L'allevamento lepri di Pantaleo

08 Febbraio 2011
Lepre

La Foresta demaniale di Pantaleo, situata all'interno dei comuni di Santadi e Nuxis, è un’area che presenta caratteri di elevata naturalità. Sono infatti presenti svariate specie rare ed endemiche. Tra gli alberi ad esempio ricordiamo il tasso, l’agrifoglio con portamento arboreo, la ginestra dell’Etna, l’acero trilobo, il sambuco, il bagolaro, ma, soprattutto, Pantaleo vanta la più estesa lecceta esistente al mondo. L'habitat favorisce dunque la presenza di numerose specie animali: il cervo sardo, il daino, l’aquila reale, l’astore, il falco pellegrino.
Fiore all'occhiello di questa ricca foresta, oasi di protezione faunistica, è l'allevamento della Lepre sarda, Lepus capensis mediterraneus.
Specie erbivora, solitaria e molto legata al territorio in cui vive, predilige le zone pianeggianti o collinari. Differentemente da altre specie non scava tane, si nasconde tra l’erba e gli arbusti ed è quindi esposta a pericoli.

Sino a venti anni fa si temeva fortemente per la sorte della Lepre sarda, considerata infatti come specie in via di estinzione, o, a detta dei più ottimisti, di un animale la cui presenza nel territorio era decisamente precaria. Oggi si può affermare con soddisfazione che la situazione è decisamente migliorata.

Il programma di allevamento e ripopolamento della Lepre sarda è iniziato a Pantaleo nel 1988. Si iniziò con delle coppie in parchetto, per proseguire poi con con la cattura di altri esemplari. Dal 1990, con due coppie, si iniziarono le prove di allevamento a terra e quindi le prime nascite.
Il buon successo raggiunto spinse a sperimentare altre formule di allevamento come, per esempio, moduli formati da 2 femmine ed un maschio e da 4 femmine ed un maschio. I felici risultati raggiunti hanno portato alla collaborazione con le Università isolane e con importanti esperti del settore e furono condotti dei monitoraggi sanitari frequenti e coordinati.

La sperimentazione ha analizzato in chiave evolutiva intere generazioni, portando alla costruzione di un notiziario in grado di catalogare e far conoscere la specie in tutte le sue variabili. I risultati ottenuti hanno rivisto, ridefinito e confermato la scelta di ripopolare l’isola con l’allevamento nei cantieri.

Anche oggi l'allevamento si è confermato per il grado raggiunto in qualità ed in quantità (mediamente 150 - 200 individui). L’importanza della presenza di un nucleo di osservazione, l’eredità di un passato ricco di attenzioni nel settore, i meccanismi ormai collaudati nella gestione modulare di un patrimonio esistente, la presenza di figure esperte e responsabili, sono tutti elementi che proiettano in avanti il progetto. I successi raggiunti inoltre stanno dando l'incentivo per integrare il lavoro fin qui svolto con un percorso didattico e turistico.

Condividi:

Notizie ed eventi

28 Maggio 2024

Attraverso due Questionari , compilabili online, è possibile contribuire alla conoscenza sulla presenza delle due specie sul territorio sardo...

27 Maggio 2024

Pubblicato in albo pretorio un avviso per Manifestazione d'interesse per Responsabile di Presidio e UOS presso i seguenti presidi forestali afferenti al Servizio Territoriale di Cagliari: ...

30 Maggio 2024

Forestas in collaborazione con l'Assessorato regionale Difesa Ambiente organizza due webinar trasmessi in streaming gratuitamente sulla piattaforma webex. Alle ore 15 si parlerà di Rete escursionistica regionale (RES) per lo sviluppo sostenibile...

21 Maggio 2024

Nuovi mezzi per la flotta regionale AIB dell’Agenzia FoReSTAS - i primi operativi già da questa settimana e schierati già da giugno 2024

10 Maggio 2024

Il personale Forestas li ha trasportati nella voliera di pre-ambientamento a Cea Romana, mentre le videocamere ed i sensori GPS installati dall’Agenzia testimoniano quotidianamente i movimenti e le abitudini dei grifoni rilasciati lo scorso 9...

08 Maggio 2024
Esiti del test di utilizzo da parte dei fruitori (come previsto dall'allegato H del regolamento regionale per i "sentieri per tutti")

Il regolamento regionale anche in questo aspetto è assai innovativo : e quindi come era previsto, il Comune di...

21 Maggio 2024

Workshop sulle potenzialità del silvopastoralismo : per aumentare la resilienza del territorio. Esperti dalla Catalogna presenteranno pratiche su riduzione rischio incendi . A seguire, visita...

02 Maggio 2024

Si trova nel bosco Seleni (Lanusei) e sarà inaugurato lunedì 6 maggio il primo sentiero "realmente accessibile" secondo le specifiche norme regionali approvate nel 2024 dalla...

30 Aprile 2024

Il 12 aprile 2024 si è svolto, a Roma presso la Sala Cavour del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (MASAF) il convegno sui Demani Regionali e Strategia Forestale Nazionale ...

24 Aprile 2024

Come disposto dalla DGR n° 10/71 del 23.04.2024 , la Regione ha pubblicato l’Avviso pubblico per l’acquisizione di manifestazioni di interesse per...

11 Aprile 2024

Passi importanti nel bacino del Basso Flumendosa : Forestas ha posto in pre-accatastamento i tre nuovi percorsi tra Orroli e Nurri.

La RES cresce e raggiunge la parte centro-meridionale del Sarcidano-Barbagia di Seulo, un...

16 Aprile 2024
I GIORNI DEL GRIFONE NEL SUD SARDEGNA SONO ARRIVATI !

Nei giorni scorsi, sono finalmente iniziate le operazioni per il rilascio dei primi quindici grifoni nel sud Sardegna, a partire dalla base operativa presso il cantiere...