Elleboro di Corsica

Elleboro di Corsica

Helleborus è un genere appartenente alla famiglia Ranunculaceae, noto col nome comune di elleboro; originario dell'Europa, del Caucaso e dell'Asia Minore.

Extra:

Specie endemica in Sardegna, Corsica e Baleari.   
Cresce tra i calcari dell’Ogliastra

Pianta molto velenosa, l'elleboro è un allucinogeno, noto sin dall'antichità sia per ingestione che per uso esterno; molto difficile da dosare, se ne sconsiglia vivamente la manipolazione ai non esperti.

Habitat:
Cresce in luoghi non eccessivamente soleggiati. Se lasciati indisturbati, con le giuste condizioni, si possono riprodurre spontaneamente. In generale gli ellebori mal sopportano i trapianti. La specie Helleborus foetidus è quella che meglio si adatta alle posizioni più ombreggiate.
Etimologia:
Chiamata argutifolius per le foglie dentate.
Curiosità:
La polvere ricavata dalle radici e dai rizomi raccolti in primavera o in autunno, fatti essiccare rapidamente, ha proprietà cardiotoniche, narcotiche, emetiche e curative degli edemi; è anche un purgante drastico. Per uso esterno è noto come revulsivo in alcune malattie della pelle (Per revulsione si intende un'irritazione dei tessuti provocata terapeuticamente per aumentare l'afflusso sanguigno alla regione o per decongestionare i tessuti profondi). L'estratto fluido delle radici e rizoma dell'Helleborus viridis ha proprietà sedative e irritanti dell'intestino con effetto purgativo drastico.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Helleborus lividus, Helleborus argutifolius
Nome sardo:
Elleboru
Flora:
Famiglia:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Frutice lianoso sempreverde, prostrato-diffuso (strisciante sul terreno) o sormentoso-rampicante (su alberi, muri e rocce, raggiungente anche i 15 m. di lunghezza ) mediante...
  • Albero di 6-15 metri di altezza, con rami induriti o sub-spinosi all’apice e chioma globosa. Foglie caduche, alterne, semplici, rotonde, ellittiche, più o meno ovali o...
  • Arbusto o albero di 10-15 metri con tronco dritto e slanciato e chioma globosa. Rami giovani con corteccia lucida, bruno-rossastra. Gemme piccole, globose, glabre, con perule...
  • Arbusto o albero di piccole dimensioni alto fino a 10 metri, con chioma espansa, larga ed irregolare. Fusto spesso tortuoso e contorto, ramificato principalmente dalla base...
  • Albero sempreverde che può raggiungere i 15-30 m di altezza. Le foglie sono pendule, coriacee e aromatiche e presentano una particolarità sono eterofille (le foglie giovani sono...
  • Pianta alta 20-80 cm. , generalmente robusta, con fusto eretto, di colore brunastro, grigiastro o violaceo, senza vere foglie, ma con brattee guainanti dello stesso colore...
  • Pianta erbacea biennale con fusto eretto, ispido per la presenza di peli rigidi, ramoso nella parte finale; radice fittonante, carnosa e abbastanza grossa; durante il primo anno...
  • Pianta erbacea perenne con foglie lunghe fino a 1 m, partenti direttamente dal terreno e disposte a rosa, composte da un asse centrale (ràchide), ricoperto da scaglie marroni...
  • Il ciclamino primaverile è una pianta erbacea perenne, piccola tuberosa dai delicati fiori rosati. Si trova al centro–sud e nelle isole fino a 1200 m s.l.m..
  • Cespuglio o alberello con rami spinescenti alto 6-8 metri. Corteccia del fusto irregolarmente screpolata. Foglie a lamina stretta lanceolata, con margine intero, leggermente...
  • Arbusto, alto 1-2 metri. Rami eretti e flessibili, pubescenti da giovani. Fusto legnoso con corteccia color verde-olivacea. Foglie trifogliate, la fogliolina centrale più grande...
  • Pianta erbacea annuale o biennale, alta 10-40 cm, mollemente pubescente, con fusti robusti, eretti, semplici o ramificati. Radice fittonante, non molto profonda. Le foglie,...