L'acqua, il bene più prezioso!

22 Marzo 2022
Cascate nel bosco (Ussassai, foto C.Mascia)

LE ACQUE SOTTERRANEE

L'acqua più preziosa è quella delle falde acquifere: risorsa vitale, è un bene invisivile ma il suo utilizzo è ovunque: ci disseta, ci assicura igiene e salute, ci permette di produrre cibo e rende vivibile e gradevole l'ambiente che ci circonda.  Senza l'acqua semplicemente non potremmo soddisfare tutti questi bisogni primari ! L'ONU e la FAO hanno individuato questo tema come centrale per la celebrazione della Giornata mondiale dell'acqua 2022. 

Le acque invisibili

Le acque sono invisibili, ma il loro impatto è visibile ovunque. Lontano dalla vista, sotto i nostri piedi, la falda freatica è un tesoro nascosto che arricchisce la nostra vita. Le falde freatiche sono di norma contenute in formazioni permeabili che si spingono fino alla superficie del suolo (falda libera). L'acqua non le occupa interamente, ma solo nella parte inferiore, che si appoggia alla base della formazione impermeabile, detta "letto" della falda (aquiclude). Una falda si dice freatica se tutto il terreno al di sopra di essa, fino all'atmosfera, è permeabile (ovvero semipermeabile, con vasi capillari). Se la falda, per flusso sotterraneo di acqua, è compresa tra due strati impermeabili, viene detta artesiana. Duqnue: esistono essenzialmente due tipi di falde, quelle freatiche (o libere) e quelle artesiane (o imprigionate). Le falde freatiche poggiano sopra una base impermeabile (letto della falda), ma superiormente presenta una superficie permeabile.   Nelle parti più aride del mondo, queste risorse sotterranee potrebbero essere l'unica acqua che le persone hanno. Quasi tutta l'acqua dolce liquida del mondo è sotterranea, che supporta l'approvvigionamento di acqua potabile, i sistemi sanitari, l'agricoltura, l'industria e gli ecosistemi.

Perché dovremmo preoccuparci delle acque sotterranee?

L'acqua sotterranea (che si trova sottoterra nelle falde acquifere, dei due tipi citati sopra, che sono formazioni geologiche di rocce, sabbie e ghiaie che possono trattenere l'acqua) è sovrautilizzata in molte aree, dove dalle falde acquifere viene estratta più acqua di quanta ne venga ricaricata da pioggia e neve. L'inquinamento delle acque sotterranee è un problema particolare dal quale possono essere necessari decenni o addirittura secoli per riprendersi. In alcuni luoghi, non sappiamo quanta acqua sotterranea ci sia sotto i nostri piedi, il che significa che potremmo non riuscire a sfruttare una risorsa idrica potenzialmente vitale. Esplorare, proteggere e utilizzare in modo sostenibile le acque sotterranee sarà fondamentale per sopravvivere e adattarsi ai cambiamenti climatici e soddisfare i bisogni di una popolazione in crescita.

Cosa possiamo fare per le acque sotterranee?

Dobbiamo proteggere le acque sotterranee dall'inquinamento e utilizzarle in modo sostenibile, bilanciando i bisogni delle persone e del pianeta. Il ruolo vitale delle acque sotterranee nei sistemi idrici e sanitari, nell'agricoltura, nell'industria, negli ecosistemi e nell'adattamento ai cambiamenti climatici deve riflettersi nella definizione delle politiche di sviluppo sostenibile.

Sovra-utilizzo e inquinamento: le vere minacce!

In molti luoghi, le attività umane sovrautilizzano e inquinano le acque sotterranee. In altri posti, semplicemente non sappiamo quanta acqua ci sia laggiù. Le acque sotterranee svolgeranno un ruolo fondamentale nell'adattamento ai cambiamenti climatici. Dobbiamo lavorare insieme per gestire in modo sostenibile questa preziosa risorsa. 

Tags:
Condividi:

Notizie ed eventi

26 Settembre 2022
POTENZIARE LE CAPACITà di PREVISIONE e PREVENZIONE

A Sassari il 12 e 13 settembre sono stati presentati i risultati del progetto triennale MED-Star ( Strategie e misure per la mitigazione del rischio di incendio nell’area...

23 Settembre 2022

Si parlerà di Gestione Forestale e Tutela del Paesaggio nel raduno di tecnici forestali provenienti da tutta Italia, organizzato dall'associazione Pro Silva e che si terrà nelle Foreste demaniali di Is...

22 Settembre 2022

Un cervo sardo ( Cervus elaphus corsicanus ) è stato recuperato ieri a Castiadas in un vascone d'acqua di un'azienda agricola, grazie ai vigili del fuoco di San Vito.

È stato accolto dall'Agenzia Forestas in un recinto di ricovero per...

22 Settembre 2022

Pubblicato avviso per la concessione in rapporto precario di fide pascolo per il periodo dal 1 Gennaio 2023 al 31 Dicembre 2023, all’esercizio del godimento erbatico del pascolo nel rispetto del vigente “...

21 Settembre 2022

Cresce la consapevolezza del valore e dell' importanza dei servizi ecosistemici svolti delle piante anche in città , dove parchi, giardini, aree verdi pubbliche e private, incidono nella qualità di vita delle...

13 Settembre 2022

Il Comune di Pattada e la Pro Loco Lerron in collaborazione con l’Agenzia Forestas organizzano per sabato 17 settembre 2022 , nel presidio forestale demaniale di Monte Lerno (località Badu Onu ) una giornata in...

06 Settembre 2022

Sono ora cinque le specie di avvoltoio europeo, secondo un report appena pubblicato da VCF per valutare lo stato di conservazione e diffusione delle varie specie di vulturidi in Europa e nel Mediterraneo...

01 Settembre 2022

Si prova a rispondere alla domanda complessa in modo semplice e discorsivo, per focalizzare i problemi che il clima porrà nella gestione del patrimonio boschivo negli anni a venire...

31 Agosto 2022

Il centro di smielatura e vendita Forestas sito in località Luas (Villagrande Strisaili, centro fieristico S.Barbara ) effettuerà d'ora innanzi la vendita al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 13:30 escluso i festivi...

31 Agosto 2022

Il miele (o meglio, i mieli) dei boschi sardi, prodotti da Forestas in varie aree della Sardegna e soprattutto in Ogliastra, sono stati premiati alla XXII edizione del concorso Premio qualità mieli tipici della Sardegna ...

29 Agosto 2022

Continuano a registrarsi casi con mortalità a carico di esemplari di avifauna nella nostra isola: si tratta di un problema che è necessario evidenziare, perché emerge una significativa incidenza, anche grazie a progetti...

29 Agosto 2022

Il Manifesto per il rilancio delle attività vivaistiche forestali è promosso da Alberitalia, SISEF e ANARF, per sensibilizzare i decisori in ambito nazionale, regionale e locale sull’ importanza strategica del settore vivaistico forestale...