Biscia dal collare

Natrix natrix (foto di Andreas Eichler WIKIMEDIA CC BY-SA 4.0)
Areale di distribuzione:
Ampiamente diffusa con varie razze, in quasi tutta l’Europa, l’Asia occidentale e centrale, l’Africa nord occidentale. In Sardegna è presente con la razza Natrix natrix cetti (Genè, 1839).
Identificazione:
Le parti superiori sono grigio olivastro con larghe fasciature nere; il capo è nero cenere; le parti inferiori sono biancastre con sfumature scure. Si differenzia dalla specie nominale per le dimensioni inferiori, dalla frequente assenza del collare chiaro e per le macchie lungo i lati del corpo, che si estendono fino alla linea vertebrale per fondersi con quelle dorsali formando una serie di bande trasversali. La testa ha una forma triangolare, con il muso arrotondato ed occhi grandi con la pupilla tondeggiante.
Habitat:
Vive principalmente in zone montane e submontane. Pur essendo meno strettamente legata all’acqua rispetto alla Natrice viperina, frequenta con una certa assiduità i ruscelli, anche se, all’occorrenza non disdegna le zone relativamente aride. Si nutre principalmente di anfibi e in misura minore di pesci, piccoli roditori, nidiacei e uova.
Riproduzione:
Gli accoppiamenti hanno luogo dopo la latenza invernale, da fine aprile a tutto maggio. La femmina può deporre da 10, fino, eccezionalmente, ad un centinaio di uova, generalmente i muretti a secco, cumuli di vegetali marcescenti, spaccature delle rocce.
Status di conservazione:
Nel complesso in Sardegna è specie rara e ancora poco nota sotto diversi aspetti.
Fattori di minaccia:
Alterazione e distruzione dell’habitat, collezionismo. Merita di essere tutelata in quanto vulnerabile in seguito ad alterazioni antropiche degli ambienti.
Grado di protezione:
Convenzione di Berna, All. III; DIR. CEE 92/43, All. D; L.R.23/98.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Natrix natrix
Nome sardo:
Non esiste nome proprio
Classe:
Ordine:
Famiglia:
Fauna:

Potrebbe interessarti anche:

  • Airone di piccole dimensioni e piumaggio prevalentemente bianco, confuso spesso con la Garzetta da cui differisce per il collo più grosso e l’aspetto più tozzo.. Sessi simili. Il...
  • È una farfalla di piccole dimensioni, con un’apertura alare di circa 32-37 millimetri. L’ala è di colore bianco, con l’apice anteriore macchiato di scuro superiormente e di verde...
  • Si tratta della più piccola specie del genere Aquila della regione Paleartica Occidentale. La sua presenza in Sardegna è occasionale .
    In volo appare compatta, con ali larghe e squadrate, coda corta, testa sporgente. Apertura alare di 134-159 cm. Sessi simili. La colorazione complessiva è bruno-marron. La testa,...
  • Ha un’apertura alare di circa 45-55 millimetri. L’aspetto è elegante, con vistose macchie rettangolari bianche sulle ali nere e piccole macchie blu marginali. Maschi e femmine...
  • Uccello inconfondibile, dalla livrea particolarmente colorata, lungo 27 cm. La testa e la parte iniziale del dorso sono castane, per poi sfumare nei colori rosso, giallo e...
  • I sessi risultano differenziati: il maschio in primavera e durante l’inverno ha il capo e il collo di color verde scuro, collare bianco, petto bruno-rossiccio in contrasto con le...
  • È una piccola farfalla, con un’apertura alare di 22-30 millimetri. Le ali anteriori sono arancioni, con macchie brune, mentre quelle posteriori sono scure con una fascia arancione...
  • Anitra caratterizzata dalla colorazione grigio vermicolato sui fianchi e sul dorso leggermente screziata sul capo e sul collo del maschio, con la presenza del nero nelle parti...
  • Si tratta della sottospecie endemica di Sardegna e Corsica: Splendido passeriforme di colorazione vivace, caratteristico cinguettio melodioso e piccole dimensioni ...
    È un passeriforme piuttosto comune, dall'aspetto inconfondibile: testa bianca nei lati e nera all'apice; viso con chiazze rosso sangue, e mascherina nera intorno agli...
  • Questo delicato insetto, dal corpo interamente rossiccio, misura appena 8 millimetri di lunghezza. L’addome è ovale, mentre il torace e il capo, che è dotato di mandibole, sono...
  • Il grifone è un avvoltoio: con questo termine vengono definiti quegli uccelli caratterizzati da testa e il collo senza piume e zampe coperte di penne fino all'articolazione...
    Insieme al Capovaccaio, si tratta delle uniche specie di avvoltoi che vive e si riproduce nel territorio italiano. Sessi simili (come pure gli abiti stagionali). I grifoni sono...
  • E’ il più piccolo dei Myotis europei. La specie ha il labbro superiore molto peloso, il muso appuntito, l’orecchio più lungo che largo, il trago sviluppato per più di ¾ dell’...