R.E.S. : a settembre due riunioni del Tavolo Tecnico Regionale

03 Settembre 2019
L'ingresso della Sede dell'Agenzia Forestas, in viale Merello, a Cagliari

Avvio attività e Convocazione Tavolo Tecnico Regionale

Il Tavolo Tecnico Regionale (per il cui funzionamento è richiesta la presenza di almeno una rappresentanza di Agenzia Forestas e Club Alpino - CAI Sardegna) è convocato per due sedute operative questo mese:

1.  mercoledì 04/09/2019 ore 10 presso la sede Forestas di viale Merello, 86 a Cagliari in prima seduta, per la programmazione delle attività annuali del Tavolo tecnico e per una relazione sullo stato di attuazione e dello sviluppo della R.E.S. 

2.  venerdì 27/09/2019 ore 10 sempre a Cagliari, per l’esame delle proposte elaborate da Forestas sulle questioni più urgenti da sottoporre alla Giunta Regionale, come previsto dalle direttive vigenti, in materia di:

  • accatastamento sentieri della R.E.S.
  • approvazione modello del dato e specifiche tecniche per la redazione dei progetti e per la validazione dei tracciati da accatastare
  • monitoraggio delle problematiche gestionali rilevate dai Tavoli Territoriali
  • esame della bozza di relazione per gli Assessorati (Ambiente, Turismo) competenti sul tema dei rifugi/bivacchi, analizzate secondo le Linee Guida per la gestione sentieristica del 2018

 

Un'opportunità di sviluppo per la Rete dei Sentieri

Occorre richiamare che l'Agenzia Forestas è stata investita, sin dalla sua nascita, di alcune competenze riguardanti lo sviluppo turistico dei territori forestali, delle aree montane e costiere gestite direttamente o indirettamente.  Da quel momento (anno 2016) era emersa la necessità di nuovi strumenti normativi, in particolare una normativa tecnica per i sentieri alla stregua delle regioni dove la Rete dei Sentieri è sviluppata meglio.  
Le azioni intraprese dal 2018 derivano dalla L.R. 28 luglio 2017, N. 16 (Testo Unico Turismo) che aveva (al capo III) introdotto Modifiche alla legge regionale n. 8 del 2016 (LEGGE FORESTALE della Sardegna) - per la diversificazione della proposta turistica, l’allungamento della stagione, la valorizzazione del c.d. Turismo Attivo
In particolare, a seguito di tale intervento normativo, sono stati redatti dall'Agenzia alcuni documenti tecnici ed analisi cartografiche che hanno interessato l'intera Sardegna.
Un lavoro lungo e complicato, di progettazione e di recupero di tutti gli interventi fatti, nel passato, slegati da un filo conduttore che adesso è rappresentato dalla Rete dei sentieri ciclo-escursionistici e delle Ipopvie della Sardegna.
Gli indirizzi all'Agenzia, sul tema dello sviluppo della RES, spettano agli assessorati alla Difesa Ambiente ed al Turismo.  Alla presidenza della Giunta, inoltre, ogni anno l'Agenzia deve esporre i problemi e proporre le migliori soluzioni tecniche e gestionali, per la programmazione delle risorse e l'avvio delle soluzioni. 
 

LA PAROLA AI TERRITORI

Ma anche i singoli territori, grazie al sistema di "governance a due livelli" possono fare la propria parte, sottoponendo proposte e richieste ai "tavoli territoriali" - che hanno sede nelle sette sedi periferiche dell'Agenzia e sono aperti una volta a settimana (mercoledì pomeriggio) a:  Tempio, Sassari, Nuoro, Lanusei, Oristano, Decimomannu, Iglesias. 
I tavoli territoriali sono il punto di riferimento per lo sviluppo della RES: qui i tecnici dell'Agenzia Forestas, i responsabili dei Complessi Forestali si confrontano con le Amministrazioni Comunali, con le associazioni, con gli operatori del settore, e naturalmente con le sezioni del CAI, il Club Alpino Italiano.

Tanti progetti in corso

Sono circa 4 milioni i finanziamenti offerti dall'Unione Europea (attraverso la programmazione dei fondi POR) che saranno gestiti direttamente dall'Agenzia. A questi si aggiungono numerosi altri interventi distribuiti, con gli stessi canali della programmazione regionale, ai territorio. 

