Gallinella d’acqua

Gallinella d'acqua
Origine zoogeografica:
Subcosmopolita
Areale di distribuzione:
Distribuita in Europa, Asia occidentale ed Africa settentrionale. Presente in Sardegna come specie stanziale, nidificante sulle zone umide, anche interne (fiumi e laghi).
Identificazione:
La Gallinella d’acqua è un uccello massiccio di dimensioni medie, con un piumaggio bruno – nerastro e una larga e irregolare striscia bianca sui fianchi, sottocoda bianco con stria centrale nera. Leggermente più piccola della folaga, è lunga 32-33 cm, un’apertura alare di 50-55 cm e un peso di 210-280 gr. Le zampe sono verdognole mentre il becco e la placca frontale sono rossi (il becco sulla punta è giallo vivo). La livrea dei giovani è prevalentemente marrone con sfumature biancastre. E’ una discreta nuotatrice con volo lento e breve a zampe pendenti.
Habitat:
Frequenta zone umide con fitta vegetazione, fiumi a corso lento, risaie e praterie in prossimità dell’acqua. E’ un uccello territoriale, di indole sospettosa, confidenziale quando non è disturbata. Si nutre in prevalenza di sostanze vegetali ma anche di insetti, crostacei, molluschi, vermi. Il cibo viene ricercato sia sul terreno che sulla superficie dell’acqua. Ha abitudini prevalentemente solitarie ma spesso conduce una vita di coppia o al massimo forma gruppetti familiari durante la stagione invernale.
Riproduzione:
Nidifica tra le canne e in mezzo ai cespugli, talvolta anche su nidi galleggianti. Il periodo riproduttivo ha inizio già alla fine del mese di febbraio con i primi corteggiamenti. Durante questa fase il maschio sfodera un comportamento estremamente territoriale. Da aprile a giugno la femmina depone dalle 6 alle 11 uova, che vengono covate anche dal maschio per circa 20 giorni. I pulcini divengono indipendenti dopo 3-4 settimane.
Status di conservazione:
Specie il cui status non è sufficientemente conosciuto
Fattori di minaccia:
Le opere di bonifica, l’alterazione degli habitat, l’inquinamento delle acque, hanno ridotto notevolmente il suo areale.
Grado di protezione:
Convenzione di Berna (legge 503/1981, allegato III); Dir. CEE 79/409 All. II/2
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Gallinula chloropus
Nome sardo:
Pudda ' e modde, Pudda ' e abba
Classe:
Ordine:
Famiglia:
Fauna:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • È una cavalletta dalla conformazione tozza. La femmina, più grande del maschio, raggiunge i 10 centimetri di lunghezza. Il colore di base è verde, con screziature variegate. Le...
  • Si riconosce per le grosse dimensioni che caratterizzano gli esemplari adulti. Volo elegante, abitualmente planato e volteggiato...
    Si riconosce per le grosse dimensioni che caratterizzano gli esemplari adulti. Volo elegante, abitualmente planato e volteggiato. Volteggia con rari battiti d’ala e tenendo le ali...
  • Come il Rinolofo di Mehely, la specie ha dimensioni piuttosto grandi che lo distinguono dagli altri rinolofidi. La colorazione è bruno scuro nella parte superiore mentre il...
  • Il maschio è alato, ha il corpo giallastro lungo 18 millimetri e le elitre brune. La femmina invece è lunga fino a 25 millimetri, è gialla con i fianchi rosa ed è attera. Entrambi...
  • Pipistrello di media taglia, con caratteristiche orecchie corte e arrotondate e trago molto piccolo a forma di fungo. Pelliccia di colore bruno sul dorso, con peli bicolori più...
  • L’adulto, lungo 18-22 millimetri, ricorda un’esile libellula. Ha ali trasparenti e ricche di nervature, lunghe quanto il corpo, che è giallo pallido con macchie più o meno scure...
  • Le dimensioni testa-tronco sono di circa 42-58 mm, con apertura alare di 29-32 cm. Si tratta di una specie relativamente grande, di colore grigio bruno nella parte dorsale ed il...
  • Specie inconfondibile, lunga 1,30 m, con un’apertura alare di circa 140 cm. ed un peso variabile tra i 2 ed i 4 kg. Un trampoliere rosato con collo e zampe lunghissimi e il becco...
  • Le orecchie sono ampie, corte e unite tra loro sulla fronte da una plica cutanea, caratteristica che rende questa specie facilmente distinguibile da altre simili. La colorazione...
  • Ha dimensioni medio-grandi con una apertura alare tra i 70 e gli 80 millimetri. Le ali sono bruno scuro con i margini arancio. Le ali posteriori hanno due piccole code molto...
  • Si tratta di un Colubride col corpo snello, che può raggiungere i 200 cm negli esemplari maschi, molto elegante sia come portamento sia come flessuosità di movimento. Gli adulti...
  • Il Gongilo sardo è una sottospecie di piccolo sauro ( Chalcides ocellatus tiligugu ) diffusa in tutta la Sardegna tranne alle quote più alte (ma presente anche in Sicilia,...
    Gli adulti possono raggiungere i 30 cm di lunghezza, anche se le dimensioni sono solitamente minori, la coda rappresenta quasi la metà della lunghezza totale. Si tratta di uno...