Orchide piramidale

Anacamptis pyramidalis

Pianta alta 20-60 cm, con fusto relativamente esile, eretto, cilindrico, glabro, lucido. Foglie allungate, ripiegate a gronda, avvolgenti il fusto e decrescenti verso l’alto. Infiorescenza compatta, dapprima conica, poi ovale a maturità. Brattee spesso violacee, lunghe quanto l’ovario. Fiori piccoli, numerosi, di colore generalmente rosa più o meno chiaro, non sono infrequenti popolazioni con fiori completamente bianchi o di un colore molto intenso con tepali acuminati; gli esterni diretti all’infuori, quello mediano curvato in avanti, gli interni un po’ più corti, sono appressati tra loro. Labello munito alla base di due lamelle strette parallele e verticali, con colore ai tepali, nettamente trilobo. Sprone molto sottile, flessuoso e rivolto verso il basso.

Extra:

Tra le varietà presenti in Italia vanno inoltre ricordate:

  • Anacamptis pyramidalis var. nivea P. Delforge, con fiori bianchi, frequente specialmente nell'Italia meridionale.
  • Anacamptis pyramidalis var. tanayensis Chevenard, con fiori più piccoli, di colore porporino; diffusa nelle Alpi svizzere e francesi, in Italia nota solo per l'Umbria.
  • Anacamptis pyramidalis var. urvilleana, con fiori piccoli, bianco-rosati ed infiorescenza oblunga, dalla fioritura precoce (febbraio-aprile).
Corologia:
Distribuita ovunque nella regione Mediterranea. In Italia è diffusa in tutto il territorio.
Fenologia:
Aprile-giugno
Habitat:
Predilige terreni aridi e calcarei in prati, pascoli, garighe, radure, boschi discontinui e macchie. Vegeta dal livello del mare fino a 1400 m di altitudine.
Forma biologica:
Geofite bulbose.
Curiosità:
Il nome deriva dal verbo greco anakamptein (ripiegarsi) probabilmente riferito ai tepali laterali incurvati verso l'alto, o forse alle due caratteristiche lamelle verticali (simili a pieghe) poste alla base del labello. È considerata specie dotata di grande adattabilità e capacità di conquistare nuovi territori: una tipica "pianta pioniera", insomma.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Anacamptis pyramidalis
Flora:
Famiglia:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Arbusto, alto 1-2 metri. Rami eretti e flessibili, pubescenti da giovani. Fusto legnoso con corteccia color verde-olivacea. Foglie trifogliate, la fogliolina centrale più grande...
  • Frutice lianoso sempreverde, prostrato-diffuso (strisciante sul terreno) o sormentoso-rampicante (su alberi, muri e rocce, raggiungente anche i 15 m. di lunghezza ) mediante...
  • Albero sempreverde, alto 15-18 m, può raggiungere dimensioni maggiori in esemplari molto vecchi (nel Supramonte sardo è stata segnalata una pianta di 28 metri di altezza; Cabiddu...
  • Aromatica, perenne, suffruticosa, alta 30-50 cm, molto ramificata fin dal basso, con base lignificata. I fusti appena formati sono ricoperti da una peluria argentea. Presenza di...
  • L'Oleandro è un arbusto cespuglioso, molto ramificato, con rami eretti e sottili, che può assumere portamento di piccolo alberello, può superare i 5 metri di altezza. La corteccia...
  • Arbusto sempreverde alto sino a due metri, molto ramificato appartenente alla famiglia delle Labiate. Fusto legnoso, corteccia grigiastra; foglie piccole, sottili e opposte, con...
  • Erbacea alta tra 40 e 150 cm. L’ infiorescenza è in cima al fusto, composta da fiori lunghi (3-5 cm) tutti rivolti sullo stesso lato, color porpora con macchie rosso scure e...
  • Pianta vigorosa e appariscente, alta 20-70 cm. Fusto grosso, eretto, cilindrico, glabro e lucido. Foglie lineari-carenate, con apice acutissimo divergente, di colore verde chiaro...
  • Pianta alta 15-60 cm. Fusto eretto, spesso arrossato alla base, tormentoso soprattutto nella parte superiore e foglioso sino all’infiorescenza. Foglie abbraccianti, oblungo-...
  • Pianta slanciata alta 20-40 cm, con fusto glabro ed eretto. Foglie, da lanceolate a subspatolate, acute, lunghe fino a 15 cm.; le basali sono disposte a rosetta, le superiori più...
  • Arbusto o alberello le cui dimensioni rimangono contenute entro i 4-5 metri, molto ramificato. La chioma è globosa, irregolare e densa. Tronco sinuoso e corteccia squamosa...
  • Lo zafferano minore (o Croco ) è una specie endemica di Sardegna e Corsica, assai affine allo Zafferano vero ( Crocus sativus L.) pianta di origine asiatica che trova ampio...