Massiccio attacco di lepidotteri defogliatori sui boschi del monte Arci

17 Luglio 2009
differenze nella vegetazione investita dal defogliatore

Il contesto biologico
Con il nome collettivo farfalle ci si riferisce a quel gruppo di insetti che costituiscono l'ordine dei Lepidotteri, uno dei più importanti e più ricchi di specie. Hanno uno sviluppo indiretto che passa attraverso tre stadi principali assai diversi per morfologia. Dall'uovo schiude la larva (bruco) che evolve in pupa (crisalide) la quale infine si trasforma in immagine (l'insetto nello stato adulto).
Per gli insetti che hanno colpito le foreste del centro Sardegna, la fase larvale (la più dannosa per gli alberi, perchè vede in attività i bruchi che si nutrono delle foglie) finisce tipicamente nella terza decade di giugno, con lo sfarfallamento (ossia il passaggio dalla crisalide alla forma adulta, che porterà al nuovo ciclo di accoppiamento e deposizione delle uova).
Generalmente le popolazioni di Lymantria dopo una simile esplosione demografica vengono ripoortate a valori di densità bassi da attacchi di nemici naturali quali predatori (Calosoma), parassitoidi vari e virus (NPV)

Guarda la GALLERIA DELLE IMMAGINI completa

Gli effetti sulle foreste
I bruchi si sono concentrati quest'anno prevalentemente sulle leccete del monte Arci (oltre alla Gallura, dove il fenomeno è endemico e quindi costante) e sono comparsi anche sulle leccete del monte Ortobene a Nuoro.
L'attacco di defogliatori ha interessato su monte Arci una zona di oltre 500 ettari di terreni (privati, comunali o in gestione Ente Foreste) devastando il fogliame soprattutto del leccio ma anche del corbezzolo, dell'erica e (parzialmente) la sughera, lasciando invece indenne altre piante come la fillirea.
Tra i fattori che hanno favorito la comparsa e la proliferazione, il particolare clima piovoso e le condizioni climatiche generali dell'ultima annata silvana (con quest'ultimo termine si intende il periodo dell'anno che va dall'autunno alla primavera e durante il quale si possono svolgere in bosco i lavori colturali in campo aperto: taglio, rimboschimento etc.).

Fortunatamente, l'effetto apparentemente catastrofico non vede la morte degli alberi interessati: le foglie, dopo il periodo dell'attacco, ricrescono sebbene la pianta risulti indebolita a causa della limitata o assente attività di fotosintesi clorofilliana. Ne consegue, inoltre, un ridotto accrescimento (che resterà visibile anche ispezionando il tronco: gli anelli di accrescimento manifesteranno uno spessore inferiore anche del 50%).
Ingente il danno economico quando questi attacchi interessano la sughera, poiché il mancato accrescimento stagionale può ridurre anche del 70% la produzione.

Il Servizio Territoriale di Oristano ha avviato la dovuta procedura di segnalazione ai sensi delle vigenti P.M.P.F. alla competente struttura del Corpo Forestale.

Condividi:

Notizie ed eventi

29 Settembre 2020

In data odierna è stato pubblicato l' elenco delle DOMANDE AMMESSE con riserva per la partecipazione...

22 Settembre 2020

Sono state completate le prime due fasi della complessa progettazione (rilievi sul campo e cartografici, esecutivi dell'intervento) e si sta avviando l'iter autorizzativo ambientale-paesaggistico e nei cantieri Forestas...

18 Settembre 2020

Ad agosto è stato approvato il Piano forestale particolareggiato (PFP) della Foresta Demaniale di Is Cannoneris . Qui spieghiamo gli obiettivi e gli orientamenti gestionali, con qualche dato ed un cenno alle...

17 Settembre 2020

La pagina informativa contiene alcuni dettagli sul procedimento, ed informazioni sull'iter e su come i proprietari possono contattare Forestas, specie nel periodo CoViD con le relative restrizioni di accesso agli uffici...

17 Settembre 2020

Il Comune di Galtellì organizza, insieme a Foretas e Club Alpino, una giornata per presentare la variante del Sentiero Italia ipotizzata in seno al tavolo territoriale nuorese per la Rete Escursionistica della Sardegna (RES)...

16 Settembre 2020

Sulle scritte minacciose ai sindacalisti delle organizzazioni FLAI e FAI Il commissario straordinario e la Direzione Generale di Forestas esprimono solidarietà e condannano ogni forma di violenza...

15 Settembre 2020

Avviati anche gli interventi di completamento della Rete dei Sentieri nel Supramonte di Oliena, finanziati dal POR-FESR: dopo i rilievi, la progettazione e l'iter autorizzativo durati oltre un anno, gli operai hanno iniziato i lavori a giugno...

11 Settembre 2020

Nella mattinata del venerdì 11 settembre 2020 sono stati rilevati problemi ai server, che hanno reso impossibile raggiungere alcuni contenuti e sezioni informative del sito istituzionale, tra cui l' Albo Pretorio on-line ed altre...

04 Settembre 2020

Completate le prime tre fasi della complessa progettazione (rilievi sul campo e cartografici, progettazione, iter autorizzativo ambientale-paesaggistico) nei vari complessi forestali ci si prepara per la realizzazione degli...

04 Settembre 2020

L’Agenzia Fo.Re.S.T.A.S. sta trattando con il massimo rigore il caso dell’operaio coinvolto nelle indagini contro incendiari e bracconieri. In attesa del giudizio della magistratura, è stato cautelativamente sospeso dal...

03 Settembre 2020

Anche quest’anno, nonostante le difficoltà legate alla pandemia, sono arrivate in Sardegna, liberate dall'ISPRA e volano già nei nostri cieli altre 7 aquile di Bonelli , che per il terzo anno consecutivo ...

01 Settembre 2020

Il sindaco di Nuoro ha espresso gratitudine e apprezzamento alle squadre Forestas, a nome della comunità per il supporto ed il grande aiuto dato dalle autobotti dell'Agenzia durante il periodo di crisi per la mancanza di acqua...