Vivaio di San Cosimo (Lanusei)

Vivaio San Cosimo (Lanusei)

Storia e localizzazione della struttura

Il vivaio forestale "S. Cosimo" è sorto nel 1969 dopo l'acquisizione al demanio dei terreni di pertinenza.
La sua realizzazione e la gestione è rimasta all’Ispettorato Ripartimentale di Nuoro che se ne è occupato fino al 2000, anno in cui è passato all’Ente Foreste della Sardegna.
Si trova nel comune di Lanusei, a circa 6 km dalla città, su un perimetro forestale ubicato sui versanti di Monte Armidda, Monte Longu e Punta Tricoli che raggiungono rispettivamente quote di 1270, 1100 e 1211 metri s.l.m. .
Il vivaio è ubicato a quota 906 m.s.l.m. su terreni originati dal disfacimento di rocce sedimentarie (scisti) del paleozoico e alcuni lembi del gruppo intrusivo ercinico che danno origine a terreni acidi superficiali e profondi al variare della fertilità della stazione e dell’attività pedogenetica. 

Aspetti fitoclimatici

Il clima è relativamente mite durante l’inverno, rispetto alle quote sensibilmente alte del perimetro e si hanno limitate escursioni sotto lo zero, concentrate prevalentemente nel trimestre dicembre-gennaio-febbraio.
Per il rilevamento dei dati necessari all’inquadramento del clima si fa riferimento alla stazione pluviometrica di Siccaderba (882 m.s.l.m.).
La temperatura media annua è di 15,3 °C mentre la minima del mese più freddo è di 4,5 °C.
Le precipitazioni medie annue, spesso a carattere nevoso, sono notevoli risultando una piovosità media annua di 1038 mm. suddivisa in circa 70-80 giorni piovosi concentrati nei mesi autunno-vernini. Durante il periodo estivo si hanno temperature elevate le quali determinano danni ai giovani impianti ed in particolare ai semenzali, quando il terreno tende a riscaldarsi sensibilmente.
Sotto l’aspetto fitoclimatico il vivaio, con riferimento alla classifica del Pavari, rientra nel Lauretum di secondo tipo, sottozona media e fredda. 

Organizzazione del Vivaio

Superficie totale: mq 31.000 
Superficie produttiva: mq 11.000 
Superficie improduttiva (strade, piazzali e viottoli di servizio, fabbricati, canali di drenaggio, aree inutilizzate, pineta e fascia frangivento etc): mq 20.000.

Qui i dati sulla consistenza regionale, per ciascun vivaio, aggiornata a settembre 2021
AggiornamentoLA PRODUZIONE VIVAISTICA-FORESTALE 2023

Contatti

Responsabile Complesso
Direttore Lavori
Sostituto del Direttore del Servizio
Telefono:
0782 490721
Cellulare: 328 0281428
Cellulare: 3204331301
Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

  • Questa vedetta è sita, come quella di Gonare, nei pressi di un'omonima chiesetta campestre di montagna. Nostra Signora de su Monte sta infatti in agro di Fonni , ed è (insieme...
  • La visuale da questa postazione di avvistamento, tra le più affascinanti della costa occidentale sarda, spazia dai monti di Villanova Monteleone (ad est) al folgo di Alghero -...
  • La vedetta di Asuni, nota col toponimo Modighina , è situata sulla cima del Monte Ualla , che sfiora i 600 m slm. Posizionata geograficamente al centro dell'Isola, gode di un...
  • Domina il territorio spaziando dalla bassa Gallura all'altopiano di Buddusò, protegge e sorveglia l'ambito forestale del Monte Lerno di Pattada . Da quassù si dominano anche:...
  • Splendido panorama sulla costa e la formazione rocciosa denominata La Piramide
  • Monte Tudderi dai suoi 435 m.s.l.m. è una delle alture più adatte per sorvegliare il territorio costiero del nord Sardegna. Si trova in comune di Tergu, tanto che comunemente è...
  • Servizio Territoriale: Cagliari - Comune: Decimomannu , Recapiti sede: tel 070.9664400 e 070.9619024