Un'intesa a tutela della biodiversità

03 Luglio 2008
Cymbalaria aequitriloba

Venerdì 6 Giugno 2008 si è svolto a Oliena presso l’auditorium della scuola media statale l’incontro su “La conservazione e gestione della biodiversità vegetale nel territorio del Supramonte”. All’incontro hanno partecipato i comuni di Oliena, Orgosolo Urzulei e Dorgali, docenti e ricercatori universitari del Dipartimento di scienze Botaniche dell’Università di Cagliari, i rappresentanti del Centro nazionale di Biodiversità forestale del Corpo Forestale dello Stato, Presidente e funzionari dell’Ente Foreste, appassionati e curiosi.

Al centro dell’iniziativa la sfida della conservazione e gestione della ricchezza floristica del territorio del Supramonte, territorio che ospita un consistente contingente di specie esclusive, endemiche, rare o comunque di interesse fitogeografico.
Nel corso dei lavori sono emersi alcuni elementi strategici ai fini di un approccio gestionale corretto ed efficace quali:
- il coinvolgimento delle popolazioni locali;
- la disponibilità di informazioni e studi specifici sull’area, raccolti da ricercatori, esperti ed appassionati, relativi alle specie presenti, alla loro distribuzione, alla consistenza delle popolazioni, ai fattori di minaccia, etc.
- l’intervento di strumenti di tipo normativo e regolamentare finalizzati all’adozione di misure di gestione, valorizzazione e tutela;
- l’azione sinergica degli Enti preposti al governo e alla gestione del territorio, come i comuni e l’Ente Foreste della Sardegna e ancora degli Enti di ricerca competenti, che insieme possono svolgere un ruolo chiave nella sfida attraverso l’elaborazione, la predisposizione e l’attuazione di specifiche metodologie, misure ed azioni.

La firma del Protocollo d'intesa

In questo contesto è stato firmato il protocollo d’intesa tra l’Ente Foreste della Sardegna, rappresentato dal suo Presidente, Carlo Murgia, il dipartimento di Scienze Botaniche dell’Università di Cagliari e il Centro nazionale di Biodiversità forestale del Corpo Forestale dello Stato.

Attraverso questo protocollo i contraenti si sono impegnati a porre in campo le proprie risorse e competenze specifiche con diversi obiettivi tra cui:
1. l’individuazione e la selezione di alcune specie forestali della Sardegna in base ai criteri basati sull’interesse conservazionistico e produttivo;
2. lo studio dal punto di vista autoecologico e biosistematico delle entità critiche e a più alto rischio d’estinzione;
3. la predisposizione di una strategia a medio e lungo termine per la conservazione del germoplasma relativo alle entità endemiche, rare o in pericolo d’estinzione dei territori gestiti direttamente dall’Ente Foreste della Sardegna;
4. L’individuazione delle specie forestali da comunicare al MIPAAF ai sensi della normativa CE/1999/205;
5. l’individuazione delle regioni di provenienza ai sensi della normativa nazionale (Dec. Lgs 386/2003);
6. la formazione del personale dell’Ente Foreste addetto alla raccolta ed all’estrazione del seme dai frutti materiali;
7. la raccolta e la conservazione a scopo di ricerca e di moltiplicazione delle specie di interesse;
8. la collaborazione tra i cofirmatari e le strutture vivaistiche dell’Ente Foreste per la moltiplicazione, certificazione e gestione del germoplasma di specie autoctone d’interesse forestale, ai sensi D. Lgs. 386/03.

Le parti si sono impegnate inoltre a:

- Presentare progetti locali, nazionali e internazionali, aventi come finalità la conservazione in situ ed ex situ del germoplasma vegetale autoctono, nonché la conservazione degli habitat indicati nella rete Natura 2000.
- Procedere di comune accordo alla difesa e al recupero dei taxa forestali endemici, rari e/o minacciati o comunque di particolare interesse fitogeografico attraverso attività di conservazione e monitoraggio in situ e di conservazione del patrimonio genetico ex situ presso le strutture della Banca del Germoplasma della Sardegna (BG-SAR) e del Centro Nazionale per la Biodiversità Forestale (CNBF) di Peri (VR).
- Divulgare i progetti e i susseguenti risultati scaturiti dall’accordo sottoscritto attraverso convegni, pubblicazioni scientifiche e altri mezzo di divulgazione.

Questa iniziativa conferma e rafforza le politiche dell’ Ente Foreste della Sardegna per la conservazione della Biodiversità dichiarate con l’adesione al Countdown 2010 e ancora rivolte all’adeguamento della propria attività vivaistica alle nuove esigenze di conservazione, nonché alle norme sulla produzione e la commercializzazione delle specie forestali.

 

 

Condividi:

Notizie ed eventi

19 Ottobre 2020

Forestas conduce in Sardegna una nuova campagna scientifica per la tutela della Trota mediterranea ( Salmo cettii ) finanziata dalla UE. Con nuove attrezzature acquistate è partito il campionamento genetico in Ogliastra e nel...

15 Ottobre 2020

Sembra un romanzo d'avventura, ma è una storia vera: Kronos è un piccolo grifone nato in cattività...ma capace di prendere il volo e conquistare la sua libertà, vagando sulle Alpi e attraversando il Mediterraneo...

15 Ottobre 2020

Dopo gli ottimi risultati del precedente progetto, arrivano in Sardegna nuovi finanziamenti LIFE: proseguiranno sino al 2026 le azioni per riportare il Grifone in tutta la Sardegna e consolidare i risultati...

14 Ottobre 2020

In occasione del 20° anniversario della firma della Convenzione europea del paesaggio a Firenze ( 20 ottobre 2000 ) UNISCAPE ha organizzato per i prossimi 16 -17 ottobre una conferenza...

13 Ottobre 2020

Il contributo dell'Agenzia alla settimana nazionale della protezione civile, online un contributo su Prevenzione Antincendio tra interventi silcocolturali e pianificazione delle risorse ai fini AIB ...

12 Ottobre 2020
FInalmente i lavori stanno per partire

La complessa macchina organizzativa, messa in campo da Forestas per la realizzazione di migliaia di chilometri di sentieri escursionsitici e ciclo-escursionsitici (MtB) in Sardegna, finanziata dalla UE con i...

08 Ottobre 2020

Un breve riepilogo delle principali sfide del progetto, e sui passi sin qui compiuti nella cooperazione transfrontaliere extra UE che vede Forestas capofila per varie azioni di Ricerca Applicata sui sistemi agroforestali ed, in...

07 Ottobre 2020

Anche sui molteplici versanti del Monte Linas , dopo un anno di rilievi puntuali, studi cartografici e catastali, sopralluoghi e verifiche sul campo, sono state completate le prime due fasi della complessa progettazione...

06 Ottobre 2020

L’Agenzia Forestas per il periodo 2020-2023 sarà il soggetto attuatore per la Sardegna del progetto For. Italy , che rappresenta il primo ed importante risultato della cooperazione interistituzionale attivata grazie al “ Testo...

02 Ottobre 2020

Alla fine degli anni Settanta il condor della California ( Gymnogyps californianus ) gigante alato che dominava i cieli del Nord America da migliaia di anni, ha rischiato di scomparire per sempre. La specie...

30 Settembre 2020

Concluso l'iter di valutazione delle richieste dell'ACI per lo svolgimento dell’evento sportivo motorizzato in programma dal giorno 8 al 11 ottobre 2020 . L'atto di assenso è stato condizionato al rispetto di alcune prescizioni,...

29 Settembre 2020

In data odierna è stato pubblicato l' elenco delle DOMANDE AMMESSE con riserva per la partecipazione...