LIVINGAGRO: lavori in corso per conseguire i risultati del progetto

08 Ottobre 2020
living AGRo

Un breve riepilogo delle principali sfide del progetto

Il progetto LIVINGAGRO affronta la sfida della conoscenza e del trasferimento tecnologico nei sistemi agricoli e forestali mediterranei, per la condivisione di buone pratiche nella produzione sostenibile, la protezione della biodiversità, nel trasferimento di innovazione e nell’aumento della redditività per i territori e per gli stakeholder coinvolti, in tutta l'area del bacino del Mediterraneo, dal Libano all'Italia
Utilizzando un approccio di open-innovation per la co-creazione di valore economico e sociale nonché di interazioni tra domanda e offerta, sono stati previsti due Living Laboratories (LL) incentrati sui sistemi multifunzionali dell’olivo (LL 1) e sui pascoli arborati (LL 2), al fine di promuovere una comunità pubblico-privata che sperimenti la cooperazione tra imprese ed enti di ricerca per lo sviluppo di startup, attività, servizi e prodotti innovativi.

Agroforestry e Living Laboratories

L’Agroforestry indica un sistema di gestione dell’uso del suolo in cui alberi o arbusti vengono coltivati intorno o tra colture o pascoli. Questa diversificazione del sistema agricolo avvia una successione agro-ecologica come quella presente negli ecosistemi naturali: una "catena" che migliora la sostenibilità del sistema agricolo.
Quello del Living Lab, o Living Laboratory è invece un concetto legato alla ricerca, come un ecosistema di innovazione aperta, interattiva e incentrata sull'utente agricolo, che spesso opera in un contesto territoriale (es. città, agglomerato, regione o campus), integrando processi di ricerca e innovazione all’interno di un partenariato pubblico-privato.

Lavori in corso per sviluppare gli obiettivi del progetto

A quasi un anno dall’inizio del progetto LIVINGAGRO, le attività tecniche procedono senza significative variazioni rispetto al piano di lavoro, nonostante le difficoltà di legate all'emergenza globale del CoViD-19, grazie ad un’accelerazione delle attività da parte del team tecnico internazionale - di cui Forestas è capofila che si riuniesce più che mensilmente.  Oltre al confronto "virtuale" grazie all'uso di sistemi di video-conferenza ed il ricorso al lavoro agile,  il secondo semestre del progetto, appena concluso, è stato connotato da attività ancora fortemente preparatorie, orientato ad acquisire gli strumenti, definire le basi, il quadro e le procedure del progetto, per poi essere pronti ad avviare le attività concrete all’inizio del terzo semestre.   Sono state individuate soluzioni alternative per queste attività:

  •  Visite sul campo previste per il secondo semestre: riprogrammate per il terzo semestre; 
  • Incontri face-to-face: da svolgersi in modalità virtuale; 
  • Incontri partecipativi per il coinvolgimento dei portatori di interesse: da realizzare utilizzando strumenti di lavoro a distanza con particolari tecniche a supporto del coinvolgimento attivo;
  • costruzione della piattaforma ICT, che dovrà contenere, rendere accessibile e trasferire in forma organizzata le conoscenze e le innovazioni agli utenti finali

Un primo studio ha inoltre individuato, contattato e intervistato i referenti di circa 125 progetti internazionali legati ai temi di interesse per LIVINGAGRO, acquisendo importanti informazioni, utili per lo sviluppo del progetto e la condivisione di problemi ed esperienze,  dati poi raccolti in una “Baseline Survey”.
Un altro elemento importante nella costruzione della knowledge base è rappresentato dall’analisi del quadro normativo a livello internazionale (Policy framework), che attualmente si trova in una fase avanzata di implementazione grazie alla raccolta dei vari documenti disponibili sui sistemi agroforestali ed, in particolare, sui pascoli arborati e sui sistemi olivicoli multifunzionali, sulla PAC e sui suoi due pilastri. 

Interessante, su questo punto, la definizione del quadro di riferimento delle aree di progetto transfrontaliere extra UE, principalmente del Libano e della Giordania, grazie al supporto dei partner LARI e NARC e dell’Università del Libano.

Le analisi svolte hanno portato i partner a scegliere un "Modello ad Ombrello"(Umbrella Model), che, per le caratteristiche del progetto LIVINGAGRO e della sua partnership transfrontaliera, risulta essere il più idoneo, per flessibilità, plasticità e democraticità.

Oggi, invece, il gruppo tecnico lavora al passaggio dalla fase teorica a quella operativa. Un’altra sfida in atto, altrettanto importante è individuare le diverse categorie di stakeholder economici e del settore della Ricerca Applicata da coinvolgere attraverso i due Living Laboratories.

CONTATTI e INFO

In allegato la newsletter n.3/2020 con tutti gli aggiornamenti. Per ulteriori informazioni:

Agenzia Regionale Fo.Re.S.T.A.S. (Capofila progetto LIVINGAGRO) Viale Luigi Merello, 86 • 09123 Cagliari  Tel. 070 279 9233
livingagro.project@forestas.it

Condividi:

Notizie ed eventi

23 Settembre 2021

Oggi è stata liberata l' aquila reale ricoverata dal mese di agosto: aveva completato velocemente il recupero, curata nel Centro Allevamento e Recupero (e cura) per la Fauna Selvatica (CARFS) di Monastir. Rilasciata sul Linas,...

21 Settembre 2021

Avviata in questi giorni la collaborazione con l’Università di Cagliari per valutare gli effetti del devastante incendio di luglio 2021 sulla copertura vegetazionale nell’area del Montiferru-Planargia; intervento di sei...

25 Settembre 2021

Tra le attività previste, una visita al sito e, curata dall'Agenzia Forestas, la messa a dimora di piantine di specie autoctone della Sardegna, con attività (gratuite) dedicate ai bambini...

17 Settembre 2021

Grande successo ieri per il cantiere formativo-informativo gratuito sul Monte Arci organizzato da Forestas nell'ambito del progetto nazionale omonimo. Oltre 120 iscritti , il 40% dei quali da cooperative...

16 Settembre 2021

Dopo le cure veterinarie, che hanno incluso un intervento chirurgico per ripristinare la funzionalità del femore , attualmente questo giovane esemplare di Aquila del Bonelli è in fase di riabilitazione...

13 Settembre 2021

Anche alla ventunesima edizione del " Premio qualità mieli tipici della Sardegna " di Guspini sono arrivati quattro premi per il miele prodotto nelle foreste sarde...

10 Settembre 2021

Venerdì scorso è stato liberato un esemplare di Falco Pellegrino trovato da un cittadino a inizio giugno in territorio del comune di Nuxis...

09 Settembre 2021

Ci si potrà iscrivere, GRATUITAMENTE, sino al 14 settembre per partecipare alla giornata dimostrativa il prossimo 16 settembre presso il cantiere forestale del Monte Arci....

02 Settembre 2021

Destinato alle ditte boschive e agli operatori del settore forestale , la giornata gratuita è programmata per il prossimo 16 settembre presso il cantiere forestale del Monte...

30 Agosto 2021

Al via il Progetto For.Italy: un cantiere dimostrativo di formazione e informazione forestale in Sardegna. Il 16 settembre 2021 - località Acquafrida - Monte Arci, comune di Ales (OR). Realizzato dall’ Agenzia FoReSTAS nell’...

24 Agosto 2021

In questi giorni sono stati pubblicati online, anche nell'albo pretorio di questo sito, 13 distinti avvisi di restituzione terreni vincolati ai sensi del Regio Decreto del 1923, n. 3267, per il rinsaldamento dei terreni percorsi da incendio e...