Rete Escursionistica della Sardegna: la bozza della procedura di accatastamento

31 Marzo 2020
Sulle creste del Montalbo (foto Alessio Saba)

La Rete Escursionistica della Sardegna (R.E.S.) 

La Legge Forestale della Sardegna ha dotato l'Isola, a partire dal 2017, di una normativa per la gestione della Rete dei Senteri, in forza delle competenze aggiuntive attribuite all’Agenzia Forestas in materia di escursionismo, ciclo-escursionismo ed ippovie.  Sono già stati redatti numerosi documenti tecnici, ed in questi ultimi mesi l'Agenzia Forestas ha lavorato, su input dell'Assessorato all'Ambiente ed in stretto raccordo con l'Assessorato al Turismo, ad alcune revisioni delle LINEE GUIDA TECNICHE REGIONALI  e per l’attuazione della governance a due livelli (regionale e territoriale); si è già studiata anche la realizzazione del Catasto Regionale per i Sentieri e le Ippovie, la suddivisione dell’Isola in “zone montane e settori” e definiti criteri per lo sviluppo della R.E.S. con le indicazioni per la realizzazione degli interventi in tutta l'Isola. 

Gli interventi in programma: recupero dell'esistente, raccolta di dati, progettazione nei territori

Molti interventi di ripristino, rimessa in sicurezza di percorsi esistenti, connessione e recupero di progetti pregressi realizzati senza i crismi della R.E.S. (anche perchè non esisteva una normativa regionale) sono stati in quest'ultimo anno di attività la vera sfida per l'Agenzia, in un settore dove è immenso il lavoro da mettere in campo per recuperare il livello raggiunto da altre Regioni d'Italia, o da paesi come la Francia (si pensi alla Corsica).    

L'ipotesi di sviluppo triennale della R.E.S. è stata definita nel 2019, anche grazie al supporto di alcuni milioni di Euro attraverso fondi della Programmazione Europea. 
Nei prossimi mesi partiranno gli interventi
(lavori) di cui l'Agenzia darà puntuale informazione sia con appositi incontri nei territori interessati (tra i quali: Tepilora, Gennargentu, Tacchi d'Ogliastra, Supramonte interno, Supramonte Costiero, Goceano, Mejlogu, Nurra, Linas-Marganai, Settefratelli-Monte Genis) e sia con report sui canali web regionali (SardegnaForeste.it, SardegnaSentieri.it). 

Perseguendo queste linee di intervento, secondo i propri compiti istituzionali, la struttura tecnica e gli uffici territoriali di Forestas, hanno intanto:

  • completato la recensione preliminare di tutti i sentieri pre-esistenti (per il successivo “accatastamento” nella Rete Regionale);
  • completato il quadro di tutti i sentieri realizzabili mediante i progetti regionali già finanziati da fondi della programmazione UE; 
  • avviato capillarmente interlocuzioni con le Amministrazioni comunali, le Unioni dei Comuni, i Gal e gli Enti Parco Regionali interessati, prendendo in considerazione tutto ciò che concerne attività o progetti per la sentieristica, affinchè i nuovi interventi possano conformarsi alle Linee Guida sulla RES che sono operative.

Modello del dato, Catasto, procedure di accatastamento.

Una delle attività più complesse sta interessando la strutturazione del dato per il sistema informativo regionale, la riconciliazione del modello del Dato geografico (che deve diventare il comune denominatore per descrivere, catalogare e gestire  ogni intervento passato, presente e futuro)  anche per le fondamentali manutenzioni triennali sui percorsi.

Dopo una lunga consultazione con gli organi nazionali del CAI (Club Alpino Italiano) al quale anche la Regione Sarda ha riconosciuto l'importanza di un interlocutore nazionale di riferimento, Forestas ha quasi messo a punto il modello del dato e definito l'iter di accatastamento (fasi del procedimento) per accatastare un sentiero nella Rete dei Sentieri della SARDEGNA (RES).

