C.A.R.F.S. di Monastir

Avvoltoio grifone e corvo imperiale

Il Centro si occupa del recupero  e cura della fauna selvatica, con propri veterinari, e dell’allevamento della pernice sarda e dell’allevamento sperimentale della quaglia selvatica.
L'attività sanitaria svolta consiste nella cura e nel ricovero di animali selvatici che provengono principalmente da areali della provincia di Cagliari e parte della provincia di Nuoro.

Il centro è dotato di strutture per il ricovero, talune delle quali includono zone umide da destinare agli acquatici. Gran parte dell’attività sanitaria consiste nella terapia chirurgica e medica e nel successivo graduale recupero.
I selvatici vengono sottoposti ad esami sierologici in numero statisticamente significativo ai fini del monitoraggio sulle principali malattie che colpiscono i selvatici.
L'allevamento è finalizzato alla riproduzione della Pernice sarda (Alectoris barbara) in tutto il suo ciclo a scopo di ripopolamento degli areali a rischio.
In collaborazione con l’Istituto Nazionale della Fauna Selvatica e l’Istituto Regionale della Fauna Selvatica è in corso, a livello sperimentale, un progetto per l’allevamento della quaglia selvatica per la produzione di individui geneticamente puri.
Inoltre, il Centro è punto di riferimento ed offre operatività sul campo nei progetti di ripopolamento e reintroduzione di specie a rischio, quali il Cervo sardo, il Grifone, l'Aquila del Bonelli.  

ORARI DI APERTURA E CONTATTI

Il centro è aperto tutti i giorni, festivi inclusi, con orario: 7:30-15:30.
Telefono: 070.9165108. 

Contatti

Veterinario
Responsabile Centro Allevamento Recupero Fauna Selvatica Monastir
Telefono:
070 9165108, 320 4331076
Cellulare: 320 4331076
Condividi:
Scheda
Servizio di appartenenza:
Tipo struttura:
Indirizzo:
località Basigna
09023 Monastir CA
Italia
Approfondimenti

Potrebbe interessarti anche:

  • A quota 1467 m s.l.m. questa vedetta domina tutto l'agro di Tonara e su tutti i monti circostanti, con lo sguardo che spazia dal massiccio del Gennargentu a tutta la Sardegna...
  • Obiettivo di questo vivaio è la conservazione delle specie vegetali tipiche dell’ habitat dunale . Attivare una sezione per la conservazione e propagazione di alcune specie...
  • Il monumento naturale di monte Novo San Giovanni - raggiungibile da un sentiero forse preistorico - presenta guglie alte fino a 70 metri , dove crescono rarità floreali endemiche...
  • Questa è la vedetta di Bargasola ( Gavoi ). In lontananza si scorgono Monte Novo S.Giovanni di Orgosolo (il suo caratteristico tacco piatto) e lo sguardo spazia poi sino al...
  • Il Vivaio Forestale di Campu S’Isca sorge sin dal 1914, all'interno della Foresta Demaniale di Montimannu
  • Una delle postazioni più in alta quota, domina il suo territorio da oltre 1200 metri s.l.m. Esterzili, Monte Santa Vittoria : da questa posizione - che gode di un panorama aperto...
  • Provincia: Nuoro - Comune: Macomer - tel 0785.20001
  • Abbarbicata su un tacco calcareo, domina un paesaggio di tacchi calcarei ... La visuale a 360° spazia da nord a sud, da est ad ovest incontrastata, per via della notevole altezza...