome sardo) un pullo di 55 giorni proveniente da Agrigento, appartiene all’unica popolazione di Aquila di Bonelli presente oggi sul territorio italiano.  Poiché negli ultimi anni in Sicilia il numero degli esemplari è cresciuto in modo consistente, si è valutato di poter destinare alla Sardegna un pulcino nato dalla popolazione selvatica siciliana, sulla base di un approfondito studio di sostenibilità e con l’autorizzazione della Regione.

L'esempio della Sicilia

L'aquila fasciata ha ripopolato la Sicilia grazie al lavoro dei volontari del Gruppo Tutela Rapaci e, dal 2016, al progetto LIFE Conrasi, coordinato dal WWF Italia e finanziato, come tutti i progetti LIFE, dalla Commissione Europea. Oggi, dopo quasi dieci anni di azioni di tutela, sono presenti in Sicilia 45 coppie di questa magnifica aquila mediterranea.  La speranza è di poter avere lo stesso successo nella reintroduzione in Sardegna, grazie alla capacità operativa di Forestas ed alla fondamentale collaborazione con ISPRA e GREFA.

Mentre in Sicilia gli sforzi di conservazione hanno salvato dal rischio di estinzione una popolazione ancora presente, in Sardegna la recente scomparsa della specie richiede queste vere e proprie azioni di reintroduzione e resa possibile grazie ai progetti LIFE

Un progetto che durerà 5 anni, interessando anche altre aree della Sardegna

Lo scorso anno l’associazione naturalistica GREFA aveva portato via nave dalla Spagna le prime cinque giovani aquile: questo progetto ha sin da subito suscitato le emozioni di tutti i sardi.  
Il protocollo prevede, come l'anno scorso, che dopo un periodo iniziale di ambientamento trascorso all’interno di un’ampia voliera (dove gli uccelli completano lo sviluppo e la capacità di volo) le nuove aquile vengano rilasciate in libertà nei cieli della Sardegna.

Quest’anno l’esperienza si ripeterà dunque con ben sei nuovi pulli.  Reintrodurre nell’isola “S'abilastru”  è l’obiettivo finale di questo impegnativo progetto. 

La splendida Aquila fasciata, protagonista dell’avifauna delle foreste mediterranee, si è estinta in Sardegna negli anni Ottanta a causa del prelievo illegale di uova e pulcini dai nidi.
Nel corso dei cinque anni di durata del progetto si prevede il rilascio in Sardegna di almeno 25 esemplari.

Coordinato da GREFA, una ONG spagnola che si occupa di conservazione della natura anche attraverso il recupero di fauna in difficoltà e programmi di captive breeding, il progetto è iniziato ad ottobre del 2017, ha una durata di 5 anni e coinvolge diversi partner internazionali. Le azioni sono in capo ad ISPRA, Area per l’Avifauna Migratrice mentre la collaborazione di Forestas interesserà i vari territori  individuati nell'Isola (territori adeguati per conformazione alla vita del rapace) e supporterà tutte le fasi dal trasporto dei pulli in Sardegna al loro pre-ambientamento in voliera sino al rilascio ed al controllo nel primo periodo delle Aquile del Bonelli in Natura tra le nostre montagne.

Si prevedono rilasci di altrettanti esemplari ogni anno e fino al 2022, interessando anche altre zone dell’Isola: la finalità generale è l’incremento dell’areale dell’Aquila di Bonelli nel Mediterraneo occidentale ed il recupero della specie oggi classificata, in Italia, come in pericolo critico di estinzione.

Tags:
Condividi:

Notizie ed eventi

31 Marzo 2020

Forestas ha definito le fasi del procedimento per accatastare un percorso nella Rete dei Sentieri della Sardegna (R.E.S). Trattandosi di un procedimento di rilevanza anche esterna, durante le prossime settimane verranno raccolte...

15 Marzo 2020

In tempi di corona-virus , può essere utile ricordare uno dei più grandi insegnamenti della Natura : resistere , adattarsi, riprendersi con tenacia dopo ogni difficoltà (nonostante gli ostacoli e gli eventi imprevisti)...

14 Marzo 2020

Con un'ordinanza del 13 marzo 2020 il presidente della Regione ha stabilito la partecipazione anche dell’Agenzia regionale Forestas per la prevenzione e gestione dell’ emergenza epidemiologica da COVID-19 nel territorio...

12 Marzo 2020

Il Comitato EURAF2020 ha deciso di posticipare l'evento , che si sarebbe dovuto tenere a Nuoro dal 18 al 20 maggio 2020. L’evento resterà in Sardegna: la 5th European Agroforestry Conference si terrà pertanto...

11 Marzo 2020

Sono on-line e disponibili tutte le presentazioni (in formato PDF ) proiettate durante il seminario ospitato da Forestas ed organizzato presso il vivaio regionale di Massama (OR)...

11 Marzo 2020

Gli uffici e le strutture operative dell'Agenzia regionale Forestas si stanno adeguando alle direttive emanate nelle ultime ore dal (e per) il Sistema Regione , che integrano e recepiscono tutte le ulteriori prescizioni generali...

10 Marzo 2020

Anche gli uffici dell'Agenzia si adeguano alle prescizioni generali dettate in questi giorni dalle autorità, che comportano alcune limitazioni per il personale e per il pubblico . Sarà garantito il buon...

06 Marzo 2020

In Albo Pretorio online è disponibile l’avviso di indizione della procedura comparativa per il conferimento di 2 contratti di lavoro autonomo professionale...

04 Marzo 2020

Il Comitato nazionale EURAF ha stabilito lo spostamento della scadenza per la " Early Bird registration" al prossimo 13 marzo, per consentire agli autori degli oltre 350 contributi ricevuti di conoscere, prima dell'Iscrizione,...

04 Marzo 2020

A febbraio si è tenuto a Campulongu (Oristano), sede Territoriale di Forestas, un altro importante appuntamento del Progetto Incredible (Cork iNet) sulle fitopatie dei querceti mediterranei...

03 Marzo 2020

La sede territoriale è in via di definitivo trasloco dall'ex presidio ospedaliero "Crobu " ( località Canonica ) alla sede IGEA della frazione Monte Agruxiau (Iglesias) . Le operazioni dovrebbero concludersi entro la seconda...

18 Febbraio 2020

Questo mese l'Unione Europea ha promosso un evento per evidenziare l'importanza degli alberi, pozzi di assorbimento del carbonio , in un momento che li vede in grave pericolo...