Istituzione Parco regionale Gutturu Mannu e Parco regionale di Tepilora

05 Novembre 2014
i due parchi

Il Consiglio regionale ha approvato i disegni di legge che istituiscono il “parco naturale regionale di Gutturu Mannu” e il il “parco naturale regionale di Tepilora”.
 

Parco Gutturu Mannu

Il parco si estende nei territori dei comuni di Assemini, Pula, Santadi, Sarroch, Siliqua, Uta, Villa San Pietro, Domus de Maria, Capoterra e Teulada. Con l’approvazione del disegno di legge proposto dalla Giunta regionale si è concluso l’iter amministrativo previsto dalla legge 31/89 (Norme per l'istituzione e la gestione dei parchi, delle riserve e dei monumenti naturali, nonché delle aree di particolare rilevanza naturalistica e ambientale). Con l’istituzione del Parco naturale regionale di Gutturu Mannu la Regione intende perseguire concretamente l’obiettivo di tutelare il pregiato patrimonio naturalistico e porre le basi per promuovere nei territori interessati uno sviluppo economico e sociale attraverso la conservazione delle risorse ambientali.
Le particolarità del territorio del parco risiedono nella vastità della superficie complessiva pari a 19.685 ettari, e nel fatto che sia inserita in una delle foreste più antiche ed estese del Mediterraneo: si tratta di 35.000 ettari di copertura vegetale senza soluzione di continuità, costituita da bosco, macchia-foresta e macchia alta di inestimabile valore naturalistico dove vivono specie endemiche tra le più rappresentative della fauna sarda, come ad esempio il cervo, l’astore, il gatto selvatico e il geotritone.
Sull’area insistono anche tre oasi di protezione faunistica, istituite dall’Assessore della difesa dell’ambiente, denominate “Gutturu Mannu – Monte Arcosu” di 7.404 ettari “Piscina Manna – Is Cannoneris” di 7.199 ettari e “Pantaleo” di 1.600 ettari , per complessivi 16.203 ettari. In queste oasi vige il divieto dell’esercizio della caccia. Nell’area parco sono presenti, inoltre, la Zona di protezione speciale (Z.P.S.) ed il Sito di interesse comunitario (Sic), denominati entrambi “Foresta di Monte Arcosu”, della Rete Natura 2000.

Parco Tepilora

Il parco si estende nei territori dei comuni di Bitti, Torpè, Lodè e Posada ed occupa la parte più settentrionale della Barbagia e della Baronia. Con l'approvazione del disegno di legge proposto dalla Giunta regionale si è concluso l’iter amministrativo previsto dalla legge 31/89 "Norme per l'istituzione e la gestione dei parchi, delle riserve e dei monumenti naturali, nonché delle aree di particolare rilevanza naturalistica e ambientale".
Attraverso l’istituzione del Parco naturale regionale di Tepilora la Regione intende perseguire concretamente l’obiettivo di tutelare il pregiato patrimonio naturalistico e porre le basi per promuovere uno sviluppo economico e sociale, in considerazione della particolarità dell’area, connotata anche dalla presenza di attività antropiche.
Si tratta di un parco che collega le zone interne con quelle costiere utilizzando il fiume come una vera infrastruttura naturale, un elemento di connessione con una serie di attività legate al turismo e alla tutela dell’ambiente.
Gran parte delle aree interessate dal parco sono occupate da due grandi foreste demaniali: la foresta di Crastazza-Tepilora nel comune di Bitti e la foresta di Usinavà nel comune di Torpè.
Il complesso forestale di Crastazza-Tepilora comprende due corpi, "Crastazza" e "Tepilora", censiti in agro del Comune di Bitti e ricade in un’area montana di notevole interesse ambientale e paesaggistico. Nel patrimonio faunistico annovera specie tipiche della macchia mediterranea come il Cinghiale, la Lepre sarda, la Volpe, il Gatto selvatico. Negli ultimi anni sono stati avvistati alcuni esemplari di Daino e di Muflone provenienti dalla vicina foresta di Sos Littos - Sas Tumbas.
La foresta di Usinavà è stata acquisita al patrimonio demaniale nel 1964-1965 ed è costituita da macchia con differenze di composizione, in taluni casi raggiunge altezze anche di sei o sette metri formando una fitta macchia-foresta.
Molto frequenti nel territorio sono i graniti, il cui aspetto morfologico più significativo è dato dalle serre, un susseguirsi caratteristico di creste coniche che ricordano i denti di una sega.

Condividi:

Notizie ed eventi

13 Luglio 2020

L'autore dell'importante guida Amphibians and Reptiles of Britain and Europe -ha visitato la Foresta Demaniale Settefratelli per controllare lo stato di conservazione della popolazione del Geotritone...

22 Giugno 2020

Forestas ha aderito all'obiettivo ambizioso presentato dalla Fondazione AlberItalia con l'intento di dare gambe all'iniziativa di piantare 60 milioni di nuovi alberi nel nostro Paese (uno per ogni abitante)...

17 Giugno 2020

L'Agenzia Forestas curerà la sperimentazione, l'attività di Ricerca e l'attuazione di alcuni interventi selvicolturali dimostrativi per la riduzione del rischio incendi nelle pinete litoranee di Porto Conte (...

08 Giugno 2020

A Fonni , nel parco comunale Tanca dei Frati , gestito da Agenzia Forestas, per qualche giorno è stata sperimentata un' aula didattica sotto gli alberi , per alunni della scuola primaria, nella necessità di...

05 Giugno 2020

Un lavoro scientifico, che in tanti richiedono all'Agenzia. Forestas lo rende disponibile alla collettività in un momento di grandi mutamenti ambientali e di trasformazioni di origine antropica che pongono nuove frontiere alla Scienza Forestale...

03 Giugno 2020

Venerdi 29 maggio, dopo una maratona on-line di 5 giornate , si è concluso l’ hackathon TrHack your Tou r, nato c on l’obiettivo di sviluppare idee innovative , legate al...

30 Maggio 2020

Giovedì mattina, 28 maggio, nella sede Forestas di Oristano, hanno firmato il contratto di lavoro e prenderanno servizio il prossimo 3 giugno nella Direzione generale e nei 7 Servizi territoriali cui sono stati assegnati.

29 Maggio 2020

Gli uffici dell'Agenzia saranno chiusi al pubblico il lunedì 1 giugno per ferie d'ufficio . Riprenderanno regolarmente le attività dal giorno mercoledì 3 giugno ; inoltre dal mese di giugno nei...

27 Maggio 2020

Il Servizio Territoriale di Nuoro pubblicherà nei prossimi giorni un avviso di asta pubblica per la vendita di prodotti sughericoli da estrarre a cura e spese dell'aggiudicatario, nei presidi...

25 Maggio 2020

Come preannunciato nei giorni scorsi, il Servizio Territoriale di Cagliari ha predisposto un avviso di vendita di prodotti sughericoli relativo a quattro lotti (in 4 diversi compendi forestali del Sud Sardegna...

21 Maggio 2020

In occasione della Giornata mondiale delle api (20 maggio) e di quella dedicata alla biodiversità (22 maggio) si registra l'allarme per la situazione delle specie impollinatrici ...

18 Maggio 2020

Forestas collabora con il CRS4 e con l'assessorato regionale al Turismo, per sviluppare idee innovative nella promozione del turismo sostenibile...