OSSERVAZIONI E SUGGERIMENTI 

Qui allegata la bozza, nella versione finale di marzo 2020. Trattandosi di un procedimento di rilevanza anche esterna, nelle prossime settimane (sino al 20 aprile) verranno raccolte le osservazioni dei portatori di interesse, che potranno pervenire all'Agenzia anche attraverso la casella:   TAVOLO.TECNICO.RES@FORESTAS.IT  

PROSPETTIVE

Dai territori arriva una forte domanda di supporto tecnico ed operativo. 
L’Agenzia è organizzata per garantire la funzionalità degli Sportelli del Sentiero con apertura ogni mercoledì pomeriggio (orario minimo: due ore tra le 15 e le 18).
Tutte queste attività riprenderanno, ovviamente, al termine dell'emergenza CoViD-19.

Condividi:

Notizie ed eventi

20 Aprile 2021

Ha preso il via presso il vivaio Santu Loisu di Sorgono l'indagine sulle problematiche fitopatologiche dei vivai forestali gestiti dall'Agenzia Forestas.

Il progetto, in collaborazione con Agenzia...

19 Aprile 2021

I due bandi pubblicati lo scorso 21 dicembre sono stati ampliati e riaperti: sarà possibile presentare domante, per chi non l'avesse già fatto, sino al prossimo 19 maggio 2021.

14 Aprile 2021

La conferenza finale di INCREDIBILE si terrà online nelle giornate del 15 e 16 aprile 2021 .

Esplorerà e racconterà i risultati del progetto con un'enfasi speciale sulle iniziative chiave e sui ...

15 Aprile 2021

L’ Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’Agenzia Forestas è operativo, sperimentalmente da oggi, anche su WhatsApp e TELEGRAM .

In questo particolare momento in cui l’accesso negli uffici è limitato, in applicazione dei protocolli anti-...

13 Aprile 2021

Forestas sta selezionando un biologo/naturalista esperto in pesca sportiva “ catch and release ” (C&R) per attuare un progetto di Tutela e gestione dei rifugi genetici della trota mediterranea in Sardegna

13 Aprile 2021

Si tratta di un ordinario taglio programmato di alcune piante pericolanti, programmato ed indifferibile per la sicurezza dei fruitori, come spiega l'Agenzia all'utente che aveva richiesto chiarimenti con una documentata segnalazione...

08 Aprile 2021

Nonostante l'emergenza Covid-19, è ripartito il 7 aprile il progetto " la Scuola nel Bosco " promosso da Forestas, Istituto scolastico e Comune di Dolianova...

06 Aprile 2021
SPLENDIDI PAESAGGI VENTOSI

Regione storica del Monte Acuto . Qui sughero e granito hanno rappresentato per anni la fonte economica di maggior rilievo: il territorio è ricco di boschi di leccio e principalmente querce da sughero...

03 Aprile 2021

Divieto di assembramento ed altre prescrizioni statali e regionali per il lockdown pasquale 2021 comportano in ogni caso l'impossibilità di fruire delle aree forestali demaniali destinate alla sosta e ai pic-nic dal 3 al...

30 Marzo 2021

Anche in Sardegna gli alberi di leccio ( Quercus ilex L.) sia nel verde pubblico che privato sono soggetti ad attacchi fungini che producono cancri corticali e decadimento strutturale del fusto: nei casi più...

29 Marzo 2021

Il 10 marzo 2021 è stato siglato tra le Agenzie regionali Forestas e Agris un accordo di collaborazione tecnico-scientifica per un progetto integrato, costruito grazie alle riunioni del Tavolo Tecnico per la difesa...

29 Marzo 2021

In questa pagina si rende disponibile la documentazione relativa a due ulteriori Piani Forestali Particolareggiati: quello del Supramonte ( Montes , Orgosolo) e di Is Cannoneris ( Gutturu Mannu , Domus de Maria e Teulada)...