Daino: i risultati del censimento.

03 Giugno 2010
Daino P. Conte

Risultati dei censimenti primaverili del Daino (Dama dama) nella F.D. Porto Conte (21 - 23 marzo 2006)

Per la valutazione della consistenza primaverile della popolazione del Daino nella Foresta di Porto Conte, è stata adottata la metodologia del censimento da punti di vantaggio, che consiste in osservazioni in contemporanea da postazioni fisse, nelle due ore successive all’alba e precedenti il tramonto. Questo metodo, risulta essere il più indicato considerata l’elevata frequentazione delle radure da parte dei daini in questa stagione, soprattutto nelle prime ore del giorno e in quelle immediatamente precedenti la notte.
Sono state fissate 18 postazioni su circa 800 ettari di territorio osservabile, individuate in punti elevati o comunque in punti che consentivano una buona visuale delle radure; gli operatori erano dotati di binocolo o cannocchiale, di una scheda tecnica su cui riportare l’orario delle singole osservazioni e il numero di individui osservati (suddivisi per classi di sesso ed età) e una cartina in scala 1:10.000 su cui restituire la localizzazione degli animali osservati ed eventualmente la direzione di spostamento. Alla fine dei censimenti sono state confrontate le tutte le schede di ogni sessione per verificare e di evitare possibili doppi conteggi.
Le osservazioni sono state effettuate il 21 marzo dalle ore 16,45 alle 18,45; il 22 dalle ore 06,15 alle 08,15 e dalle ore 16,45 alle 18,45; il 23 dalle ore 16,45 alle 18,45.
Al censimento hanno partecipato 4 tecnici del Servizio di Sassari e 20 operai forestali in servizio nella Foresta Demaniale. Durante gli intervalli tra le due sessioni di censimento è stato curato l’aggiornamento e la formazione del personale sulle problematiche della gestione degli ungulati in aree protette, con particolare riferimento alle specie presenti nella foresta, il daino ed il cinghiale.
Dall’elaborazione dei dati risulta una consistenza media di 12 daini (12,37) su 100 ettari, per un totale di circa 150 (148,56) capi nell’intera Oasi faunistica (1200 ettari complessivi).
Nella struttura di popolazione sono stati riscontrati un rapporto maschi adulti/ femmine adulte significativamente spostato in favore delle femmine (MM:FF=0,43). Per ogni maschio adulto vi sono circa 4 individui, tra femmine e giovani. Questi ultimi rappresentano il 58% della popolazione.
I dati raccolti sia lo scorso autunno (ottobre 2005, censimento al bramito) che in questi giorni, sembrano attestarsi su valori di consistenza molto vicini a quelli riscontrati nella campagna di censimento primaverile svolta nel 2002 dal Dipartimento di Zoologia di Sassari, dai quali risultava una consistenza media di 11 daini (11,87) su 100 ettari e una consistenza complessiva sull’intera area di circa 142 capi (142,5).
Risulta evidente che in questi quattro anni la popolazione ha avuto un incremento decisamente scarso; i fattori limitanti che possono ritenersi responsabili di questa situazione sono la scarsa disponibilità alimentare della zona e la competizione con i cavalli e gli asini ferali, che influenza negativamente la produttività della popolazione, la predazione da parte di cani da gregge, gli investimenti sulla strada statale e il bracconaggio.
Ciò nonostante, si tratta senz’altro della popolazione di Daino più interessante della Sardegna dal punto di vista biologico ed eco-etologico, questo è dovuto sostanzialmente al fatto che gli animali, immessi in un recinto di ambientamento intorno al 1972 dal Corpo Forestale V.A., in numero di 3 (probabilmente un maschio e due femmine) sono stati lasciati liberi dopo due–tre anni dall’immissione e non hanno pertanto risentito del condizionamento biologico oltre che comportamentale che è stato viceversa riscontrato nelle reintroduzioni di ungulati rimasti per troppi anni in recinto. Un’altra interessante popolazione libera è quella reintrodotta dall’ex Comitato Provinciale della Caccia di Oristano nella Foresta Demaniale di Assai – Neoneli.
Si ringraziano i colleghi del Servizio, gli operai forestali che hanno partecipato al censimento ed il personale tutto della Foresta che ha reso possibile lo svolgimento del lavoro.

Lidia Fleba

Documenti correlati
Scheda daino
Foresta Demaniale Porto Conte
La fauna della Sardegna

Categoria:
Condividi:

Notizie ed eventi

28 Settembre 2022

L' agenda della ricerca forestale mediterranea merita attenzione per capire le tematiche su cui si sta attivando l'interesse dell'UE e della Ricerca nel nostro settore... Tra il 29 novembre ed il 1 dicembre prossimi a Barcellona...

26 Settembre 2022
POTENZIARE LE CAPACITà di PREVISIONE e PREVENZIONE

A Sassari il 12 e 13 settembre sono stati presentati i risultati del progetto triennale MED-Star ( Strategie e misure per la mitigazione del rischio di incendio nell’area...

23 Settembre 2022

Si parlerà di Gestione Forestale e Tutela del Paesaggio nel raduno di tecnici forestali provenienti da tutta Italia, organizzato dall'associazione Pro Silva e che si terrà nelle Foreste demaniali di Is...

22 Settembre 2022

Un cervo sardo ( Cervus elaphus corsicanus ) è stato recuperato ieri a Castiadas in un vascone d'acqua di un'azienda agricola, grazie ai vigili del fuoco di San Vito.

È stato accolto dall'Agenzia Forestas in un recinto di ricovero per...

22 Settembre 2022

Pubblicato avviso per la concessione in rapporto precario di fide pascolo per il periodo dal 1 Gennaio 2023 al 31 Dicembre 2023, all’esercizio del godimento erbatico del pascolo nel rispetto del vigente “...

21 Settembre 2022

Cresce la consapevolezza del valore e dell' importanza dei servizi ecosistemici svolti delle piante anche in città , dove parchi, giardini, aree verdi pubbliche e private, incidono nella qualità di vita delle...

13 Settembre 2022

Il Comune di Pattada e la Pro Loco Lerron in collaborazione con l’Agenzia Forestas organizzano per sabato 17 settembre 2022 , nel presidio forestale demaniale di Monte Lerno (località Badu Onu ) una giornata in...

06 Settembre 2022

Sono ora cinque le specie di avvoltoio europeo, secondo un report appena pubblicato da VCF per valutare lo stato di conservazione e diffusione delle varie specie di vulturidi in Europa e nel Mediterraneo...

01 Settembre 2022

Si prova a rispondere alla domanda complessa in modo semplice e discorsivo, per focalizzare i problemi che il clima porrà nella gestione del patrimonio boschivo negli anni a venire...

31 Agosto 2022

Il centro di smielatura e vendita Forestas sito in località Luas (Villagrande Strisaili, centro fieristico S.Barbara ) effettuerà d'ora innanzi la vendita al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 13:30 escluso i festivi...

31 Agosto 2022

Il miele (o meglio, i mieli) dei boschi sardi, prodotti da Forestas in varie aree della Sardegna e soprattutto in Ogliastra, sono stati premiati alla XXII edizione del concorso Premio qualità mieli tipici della Sardegna ...

29 Agosto 2022

Continuano a registrarsi casi con mortalità a carico di esemplari di avifauna nella nostra isola: si tratta di un problema che è necessario evidenziare, perché emerge una significativa incidenza, anche grazie a progetti...