Siamo quindi davanti alla necessità di gestire importanti investimenti per realizzare interventi già progettati in tutta l'isola e per i quali la nostra Agenzia avverte la la pressante richiesta dei territori coinvolti, in particolare: la Gallura e la regione del Montalbo-Tepilora e le Baronie, il Marghine-Goceano, l’area dei Supramontes (costiero e interno), il Gennargentu, la Barbagia, il Sarrabus (Settefratelli e dorsale Sentiero Italia) il Medio Campidano (SiC Monte Linas) ed il Sulcis-Iglesiente (Marganai e Pantaleo).

Un unico filo conduttore, anzi due 

A tessere e connettere la "tela" di tutti i percorsi ciclo-escursionistici ed ippoviari della Sardegna saranno, secondo la pianificazione in corso, due assi portanti, uno escursionistico ed uno ciclabile.

Si tratta del Sentiero Italia, la più grande dorsale nazionale escursionsitica, che attraversa anche la Sardegna da Santa Teresa Gallura a Castiadas.

Poi c'è la Rete ciclabile regionale, che nei mesi scorsi ha ricevuto ingenti finanziamenti anche dal Ministero. 

Condividi:

Notizie ed eventi

20 Aprile 2021

Ha preso il via presso il vivaio Santu Loisu di Sorgono l'indagine sulle problematiche fitopatologiche dei vivai forestali gestiti dall'Agenzia Forestas.

Il progetto, in collaborazione con Agenzia...

19 Aprile 2021

I due bandi pubblicati lo scorso 21 dicembre sono stati ampliati e riaperti: sarà possibile presentare domante, per chi non l'avesse già fatto, sino al prossimo 19 maggio 2021.

14 Aprile 2021

La conferenza finale di INCREDIBILE si terrà online nelle giornate del 15 e 16 aprile 2021 .

Esplorerà e racconterà i risultati del progetto con un'enfasi speciale sulle iniziative chiave e sui ...

15 Aprile 2021

L’ Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’Agenzia Forestas è operativo, sperimentalmente da oggi, anche su WhatsApp e TELEGRAM .

In questo particolare momento in cui l’accesso negli uffici è limitato, in applicazione dei protocolli anti-...

13 Aprile 2021

Forestas sta selezionando un biologo/naturalista esperto in pesca sportiva “ catch and release ” (C&R) per attuare un progetto di Tutela e gestione dei rifugi genetici della trota mediterranea in Sardegna

13 Aprile 2021

Si tratta di un ordinario taglio programmato di alcune piante pericolanti, programmato ed indifferibile per la sicurezza dei fruitori, come spiega l'Agenzia all'utente che aveva richiesto chiarimenti con una documentata segnalazione...

08 Aprile 2021

Nonostante l'emergenza Covid-19, è ripartito il 7 aprile il progetto " la Scuola nel Bosco " promosso da Forestas, Istituto scolastico e Comune di Dolianova...

06 Aprile 2021
SPLENDIDI PAESAGGI VENTOSI

Regione storica del Monte Acuto . Qui sughero e granito hanno rappresentato per anni la fonte economica di maggior rilievo: il territorio è ricco di boschi di leccio e principalmente querce da sughero...

03 Aprile 2021

Divieto di assembramento ed altre prescrizioni statali e regionali per il lockdown pasquale 2021 comportano in ogni caso l'impossibilità di fruire delle aree forestali demaniali destinate alla sosta e ai pic-nic dal 3 al...

30 Marzo 2021

Anche in Sardegna gli alberi di leccio ( Quercus ilex L.) sia nel verde pubblico che privato sono soggetti ad attacchi fungini che producono cancri corticali e decadimento strutturale del fusto: nei casi più...

29 Marzo 2021

Il 10 marzo 2021 è stato siglato tra le Agenzie regionali Forestas e Agris un accordo di collaborazione tecnico-scientifica per un progetto integrato, costruito grazie alle riunioni del Tavolo Tecnico per la difesa...

29 Marzo 2021

In questa pagina si rende disponibile la documentazione relativa a due ulteriori Piani Forestali Particolareggiati: quello del Supramonte ( Montes , Orgosolo) e di Is Cannoneris ( Gutturu Mannu , Domus de Maria e Teulada)...