Il Censimento dei grandi alberi della Sardegna (archivio web, 2010)

04 Giugno 2010
Olivastri-Antonello Chiaramida

Il progetto “Grandi Alberi”

Gli Alberi monumentali sono piante notevoli per le dimensioni (altezza, diametro, circonferenza), il portamento, proiezione della chioma, e l’età presunta in rapporto alle caratteristiche delle singole specie forestali. Concorrono a determinarne lo stato di albero monumentale anche la localizzazione indipendentemente da altri aspetti (alberi su roccia, su nuraghi) quando contribuiscono a caratterizzare e dare suggestione ai luoghi.”   [Definizione riportata nel glossario della relazione generale del Piano Paesaggistico Regionale]

L'Ente Foreste della Sardegna è stato delegato dalla Giunta Regionale ad effettuare il censimento dei grandi alberi della Sardegna e alla predisposizione delle misure necessarie alla loro tutela.
L'iniziativa è nata dalla necessità di individuare nel territorio le piante più importanti al fine di predisporre un albo regionale dei "grandi alberi". Le piante di particolare pregio storico-ambientale concorreranno poi per poter essere inserite fra i monumenti naturali. Il progetto, intende valorizzare il singolo individuo "albero", sottolineandone le caratteristiche di grandezza, età, rilevanza storico-culturale che lo rendono unico.

Attività di censimento

Sono state in tutto 573 le schede di segnalazione pervenute contenenti tutti gli elementi essenziali per la definizione dell’albero e per delinearne le caratteristiche e la localizzazione. A queste si sono aggiunte altre 38 segnalazioni effettuate dalla Commissione Tecnica durante i sopralluoghi di verifica.

Nei giorni 3-7 e 17-19 settembre la Commissione Tecnica di Valutazione per il censimento degli alberi monumentali della Sardegna ha effettuato le ricognizioni a campione degli esemplari segnalati.
In totale sono stati 80 gli alberi esaminati, localizzati nei seguenti comuni: Siliqua, Buggerru, Fluminimaggiore, Seulo, Seui, Anela, Bono, Bottidda, Illorai, Tempio, Bortigiadas, Luras, Burgos, Bolotana, San Vito, Sarule, Villaputzu, Arzana, Baunei, Orgosolo, Desulo; per un totale di 32 specie (si veda la tabella 3).

Di ogni esemplare si è verificata la corrispondenza dell’indicazione della specie, apportando le necessarie correzioni ove necessario. Le dimensioni sono state quasi sempre verificate, anche se, per quanto riguarda l’altezza, molto spesso non è stato possibile utilizzare lo strumento metrico e pertanto, per alcuni esemplari, si è potuto solamente effettuare una stima.
Sono stati verificate le coordinate geografiche con l’utilizzo del GPS, e le principali caratteristiche della stazione, che potranno essere ulteriormente precisate in riferimento all’esposizione, al suolo, alle utilizzazioni, allo stato fitosanitario ed alle misure di salvaguardia e tutela.

Attività di divulgazione

Sarà presto disponibile nel sito la relazione finale del progetto completa delle immagini dei grandi alberi. I dati raccolti verrano catalogati mediante l’utilizzo di un database, georeferenziati ed inseriti in un sistema informativo GIS.  Verranno inoltre realizzati dei DVD e distribuiti nelle sedi periferiche dell’Ente Foreste e nelle manifestazioni a cui partecipano gli stand itineranti.

Al fine di tutelare e valorizzare il patrimonio che gli alberi monumentali rappresentano, è in fase di realizzazione una Proposta di Legge Regionale per l'individuazione e la salvaguardia degli alberi monumentali di alto pregio naturalistico e storico, di interesse paesaggistico e culturale.

Documenti correlati

Grandi alberi - Tabella 1 - Numero segnalazioni per provincia [file .pdf]
Grandi alberi - Tabella 2 - Suddivisione per specie [file .pdf]
Grandi alberi - Tabella 3 - Specie analizzate [file .pdf]

Categoria:
Condividi:

Notizie ed eventi

10 Maggio 2024

Il personale Forestas li ha trasportati nella voliera di pre-ambientamento a Cea Romana, mentre le videocamere ed i sensori GPS installati dall’Agenzia testimoniano quotidianamente i movimenti e le abitudini dei grifoni rilasciati lo scorso 9...

08 Maggio 2024
Esiti del test di utilizzo da parte dei fruitori (come previsto dall'allegato H del regolamento regionale per i "sentieri per tutti")

Il regolamento regionale anche in questo aspetto è assai innovativo : e quindi come era previsto, il Comune di...

21 Maggio 2024

Workshop sulle potenzialità del silvopastoralismo : per aumentare la resilienza del territorio. Esperti dalla Catalogna presenteranno pratiche su riduzione rischio incendi . A seguire, visita...

02 Maggio 2024

Si trova nel bosco Seleni (Lanusei) e sarà inaugurato lunedì 6 maggio il primo sentiero "realmente accessibile" secondo le specifiche norme regionali approvate nel 2024 dalla...

30 Aprile 2024

Il 12 aprile 2024 si è svolto, a Roma presso la Sala Cavour del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (MASAF) il convegno sui Demani Regionali e Strategia Forestale Nazionale ...

24 Aprile 2024

Come disposto dalla DGR n° 10/71 del 23.04.2024 , la Regione ha pubblicato l’Avviso pubblico per l’acquisizione di manifestazioni di interesse per...

11 Aprile 2024

Passi importanti nel bacino del Basso Flumendosa : Forestas ha posto in pre-accatastamento i tre nuovi percorsi tra Orroli e Nurri.

La RES cresce e raggiunge la parte centro-meridionale del Sarcidano-Barbagia di Seulo, un...

16 Aprile 2024
I GIORNI DEL GRIFONE NEL SUD SARDEGNA SONO ARRIVATI !

Nei giorni scorsi, sono finalmente iniziate le operazioni per il rilascio dei primi quindici grifoni nel sud Sardegna, a partire dalla base operativa presso il cantiere...

10 Aprile 2024

ANARF nel proprio sito ha reso pubblica la (proposta di) Carta dei Principi per la gestione sostenibile delle Foreste Demaniali che verrà discussa nel convegno del 12 Aprile 2024 organizzato a Roma in...

30 Marzo 2024

Altri 21 grifoni sono sbarcati nei giorni scorsi a Porto Torres provenienti dalla Spagna per diventare protagonisti del progetto LIFE Safe for Vultures , che mira ad assicurare la presenza e il benessere a lungo termine della...

28 Marzo 2024

Nella Strategia forestale dell’UE per il 2030 , la gestione forestale come un insieme di pratiche orientate a foreste multifunzionali - sia di conservazione della biodiversità e degli stock di carbonio , sia di...

28 Marzo 2024

Si svolgerà in Sardegna, tra Seneghe , Nuoro , Orgosolo e Bono - presumibilmente nel mese di maggio 2025 - con focus sulla gestione selvicolturale dei boschi a prevalenza di...