Biscia dal collare

Biscia dal collare
Areale di distribuzione:
Ampiamente diffusa con varie razze, in quasi tutta l’Europa, l’Asia occidentale e centrale, l’Africa nord occidentale. In Sardegna è presente con la razza Natrix natrix cetti (Genè, 1839).
Identificazione:
Le parti superiori sono grigio olivastro con larghe fasciature nere; il capo è nero cenere; le parti inferiori sono biancastre con sfumature scure. Si differenzia dalla specie nominale per le dimensioni inferiori, dalla frequente assenza del collare chiaro e per le macchie lungo i lati del corpo, che si estendono fino alla linea vertebrale per fondersi con quelle dorsali formando una serie di bande trasversali. La testa ha una forma triangolare, con il muso arrotondato ed occhi grandi con la pupilla tondeggiante.
Habitat:
Vive principalmente in zone montane e submontane. Pur essendo meno strettamente legata all’acqua rispetto alla Natrice viperina, frequenta con una certa assiduità i ruscelli, anche se, all’occorrenza non disdegna le zone relativamente aride. Si nutre principalmente di anfibi e in misura minore di pesci, piccoli roditori, nidiacei e uova.
Riproduzione:
Gli accoppiamenti hanno luogo dopo la latenza invernale, da fine aprile a tutto maggio. La femmina può deporre da 10, fino, eccezionalmente, ad un centinaio di uova, generalmente i muretti a secco, cumuli di vegetali marcescenti, spaccature delle rocce.
Status di conservazione:
Nel complesso in Sardegna è specie rara e ancora poco nota sotto diversi aspetti.
Fattori di minaccia:
Alterazione e distruzione dell’habitat, collezionismo. Merita di essere tutelata in quanto vulnerabile in seguito ad alterazioni antropiche degli ambienti.
Grado di protezione:
Convenzione di Berna, All. III; DIR. CEE 92/43, All. D; L.R.23/98.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Natrix natrix
Nome sardo:
Non esiste nome proprio
Classe:
Ordine:
Famiglia:
Fauna:

Potrebbe interessarti anche:

  • È una farfalla di piccole dimensioni con un’apertura alare di circa 15-16 millimetri. Il corpo è tozzo, le ali sono di color bruno scuro, con delle macchie bianco-giallastre al...
  • Il carapace è convesso, simile alla Testuggine greca, dalla quale si differenzia per avere un astuccio corneo all’apice della coda e per la presenza di due placche sopracaudali...
  • È una cavalletta dalla conformazione tozza. La femmina, più grande del maschio, raggiunge i 10 centimetri di lunghezza. Il colore di base è verde, con screziature variegate. Le...
  • È una farfalla di medie dimensioni, con un’apertura alare di 46-52 millimetri. La parte delle ali vicina al corpo è di color marron scuro, la fascia mediana è arancione, con i...
  • Uccello inconfondibile, dalla livrea particolarmente colorata, lungo 27 cm. La testa e la parte iniziale del dorso sono castane, per poi sfumare nei colori rosso, giallo e...
  • Spesso confuso con il Gabbiano comune da cui differisce per la corporatura più snella ed elegante, capo relativamente piccolo, collo più alto, profilo affusolato posteriormente,...
  • La trota mediterranea nativa ( Salmo macrostigma o Salmo cettii ) è un salmonide endemico dell’area mediterranea; si trova in uno stato di conservazione sfavorevole, tendente al...
    Appare molto simile alla trota fario, rispetto alla quale le principali differenze sono: macchie ovali scure sui fianchi, piuttosto indistinte, simili a quelle che altri salmonidi...
  • Come tutti gli Scincidi, la specie ha il corpo allungato e serpentiforme; può raggiungere e superare i 40 cm di lunghezza, ma generalmente si riscontrano dimensioni inferiori, la...
  • Il Grillaio è un piccolo falco, somigliante al Gheppio, ma che, a differenza di questo, frequenta le nostre zone solamente durante il periodo di nidificazione. Presenta uno...
  • Gli Irundinidi sono una famiglia di uccelli passeriformi caratterizzati dal loro adattamento alla nutrizione aerea e conosciuti come "rondini" e "topini". Le loro capacità di...
    Piccole dimensioni (18-20 cm e apertura alare di 30-35 cm), è tra gli uccelli più comuni in Europa. Il maschio adulto ha il piumaggio superiormente di colore blu-nero con riflessi...
  • E’ il più piccolo dei Myotis europei. La specie ha il labbro superiore molto peloso, il muso appuntito, l’orecchio più lungo che largo, il trago sviluppato per più di ¾ dell’...