Istituzione Parco regionale Gutturu Mannu e Parco regionale di Tepilora

05 Novembre 2014
i due parchi

Il Consiglio regionale ha approvato i disegni di legge che istituiscono il “parco naturale regionale di Gutturu Mannu” e il il “parco naturale regionale di Tepilora”.
 

Parco Gutturu Mannu

Il parco si estende nei territori dei comuni di Assemini, Pula, Santadi, Sarroch, Siliqua, Uta, Villa San Pietro, Domus de Maria, Capoterra e Teulada. Con l’approvazione del disegno di legge proposto dalla Giunta regionale si è concluso l’iter amministrativo previsto dalla legge 31/89 (Norme per l'istituzione e la gestione dei parchi, delle riserve e dei monumenti naturali, nonché delle aree di particolare rilevanza naturalistica e ambientale). Con l’istituzione del Parco naturale regionale di Gutturu Mannu la Regione intende perseguire concretamente l’obiettivo di tutelare il pregiato patrimonio naturalistico e porre le basi per promuovere nei territori interessati uno sviluppo economico e sociale attraverso la conservazione delle risorse ambientali.
Le particolarità del territorio del parco risiedono nella vastità della superficie complessiva pari a 19.685 ettari, e nel fatto che sia inserita in una delle foreste più antiche ed estese del Mediterraneo: si tratta di 35.000 ettari di copertura vegetale senza soluzione di continuità, costituita da bosco, macchia-foresta e macchia alta di inestimabile valore naturalistico dove vivono specie endemiche tra le più rappresentative della fauna sarda, come ad esempio il cervo, l’astore, il gatto selvatico e il geotritone.
Sull’area insistono anche tre oasi di protezione faunistica, istituite dall’Assessore della difesa dell’ambiente, denominate “Gutturu Mannu – Monte Arcosu” di 7.404 ettari “Piscina Manna – Is Cannoneris” di 7.199 ettari e “Pantaleo” di 1.600 ettari , per complessivi 16.203 ettari. In queste oasi vige il divieto dell’esercizio della caccia. Nell’area parco sono presenti, inoltre, la Zona di protezione speciale (Z.P.S.) ed il Sito di interesse comunitario (Sic), denominati entrambi “Foresta di Monte Arcosu”, della Rete Natura 2000.

Parco Tepilora

Il parco si estende nei territori dei comuni di Bitti, Torpè, Lodè e Posada ed occupa la parte più settentrionale della Barbagia e della Baronia. Con l'approvazione del disegno di legge proposto dalla Giunta regionale si è concluso l’iter amministrativo previsto dalla legge 31/89 "Norme per l'istituzione e la gestione dei parchi, delle riserve e dei monumenti naturali, nonché delle aree di particolare rilevanza naturalistica e ambientale".
Attraverso l’istituzione del Parco naturale regionale di Tepilora la Regione intende perseguire concretamente l’obiettivo di tutelare il pregiato patrimonio naturalistico e porre le basi per promuovere uno sviluppo economico e sociale, in considerazione della particolarità dell’area, connotata anche dalla presenza di attività antropiche.
Si tratta di un parco che collega le zone interne con quelle costiere utilizzando il fiume come una vera infrastruttura naturale, un elemento di connessione con una serie di attività legate al turismo e alla tutela dell’ambiente.
Gran parte delle aree interessate dal parco sono occupate da due grandi foreste demaniali: la foresta di Crastazza-Tepilora nel comune di Bitti e la foresta di Usinavà nel comune di Torpè.
Il complesso forestale di Crastazza-Tepilora comprende due corpi, "Crastazza" e "Tepilora", censiti in agro del Comune di Bitti e ricade in un’area montana di notevole interesse ambientale e paesaggistico. Nel patrimonio faunistico annovera specie tipiche della macchia mediterranea come il Cinghiale, la Lepre sarda, la Volpe, il Gatto selvatico. Negli ultimi anni sono stati avvistati alcuni esemplari di Daino e di Muflone provenienti dalla vicina foresta di Sos Littos - Sas Tumbas.
La foresta di Usinavà è stata acquisita al patrimonio demaniale nel 1964-1965 ed è costituita da macchia con differenze di composizione, in taluni casi raggiunge altezze anche di sei o sette metri formando una fitta macchia-foresta.
Molto frequenti nel territorio sono i graniti, il cui aspetto morfologico più significativo è dato dalle serre, un susseguirsi caratteristico di creste coniche che ricordano i denti di una sega.

Condividi:

Notizie ed eventi

29 Settembre 2020

In data odierna è stato pubblicato l' elenco delle DOMANDE AMMESSE con riserva per la partecipazione...

22 Settembre 2020

Sono state completate le prime due fasi della complessa progettazione (rilievi sul campo e cartografici, esecutivi dell'intervento) e si sta avviando l'iter autorizzativo ambientale-paesaggistico e nei cantieri Forestas...

18 Settembre 2020

Ad agosto è stato approvato il Piano forestale particolareggiato (PFP) della Foresta Demaniale di Is Cannoneris . Qui spieghiamo gli obiettivi e gli orientamenti gestionali, con qualche dato ed un cenno alle...

17 Settembre 2020

La pagina informativa contiene alcuni dettagli sul procedimento, ed informazioni sull'iter e su come i proprietari possono contattare Forestas, specie nel periodo CoViD con le relative restrizioni di accesso agli uffici...

17 Settembre 2020

Il Comune di Galtellì organizza, insieme a Foretas e Club Alpino, una giornata per presentare la variante del Sentiero Italia ipotizzata in seno al tavolo territoriale nuorese per la Rete Escursionistica della Sardegna (RES)...

16 Settembre 2020

Sulle scritte minacciose ai sindacalisti delle organizzazioni FLAI e FAI Il commissario straordinario e la Direzione Generale di Forestas esprimono solidarietà e condannano ogni forma di violenza...

15 Settembre 2020

Avviati anche gli interventi di completamento della Rete dei Sentieri nel Supramonte di Oliena, finanziati dal POR-FESR: dopo i rilievi, la progettazione e l'iter autorizzativo durati oltre un anno, gli operai hanno iniziato i lavori a giugno...

11 Settembre 2020

Nella mattinata del venerdì 11 settembre 2020 sono stati rilevati problemi ai server, che hanno reso impossibile raggiungere alcuni contenuti e sezioni informative del sito istituzionale, tra cui l' Albo Pretorio on-line ed altre...

04 Settembre 2020

Completate le prime tre fasi della complessa progettazione (rilievi sul campo e cartografici, progettazione, iter autorizzativo ambientale-paesaggistico) nei vari complessi forestali ci si prepara per la realizzazione degli...

04 Settembre 2020

L’Agenzia Fo.Re.S.T.A.S. sta trattando con il massimo rigore il caso dell’operaio coinvolto nelle indagini contro incendiari e bracconieri. In attesa del giudizio della magistratura, è stato cautelativamente sospeso dal...

03 Settembre 2020

Anche quest’anno, nonostante le difficoltà legate alla pandemia, sono arrivate in Sardegna, liberate dall'ISPRA e volano già nei nostri cieli altre 7 aquile di Bonelli , che per il terzo anno consecutivo ...

01 Settembre 2020

Il sindaco di Nuoro ha espresso gratitudine e apprezzamento alle squadre Forestas, a nome della comunità per il supporto ed il grande aiuto dato dalle autobotti dell'Agenzia durante il periodo di crisi per la mancanza di acqua...