Non ci sono "tagli indiscriminati" nella Foresta di Settefratelli

13 Aprile 2021
il taglio programmato presso Bau Arrexini

Si tratta di un ordinario taglio programmato di alcune piante pericolanti, programmato ed indifferibile per la sicurezza dei fruitori.

Antefatto

Nei giorni scorsi, l'Agenzia Forestas ha ricevuto attraverso i propri canali istituzionali una segnalazione con richiesta di chiarimenti, documentata con alcune immagini di tagli in un'area indicata come "parco Maidopis". 

Spiegazioni trasparenti e complete

In realtà non è così, come dimostra la nostra risposta, offerta in tempi relativamente brevi (2 giorni lavorativi) documentata ed esaustiva, grazie alle verifiche interne effettuate attraverso le strutture territoriali Forestas. Per trasparenza, la rendiamo pubblica:

La risposta inviata

Prima di tutto bisogna precisare che l'area in questione non è affatto Maidopis ma Bau Arexini (l'area del cosiddetto "campeggio montano");  certo, vedendo le foto sembra trovarsi di fronte ad una "distruzione incontrollata" del patrimonio forestale regionale, invece niente di tutto ciò:   negli ultimi anni nell'area di Bau Arexini (che è frequentata e va tenuta quindi in sicurezza) si sono registrati ripetutamente crolli di alberi (o rami) soprattutto da alcuni pioppi ed - in modo minore - pino domestico, in occasione di condizioni meteo avverse (forte vento, abbondanti piogge).  Essendo un'area frequentata da migliaia di visitatori ogni anno, soprattutto gruppi scout nel periodo primaverile-estivo, si è dovuto intervenire per la messa in sicurezza su questi alberi. Gli interventi segnalati riguardano esclusivamente l'abbattimento delle piante pericolanti, che  (specie i  pioppi) ha interessato quasi tutte le piante presenti essendo le stesse arrivate a fino ciclo vitale e con problemi strutturali

L'intervento in questione era già stato inserito nella progettazione forestale annuale ed è stato eseguito solo dopo aver avuto le autorizzazioni necessarie, rilasciate dagli organi competenti.

Da tenere in conto, inoltre, che le piante abbattute verranno nel prossimo autunno sostituite con piante autoctone decidue in mastello provenienti dai nostri vivai forestali di Arzana (Servizio Territoriale di Lanusei, Forestas) e Campulongu (Servizio Territoriale di Oristano).  Le prime "piante sostitutive" sono già pervenute nella foresta di Settefratelli e vengono conservate e allevate presso il Giardino Botanico di Maidopis, in attesa del momento più favorevole per l'impianto.  L'intervento è quasi concluso, mentre occorrerà attendere la fine dell'estate per la messa a dimora delle nuove piante.

Comprensibile il disagio da parte dei fruitori della foresta demaniale di Settefratelli, ma l'intervento si è reso necessario per la sicurezza di tutti e per rendere un'area ad altissimo valore paesaggistico e forestale, più bella di com'era fino ad ora.  

 

Il dialogo e la trasparenza, come dimostra questa storia, sono importanti tanto quanto la giusta interpretazione di quel che accade.

 

 

(a cura dell'Ufficio Comunicazione istituzionale)

 

 

 

 

Tags:
URP
Condividi:
Approfondimenti

Contenuti correlati

Galleria immagini

Notizie ed eventi

04 Maggio 2021

Si avvisano gli interessati all’apertura delle buste del 06.05.2021 che, considerata l’attuale classificazione in “zona arancione” , sarà possibile l’apertura delle offerte dei sette lotti secondo un orario e nel...

04 Maggio 2021

I boschi antichi della Sardegna e la loro struttura sono i protagonisti dell’articolo pubblicato sulla rivista internazionale “ Annals of Forest Reserarch ” - frutto della collaborazione tra il...

23 Aprile 2021

Il Progetto LIFE 17 GIE/IT/000561 ha l'obiettivo di " distillare " le best practices dai progetti LIFE di interesse forestale realizzati in tutta l'Unione Europea tra il 1992 e il 2018. Ha quindi lo scopo di individuare e diffondere ...

20 Aprile 2021

Ha preso il via presso il vivaio Santu Loisu di Sorgono l'indagine sulle problematiche fitopatologiche dei vivai forestali gestiti dall'Agenzia Forestas.

Il progetto, in collaborazione con Agenzia...

19 Aprile 2021

I due bandi pubblicati lo scorso 21 dicembre sono stati ampliati e riaperti: sarà possibile presentare domante, per chi non l'avesse già fatto, sino al prossimo 19 maggio 2021.

14 Aprile 2021

La conferenza finale di INCREDIBILE si terrà online nelle giornate del 15 e 16 aprile 2021 .

Esplorerà e racconterà i risultati del progetto con un'enfasi speciale sulle iniziative chiave e sui ...

15 Aprile 2021

L’ Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’Agenzia Forestas è operativo, sperimentalmente da oggi, anche su WhatsApp e TELEGRAM .

In questo particolare momento in cui l’accesso negli uffici è limitato, in applicazione dei protocolli anti-...

13 Aprile 2021

Forestas sta selezionando un biologo/naturalista esperto in pesca sportiva “ catch and release ” (C&R) per attuare un progetto di Tutela e gestione dei rifugi genetici della trota mediterranea in Sardegna

08 Aprile 2021

Nonostante l'emergenza Covid-19, è ripartito il 7 aprile il progetto " la Scuola nel Bosco " promosso da Forestas, Istituto scolastico e Comune di Dolianova...

06 Aprile 2021
SPLENDIDI PAESAGGI VENTOSI

Regione storica del Monte Acuto . Qui sughero e granito hanno rappresentato per anni la fonte economica di maggior rilievo: il territorio è ricco di boschi di leccio e principalmente querce da sughero...

03 Aprile 2021

Divieto di assembramento ed altre prescrizioni statali e regionali per il lockdown pasquale 2021 comportano in ogni caso l'impossibilità di fruire delle aree forestali demaniali destinate alla sosta e ai pic-nic dal 3 al...

30 Marzo 2021

Anche in Sardegna gli alberi di leccio ( Quercus ilex L.) sia nel verde pubblico che privato sono soggetti ad attacchi fungini che producono cancri corticali e decadimento strutturale del fusto: nei casi più...