Daino: i risultati del censimento.

03 Giugno 2010
Daino P. Conte

Risultati dei censimenti primaverili del Daino (Dama dama) nella F.D. Porto Conte (21 - 23 marzo 2006)

Per la valutazione della consistenza primaverile della popolazione del Daino nella Foresta di Porto Conte, è stata adottata la metodologia del censimento da punti di vantaggio, che consiste in osservazioni in contemporanea da postazioni fisse, nelle due ore successive all’alba e precedenti il tramonto. Questo metodo, risulta essere il più indicato considerata l’elevata frequentazione delle radure da parte dei daini in questa stagione, soprattutto nelle prime ore del giorno e in quelle immediatamente precedenti la notte.
Sono state fissate 18 postazioni su circa 800 ettari di territorio osservabile, individuate in punti elevati o comunque in punti che consentivano una buona visuale delle radure; gli operatori erano dotati di binocolo o cannocchiale, di una scheda tecnica su cui riportare l’orario delle singole osservazioni e il numero di individui osservati (suddivisi per classi di sesso ed età) e una cartina in scala 1:10.000 su cui restituire la localizzazione degli animali osservati ed eventualmente la direzione di spostamento. Alla fine dei censimenti sono state confrontate le tutte le schede di ogni sessione per verificare e di evitare possibili doppi conteggi.
Le osservazioni sono state effettuate il 21 marzo dalle ore 16,45 alle 18,45; il 22 dalle ore 06,15 alle 08,15 e dalle ore 16,45 alle 18,45; il 23 dalle ore 16,45 alle 18,45.
Al censimento hanno partecipato 4 tecnici del Servizio di Sassari e 20 operai forestali in servizio nella Foresta Demaniale. Durante gli intervalli tra le due sessioni di censimento è stato curato l’aggiornamento e la formazione del personale sulle problematiche della gestione degli ungulati in aree protette, con particolare riferimento alle specie presenti nella foresta, il daino ed il cinghiale.
Dall’elaborazione dei dati risulta una consistenza media di 12 daini (12,37) su 100 ettari, per un totale di circa 150 (148,56) capi nell’intera Oasi faunistica (1200 ettari complessivi).
Nella struttura di popolazione sono stati riscontrati un rapporto maschi adulti/ femmine adulte significativamente spostato in favore delle femmine (MM:FF=0,43). Per ogni maschio adulto vi sono circa 4 individui, tra femmine e giovani. Questi ultimi rappresentano il 58% della popolazione.
I dati raccolti sia lo scorso autunno (ottobre 2005, censimento al bramito) che in questi giorni, sembrano attestarsi su valori di consistenza molto vicini a quelli riscontrati nella campagna di censimento primaverile svolta nel 2002 dal Dipartimento di Zoologia di Sassari, dai quali risultava una consistenza media di 11 daini (11,87) su 100 ettari e una consistenza complessiva sull’intera area di circa 142 capi (142,5).
Risulta evidente che in questi quattro anni la popolazione ha avuto un incremento decisamente scarso; i fattori limitanti che possono ritenersi responsabili di questa situazione sono la scarsa disponibilità alimentare della zona e la competizione con i cavalli e gli asini ferali, che influenza negativamente la produttività della popolazione, la predazione da parte di cani da gregge, gli investimenti sulla strada statale e il bracconaggio.
Ciò nonostante, si tratta senz’altro della popolazione di Daino più interessante della Sardegna dal punto di vista biologico ed eco-etologico, questo è dovuto sostanzialmente al fatto che gli animali, immessi in un recinto di ambientamento intorno al 1972 dal Corpo Forestale V.A., in numero di 3 (probabilmente un maschio e due femmine) sono stati lasciati liberi dopo due–tre anni dall’immissione e non hanno pertanto risentito del condizionamento biologico oltre che comportamentale che è stato viceversa riscontrato nelle reintroduzioni di ungulati rimasti per troppi anni in recinto. Un’altra interessante popolazione libera è quella reintrodotta dall’ex Comitato Provinciale della Caccia di Oristano nella Foresta Demaniale di Assai – Neoneli.
Si ringraziano i colleghi del Servizio, gli operai forestali che hanno partecipato al censimento ed il personale tutto della Foresta che ha reso possibile lo svolgimento del lavoro.

Lidia Fleba

Documenti correlati
Scheda daino
Foresta Demaniale Porto Conte
La fauna della Sardegna

Categoria:
Condividi:

Notizie ed eventi

14 Aprile 2021

La conferenza finale di INCREDIBILE si terrà online nelle giornate del 15 e 16 aprile 2021 .

Esplorerà e racconterà i risultati del progetto con un'enfasi speciale sulle iniziative chiave e sui ...

15 Aprile 2021

L’ Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’Agenzia Forestas è operativo, sperimentalmente da oggi, anche su WhatsApp e TELEGRAM .

In questo particolare momento in cui l’accesso negli uffici è limitato, in applicazione dei protocolli anti-...

13 Aprile 2021

Forestas sta selezionando un biologo/naturalista esperto in pesca sportiva “ catch and release ” (C&R) per attuare un progetto di Tutela e gestione dei rifugi genetici della trota mediterranea in Sardegna

13 Aprile 2021

Si tratta di un ordinario taglio programmato di alcune piante pericolanti, programmato ed indifferibile per la sicurezza dei fruitori, come spiega l'Agenzia all'utente che aveva richiesto chiarimenti con una documentata segnalazione...

08 Aprile 2021

Nonostante l'emergenza Covid-19, è ripartito il 7 aprile il progetto " la Scuola nel Bosco " promosso da Forestas, Istituto scolastico e Comune di Dolianova...

06 Aprile 2021
SPLENDIDI PAESAGGI VENTOSI

Regione storica del Monte Acuto . Qui sughero e granito hanno rappresentato per anni la fonte economica di maggior rilievo: il territorio è ricco di boschi di leccio e principalmente querce da sughero...

03 Aprile 2021

Divieto di assembramento ed altre prescrizioni statali e regionali per il lockdown pasquale 2021 comportano in ogni caso l'impossibilità di fruire delle aree forestali demaniali destinate alla sosta e ai pic-nic dal 3 al...

30 Marzo 2021

Anche in Sardegna gli alberi di leccio ( Quercus ilex L.) sia nel verde pubblico che privato sono soggetti ad attacchi fungini che producono cancri corticali e decadimento strutturale del fusto: nei casi più...

29 Marzo 2021

Il 10 marzo 2021 è stato siglato tra le Agenzie regionali Forestas e Agris un accordo di collaborazione tecnico-scientifica per un progetto integrato, costruito grazie alle riunioni del Tavolo Tecnico per la difesa...

29 Marzo 2021

In questa pagina si rende disponibile la documentazione relativa a due ulteriori Piani Forestali Particolareggiati: quello del Supramonte ( Montes , Orgosolo) e di Is Cannoneris ( Gutturu Mannu , Domus de Maria e Teulada)...

23 Marzo 2021

Da ricercatori italiani nuovi dati sulla tossicità del piombo su rapaci trovati morti in tutta Europa: forme gravi di avvelenamento, note con il nome di saturnismo , ...

22 Marzo 2021

Il valore dell'acqua è molto più del suo prezzo : senza una chiara visione del valore multidimensionale dell'acqua, non saremo in grado di salvaguardare questa risorsa fondamentale a beneficio...